sabato, Aprile 20, 2024

Gp Azerbaijan 2021: live FP3

Gp Azerbaijan 2021: live FP3


Buongiorno a tutti/e amici e amiche di FUnoAT. Prima di addentrarci in questo qualifying day, andiamo a ricapitolare un po’ cosa accaduto ieri tra le stradine e nel paddock di Baku. I lunghi rettilinei e la conformazione del tracciato hanno riportato i team principal a farsi la guerra sulla flessione delle ali, anteriori e posteriori. Mercedes e McLaren le mine vaganti. Se Red Bull utilizzerà, come probabilmente accadrà, delle specifiche particolarmente flettenti, i due team prima citati potrebbero intervenire presentando una protesta formale alla Federazione. La situazione andrà monitorata nelle prossime due giornate.

Per quanto riguarda le performance viste in pista invece, la SF21 continua a riservare delle sorprese riuscendo a restare alle spalle della Red Bull sia nelle FP1 che nelle FP2. Piloti e squadra non credono di avere possibilità di poter competere per la pole position come avvenuto a Monaco, con Mekies (direttore sportivo del Cavallino) che nella serata di ieri ha anche dichiarato che sarebbe stato necessario pensare più in ottica gara che non alla prestazione pura in qualifica. Il passo gara di Sainz sulle Soft è apparso discreto (approfondisci qui), mentre Leclerc è andato in sofferenza con le Medie (graining al posteriore). Il bilanciamento aero-meccanico non dovrà andare solo nell’ottica di incrementare la velocità di punta in rettilineo, ma bisognerà pensare anche ad un assetto tale da permettere ai piloti una migliore gestione degli pneumatici.

Gp Azerbaijan 2021: live FP3
Lewis Hamilton al boccaggio dell’anteriore destra, FP1 Gp Azerbaijan 2021

Giornata deludente quella di ieri per la Mercedes, andata in sofferenza per mancanza di grip, con Toto Wolff che ha commentato la situazione definendola molto simile a quanto accaduto a Singapore 2015. Gp in cui i teutonici fecero molta fatica nel far funzionare le gomme. In qualifica riuscirono ad ottenere soltanto una quinta e sesta posizione, mentre la gara terminò con il quarto posto conquistato da Rosberg e con il ritiro di Lewis Hamilton. Per l’epoca storica ritrovarsi 5° in qualifica ad 1”4 dalla pole era da considerarsi un risultato catastrofico. Questo per dirvi che forse, ieri il team campione del mondo in carica potrebbe non essersi nascosto e che potrebbe essere autore di un altro weekend in salita, un po’ come avvenuto sulle stradine del Principato.

La Mercedes è sembrata soffrire più sul giro secco che sul passo gara. A Baku fortunatamente i sorpassi sono possibili. Quindi anche se le cose non andassero per il meglio in qualifica, poi si avrebbe, a differenza di Monaco, almeno la possibilità di recuperare alla domenica. La Red Bull per contro ha dimostrato un bel ritmo sia in qualifica che in gara e per lei sarà un must approfittare del momento critico dei rivali per accumulare punti in chiave campionato. Ovviamente tutte queste considerazioni sono basate su quanto visto ieri. I tecnici delle squadre hanno avuto a disposizione un’intera serata per mettere a punto la propria monoposto in vista delle sessioni ufficiali.

Quindi non ci resta che immergerci nell’azione odierna e iniziare a capire cosa potremmo attenderci dalle qualifiche odierne. Sessione entro la quale anche McLaren andrà su di prestazione motore e probabilmente tornerà in lotta per le posizioni che tenterà di occupare anche la Ferrari.

Le FP3 scatteranno alle 11:00 italiane. A seguire tutti gli aggiornamenti.


Live FP3

12:05 – Per il momento è tutto, appuntamento alle 14:00 per assistere assieme alla diretta di queste imperdibili qualifiche. Buon proseguimento di giornata e come sempre, grazie per essere stati con noi.

12:01 – Finisce così l’ultima sessione di libere sul tracciato azero. Gasly al comando, Perez in seconda e Hamilton in terza posizione. Quarta e quinta la Ferrari. Il crash avvenuto alle 11:28 non ha permesso a Verstappen di prendere parte alla seconda simulazione di qualifica.

12:00 – Bandiera a scacchi!

11:58 – Gasly, Perez, Hamilton, Leclerc, Sainz e Norris la classifica nelle prime posizioni. Intanto il tempo di Lewis è arrivato anche grazie ad una grande scia offertagli da Sergio Perez.

11:57 – Terza posizione per Lewis Hamilton: 1’42”697

11:57 – Gasly in testa alle FP3 del Gp d’Azerbaijan: 1’42”251

11:54 – Bandiera verde! Il britannico era riuscito a portare la vettura in una zona ottimale per il ritiro della stessa da parte degli steward.

11:53 – Virtual Safety Car. George Russell costretto a fermare la propria vettura in una via di fuga. Motore spento.

11:52 – Mercedes in pista con gomma Soft. Hamilton e Bottas in 17° e 18° posizione al momento. Vedremo dove li collocherà il lavoro effettuato in mattinata.

11:51 – Terzo tempo per Gasly in 1’42”838. Quarto Alonso in 1’43”080, quinto Sainz: 1’43”162

11:49 – Perez nuovo leader di classifica avvantaggiato da una scia: 1’42”595 (Soft).

Secondo Leclerc senza scie: 1’42”778.

11:47 – In pista anche Perez con gomma Soft.

11:45 – Quarto tempo per Ricciardo: 1’43”557 (Soft). L’australiano si mette alle spalle di Leclerc, che per contro ha ottenuto quel tempo su gomma Media.

11:45 – Lungo per Sainz in curva-15. Sbaglia la staccata, ma riesce a portare la macchina nella via di fuga.

11:44 – Tsunoda si migliora: 1’43”244 ma resta secondo.

11:43 – Quarta posizione per Stroll: 1’43”682 con Soft usata

11:41 – Riprendono il lavoro anche Leclerc e Sainz. In pista con Soft nuove.

11:40 – Sesto tempo per Latifi: 1’44”054 con Soft nuova.

11:39 – Gomme Soft nuove per Tsunoda. Mercedes ancora in pista con mescola Media. Hamilton e Bottas sembra stiano lavorando più in ottica gara. Al momento ricoprono rispettivamente la 12° e la 16° posizione.

11:35 – Semaforo verde. I piloti tornano in pista.

11:29 – Andiamo a vedere quali sono le gomme che hanno utilizzato i piloti in questa prima fase: Hard per Perez, Verstappen, Ricciardo e Norris; Medie per Leclerc, Sainz, Hamilton, Bottas, Ocon e Alonso; Soft per gli altri.

11:27 – Verstappen ancora in macchina. Questa la classsifica sotto regime di bandiera rossa.

Classifica ore 11:27

11:25 – Miglioramento per Gasly qualche istante prima della bandiera rossa: 1’43”051 (Soft).

11:25 – Max Verstappen a muro in curva 15, la stessa in cui ha impattato ieri Leclerc. braccetto della sospensione destra rotto. Bandiera rossa.

11:24 – Migliora Leclerc ma resta terzo: 1’43”532

11:24 – La classifica attualmente vede nell’ordine: Gasly e Tsunoda su Soft, seguiti da Leclerc su Medie e da Perez e Verstappen su Hard.

11:23 – Perez davanti a Verstappen a parità di mescola Hard: 1’43”804 e quarta posizione per lui.

11:22 – Sesta posizione per Giovinazzi: 1’44”113 con mescola Soft

11:21 – Verstappen in quarta posizione alle spalle di Leclerc: 1’43”984 con Hard

11:21 – Gasly davanti a Tsunoda: 1’43”187 (Soft)

11:19 – Ricciardo a circa un decimo e mezzo da Perez a parità di mescola Hard: 1’44”326 e quinta posizione per l’australiano.

Classifica ore 11:19

11:18 – Leclerc in seconda posizione: 1’43”641; Sainz in terza: 1’44’102; entrambi su Medie.

11:18 – Tsunoda in testa: 1’43”447 (Soft)

11:17 – Verstappen gira con gomma Hard e con flow viz nella parte anteriore sinistra della propria monoposto.

11:17 – Perez si migliora: 1’44”165

11:16 – 2 giri di preparazione per gli alfieri della Ferrari. Leclerc e Sainz si lanciano ora per il giro veloce.

11:15 – Per ora Bottas gira in 1’46”301, Hamilton in 1’49”013. Anche la Ferrari in pista con le Medie.

11:14 – Perez in testa con mescola Hard: 1’44”404

11:11 – Hamilton e Bottas scelgono di utilizzare gomma Media, mentre Norris, Ricciardo e Perez la Hard.

11:10 Mazepin lima ancora il proprio crono mentre la pista inizia a popolarsi: 1’45”711 (Soft)

11:06 – Da questo weekend assistiamo ad un cambio di ruoli in casa Ferrari: Laurent Mekies assume la carica di racing director, Inaki Rueda sarà il nuovo direttore sportivo, mentre Ravin Jain (a Maranello dal 2015) diventa il nuovo responsabile delle strategie.

11:05 – Ancora le sole Haas sul tracciato.

Mazepin ottiene il miglior giro in 1’46”717 (Soft)

Schumacher secondo: 1’48”197 (Soft)

11:00 – La maggior parte dei piloti sono ancora fuori dall’abitacolo. I primi ad andare in pista sono Schumacher e Mazepin. Il tedesco della Haas ieri ha riferito di non essere riuscito a completare tutto il lavoro in programma. Questo spiega la repentina uscita dai box questa mattina.

11:00 – Semaforo verde in fondo alla pit lane! Inizia l’ultima sessione di libere in Azerbaijan.

10:59 – La notte ha portato consiglio, con la Ferrari, che andrà ad utilizzare ancora la configurazione aerodinamica da basso carico vista ieri nel corso delle FP2.

10:55Buongiorno amici/e appassionati/e. Andiamo a dare uno sguardo alle condizioni meteo presenti in pista per questa sessione: temperatura asfalto davvero elevata 54°C, ambiente 28°C, umidità 39%. Cielo sereno e leggero vento.

Immagine

Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno – Mercedes – Ferrari – Red Bull – Aston Martin – McLaren – AlphaTauri – Pirelli

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
nubi sparse
15.9 ° C
15.9 °
15.9 °
53 %
1.7kmh
55 %
Sab
22 °
Dom
16 °
Lun
19 °
Mar
17 °
Mer
16 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings