Gp Inghilterra 2021-Gara: Hamilton toglie la vittoria a Leclerc nel finale, gran prova della Ferrari

Prima di iniziare con il resoconto del decimo impegno della stagione di F1 2021, andiamo a riportarvi quelle che erano le condizioni meteo poco prima del via: cielo sereno, temperatura pista 52°C, ambiente 29°C, umidità 38%.

Da segnalare uno start dalla pit lane per Sergio Perez (Red Bull) a seguito di alcuni cambi d’assetto (ritirato dalla sprint race) e alla sostituzione di pacco batterie e centralina sulla sua monoposto. Russell (Williams) è scattato 12° dopo aver ricevuto una penalità di 3 posizioni per il contatto avuto con Sainz (Ferrari). Un po’ di apprensione per Fernando Alonso che ha preso parte al Gp dopo esser stato protagonista di un testacoda nei giri di verifica pre-schieramento.

Nessuna sorpresa. Stessa strategia per tutti. Solo Perez decide di montare un treno di Hard per andare ad effettuare la parte iniziale di gara. Gomma Media per gli altri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-91-1024x411.png
Calssifica e gomme selezionate alla partenza

Si spengono le luci del semaforo ed inizia la gara. Ottimo spunto per Hamilton al via, Verstappen riesce comunque a tenere la posizione. Leclerc sorpassa Bottas e si mette in terza posizione. La battaglia tra i contendenti al titolo continua quasi ruota a ruota fino alla Copse: Lewis prende Max al posteriore mandandolo ad impattare violentemente contro le barriere (ritiro per l’olandese che uscirà dalla vettura sulle proprie gambe ma visibilmente scosso). Approfittando dell’episodio, Charles riesce ad avere la meglio di Hamilton sfruttando bene l’uscita alla Copse. Primo Leclerc, secondo Lewis, terzo Bottas e Verstappen ritirato, questo il verdetto dopo sole nove curve del Gp d’Inghilterra 2021.

16:07 – regime di Bandiera Rossa: gara interrotta per riparare le barriere. Fortunato il britannico della Mercedes nella circostanza. Le vetture tornano in pit lane, dove potrà andare a sostituire eventuali parti danneggiate della sua monoposto. L’episodio Lewis-Verstappen finisce ufficialmente sotto la lente dei commissari alle 16:15. Questa la classifica: Leclerc in testa alla gara. Vettel supera Alonso al via, mentre Sainz si è porta in ottava posizione (gara fermata al giro 3/52).

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-93.png
Classifica al giro 3/52 in regime di bandiera rossa

La gara riprende alle 16:46 (giro 4/52) mediante partenza da fermo. Situazione gomme: approfittando della bandiera rossa tutti i piloti hanno montato un ulteriore set di mescola gialla. Perez è rimasto su Hard. Dovranno tutti quindi effettuare ancora il pit stop obbligatorio.

Si parte! Leclerc tiene la poszione su Hamilton, mentre Norris va a prendersi la posizione su Bottas. Arriva subito la comunicazione da parte degli steward: 10” di penalità per Lewis Hamilton per il contatto con Max Verstappen. Prima del termine del quarto giro arriva il testacoda (completamente autonomo) di Sebastian Vettel (Aston Martin): il tedesco scivola in 19° posizione. Da qui al 10° dei 52 giri si assiste ad un botta e risposta a suon di giri veloci tra Leclerc e Hamilton.Questa la classifica.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-96.png
Classifica giro 10/52

Grande concitazione in testa della gara da qui al 20° giro. Leclerc lamenta problemi alla power unit. I monegasco riceve esatte istruzioni da parte del proprio muretto che riescono a risolvere i problemi nel giro di qualche passaggio. Charles alterna giri veloci a giri comunque competitivi (dal box Ferrari fanno poi sapere che si è trattato di un problema riguardante le mappature). Al 18° passaggio inziano i valzer dei pit stop. Si fermano Raikkonen, Perez, Russell e Vettel, gomme Hard per loro, tranne che per Checo che decide di montare le Medie. Sosta al 19° giro poi anche per Ocon e Latifi che montano le Hard. Alla 21° tornata effettua il pit anche Ricciardo per montare gomma dura. Questa la classifica.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-97.png
Giro 21/52

Al 22° giro si ferma Norris, ma la sua sosta durerà ben 6” rimandandolo in sesta posizione. Al successivo passaggio si ferma Bottas che sfrutta l’errore al box McLaren per superare Lando. Al 28° giro erano rimasti solamente Leclerc, Hamilton, Sainz e Tsunoda a doversi fermare. Rientra Lewis per scontare la penalità: tornerà in pista 5° alle spalle di Norris. Al 29° giro viene richiamato Sainz che però tornerà in pista alle spalle di Ricciardo in 6° posizione: persi 12′‘ per un problema all’anteriore sinistra. Al 30° giro rientra Leclerc: sosta liscia per lui e leadership mantenuta.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-99.png
giro 30/52

Al 31° passaggio si ferma Tsunoda per montare gomma Hard. Effettuato anche l’ultimo pit stop. L’unico in pista con gomme Medie è Sergio Perez scattato su gomma dura. Da qui inizierà la rimonta di Lewis Hamilton, facile sorpasso su Norris al 32° giro, per poi avere la meglio di Bottas alla 40° tornata, con il finnico che lo lascerà sfilare. Da qui Lewis riuscirà a recuperare il gap (circa7-8 secondi) su Charles Leclerc in meno di 8 giri. Il sorpasso arriva alla Copse nel corso del 50° passaggio con il monegasco che va lungo messo sotto pressione dal britannico.

Il Gp d’Inghilterra 2021 viene vinto da Lewis Hamilton, davanti comunque ad uno straordinario Leclerc che ha venduto cara la pelle. La differenza l’hanno fatta loro in pista. Charles ha dimostrato che avrebbe meritato ampiamente la vittoria oggi, l’unico su cui non poteva davvero fare nulla era Lewis e così è stato. Resta comunque un gran bel podio per la Ferrari che si deve godere questa seconda posizione. Bottas chiude il podio.

Norris, poi Ricciardo, Sainz (non ce la fa lo spagnolo a superare l’australiano), Alonso, Stroll, Ocon e Tsunoda formano la zona punti. Resta a secco Red Bull: ritiro per Verstappen, 16° Perez che toglie il giro veloce a Hamilton ottenendo un 1’28”617 su gomma Soft (montata nel finale). Il messicano è indagato per il contatto avuto nel finale con Kimi Raikkonen.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-102.png
La classifica finale

Un risultato che riapre il mondiale: Hamilton resta secondo ma ora vede Verstappen a 8 lunghezze di distanza. Mercedes riduce il gap fino a 4 punti.

Da segnalare il ritiro tecnico di Vettel al 41° giro: Il tedesco viene invitato a riportare la vettura ai box dal proprio team.

Condizioni Verstappen: secondo l’ultimo aggiornamento avrebbe ricevuto un impatto di 51g. Il pilota si sente comprensibilmente stordito ed è stato trasportato in ospdale per una tac.

Appuntamento al Gp d’Ungheria previsto per il weekend 30 luglio – 1 agosto. Buon proseguimento di serata.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: Formula Uno – Mercedes – Ferrari – Red Bull – Aston Martin – McLaren – AlphaTauri – Pirelli

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,000FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Sochi
poche nuvole
15.1 ° C
15.1 °
15.1 °
70 %
2.8kmh
22 %
Ven
16 °
Sab
15 °
Dom
18 °
Lun
18 °
Mar
20 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings