Pagelle Gp Stiria 2021

Spielberg, 27 giugno. Pagelle Gp Stiria 2021

F1. Max Verstappen vince il Gran Premio di Stiria. Grande prova di forza da parte dell’olandese che batte nettamente Hamilton (2°) e la Mercedes. Completa il podio Bottas, quindi Perez. Discreta anche la Ferrari in 6^ e 7^ posizione.

Ma vediamo insieme i voti per questa gara:

Red Bull: 9 al team; 10 a Verstappen; 8 a Perez

Weekend semplicemente perfetto lato Verstappen. Dalla pole del sabato alla gara gestita in modo perfetto la domenica. L’unico spauracchio poteva essere la partenza, ma con una chiusura perfetta su Hamilton si garantisce da subito la testa della corsa. Molto bene anche Perez che, nonostante la strategia diversa a partire con gomma rossa, tiene un ottimo ritmo. Se non fosse per il tempo perso al pit stop con la posteriore sinistra, sarebbe certamente stato davanti a Bottas

Mercedes: 6 al team; 6.5 a Hamilton; 6 a Bottas

Non c’è molto da dire sullo weekend di Hamilton. In qualifica capisce che la pole è difficile e prova addirittura tre tentativi nel Q3 (senza successo); in gara il suo passo è a livello Red Bull con le gomme nuove, poi viene via via sempre meno. Ha detto bene nel post gara: al momento gli avversari sono più veloci e non può farci nulla. Per quanto riguarda Bottas, invece, rimedia penalità sulla griglia per un testacoda in pit lane al venerdì provando una nuova ripartenza per il team. Il suo ritmo poi è discreto, ma mai a livello del compagno e batte Perez solo sfruttando la sua disgrazia al box. Sufficiente, ma nulla più.

Lewis Hamilton in azione durante il Gp di Stiria

McLaren: 8 al team; 9 a Norris; 4 a Ricciardo

Uno weekend assolutamente a due facce per loro. Altra gran gara per Norris che scatta dalla terza posizione e si difende discretamente nelle prime fasi di gara da Perez e Bottas. Quando capisce che con loro non può più nulla, lì lascia andare e gestisce perfettamente fino alla fine la 5^ piazza. Non altrettanto si può dire per Ricciardo, che rimane escluso in Q2 prima e fuori dai punti poi. Ma la vera parte negativa è il distacco dal compagno: un’eternità sia al sabato che la domenica.

Ferrari: 7 al team; 8 a Sainz; 8 a Leclerc

Uno weekend nemmeno da paragonare a quello visto in Francia: decidono di privilegiare la gara e si vede. Sainz rimane escluso in Q2, ma questo gli permette di partire con gomma gialla e quando si libera del traffico la sfrutta al meglio per superare chi gli stava davanti. Leclerc, invece, scatta 7°, ma commette un errore al via e danneggia l’ala anteriore. E’ costretto alla sosta e precipita in fondo, tuttavia con un buon passo gara rimonta e con un’ottima strategia a due soste riesce comunque a chiudere dove è partito.

Charles Leclerc supera Fernando Alonso durante la rimonta nel Gp di Stiria

Aston Martin: 6 al team; 7 a Stroll; 5 a Vettel

Weekend più che discreto per quel che riguarda Stroll: entra in Q3 al sabato e con una buona gara porta a casa l’8^ piazza. Non si può dire la stessa cosa per Vettel, che non riesce a replicare la prestazione del compagno dopo essere rimasto escluso in Q2 durante la qualifica. Nel finale viene superato anche da Raikkonen, a conferma di una prestazione sottotono.

Alpine: 6 al team; 7 a Alonso; 4 a Ocon

Per Alonso si può fare lo stesso discorso di Stroll, con lo spagnolo in Q3 al sabato e costante la domenica che porta a casa un buon 8° posto. Per Ocon, invece, sembra che da quando ha rinnovato il contratto sia “andato in ferie”. Escluso in Q1 prima e disperso nelle retrovie poi, peggio della Francia. Bocciato

Alpha Tauri: 6 al team; 6 a Tsunoda; sv Gasly

Se non fosse stato per la penalità rimediata in qualifica, per Tsunoda ci sarebbe stato anche un voto in più. La sua gara è assolutamente in linea con quelle di Alonso e Stroll. Impossibile invece dare un voto alla gara di Gasly. La qualifica è, ancora una volta, molto buona ma in gara si deve ritirare subito per un contatto avuto con Leclerc.

Un discreto Yuki Tsunoda nel Gp di Stiria

Alfa Romeo: 5 al team; 6 a Raikkonen; 6 a Giovinazzi

La prestazione dei piloti è sicuramente sufficiente; quella della macchina invece non lo è per i punti. Giovinazzi meglio in qualifica, ma la colpa del risultato finale non è tutta sua: prima rimane coinvolto senza colpe in un contatto; poi il team lo ferma prestissimo, nel finale il degrado gomma si fa sentire e perde posizioni. Al contrario, Raikkonen, parte da dietro con gomma dura e fa vedere ancora una volta quello di cui è capace, ma chiude comunque 11°.

Williams: 5 al team; 6 a Latifi; 8 a Russell

Che peccato per Russell! Stava facendo la gara della vita con la Williams! Dopo essere scattato dalla 10^ posizione, tiene il ritmo di chi gli sta attorno fino alla sosta. Poi, un problema alla power unit lo costringe al ritiro. Per quanto riguarda Latifi, invece, la differenza in qualifica si mostra ancora abissale, quando resta fuori in Q1. In gara poi rimane coinvolto in un contatto al via e deve fermarsi subito; cerca di rimontare e riesce comunque a battere una Haas.

Haas: 4 al team; 6 a Schumacher; 5 a Mazepin

Che la macchina non abbia il ritmo lo sappiamo, ma la differenza di prestazione tra i due piloti è troppo evidente. Schumacher sempre nettamente davanti; solo al via finisce alle spalle di Mazepin, ma nonostante ciò riesce a recuperare e a chiudere davanti a Latifi.


Autore: Alessandro Rana – @AleRanaF1

Immagini: F1; Mercedes; Alpha Tauri; Red Bull

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,081FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
cielo sereno
15.4 ° C
16 °
12.6 °
82 %
4.1kmh
0 %
Ven
19 °
Sab
19 °
Dom
17 °
Lun
15 °
Mar
13 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings