Formula Pro Series – Round 3 – Huis cala il tris

Si passa da un estremo all’altro con il terzo appuntamento della Formula Pro Series.Il nuovo campionato di Studio397 è partito dal circuito di Spa-Francorshamps, con la sua gara inaugurale, passando poi per Silverstone, come secondo round. Ora, il protagonista è il tracciato del Nurburgring. Sono tutte piste storiche del motorsport, ma ognuna con caratteristiche differenti. Siamo partiti da una pista low drag, dove un setup a basso carico la faceva da padrone, fino ad arrivare alla pista tedesca, nella quale sono presenti solamente 2 allunghi importanti.

Infatti, la qualifica assume maggiore importanza, considerando i pochi punti per cercare un sorpasso. Ma come già visto nelle prime 2 gare della Formula Pro Seriesi protagonisti assoluti sono Bono Huis e Jeffrey Rietveld. Sono ancora gli olandesi volanti a monopolizzare la prima fila anche sul tracciato tedesco, sebbene la pole sia andata nelle mani di Huis per la prima volta in questa stagione. Il leader del campionato è riuscito a difendere la testa della corsa perfino in prossimità di curva 1, la quale si presenta come una delle difficoltà principali della partenza.

Si tratta, infatti, di un tornantino molto lento in discesa. Se poi si considera il cambio di direzione per curva 2 allora stiamo parlando chiaramente di un punto cruciale per i sorpassi, specialmente nella bagarre del primo giro. Ad ogni modo, l’alfiere Mercedes ha gestito alla perfezione le prime fasi di gara, ossia nel momento in cui era seguito a distanza ravvicinata da Rietveld, Siggy e Jajovski. Per il macedone, dopo il podio di Silverstone, si sono riaperte le speranze di inseguire il titolo.

Formula Pro Series

Quest’ultimo è stato autore di un’ottima partenza, grazie alla quale ha insidiato Siggy che non era scattato nel migliore dei modi. Tuttavia, dopo i primi 20 minuti di gara il gruppetto si è distanziato, facendo fiorire le prime differenze sul passo gara. Questo è accaduto per via della gestione degli pneumatici, probabilmente il tema centrale di tutta la gara.

A tal proposito, una strategia a 2 stop sarebbe stata sicuramente più veloce in termini cronometrici, ma su questa tipologia di pista non si può tralasciare il fattore traffico. Laddove i sorpassi siano quasi utopia, tutti i piloti hanno cercato di gestire le proprie coperture per aspirare alla singola sosta. La novità di questa gara riguarda le mescole delle gomme: è stata aggiunta una terza mescola, come già accade in Formula 1, anche nella Formula Pro Series ciò comporta l’utilizzo obbligatorio di almeno 2 dei 3 compound disponibili.

Formula Pro Series

Ad inaugurare la corsia dei box ci ha pensato Muhammed Patel. Invece, nel gruppo di testa Bono Huis ha anticipato tutti, difendendosi così da un possibile undercut. Nella seconda metà di gara nella Formula Pro Series, Rietveld ha dovuto cedere il passo al compagno di squadra, il quale lo marcava stretto già dalla fine del primo stint. Un calo drastico dell’olandese lo ha portato ad essere insidiato da Jajovski nelle fasi finali, senza però subire mai un attacco dal pilota R8G E-Sports. L’alfiere di RedLine conquista quindi un altro podio dopo la gara opaca di Silverstone. Nel frattempo, Huis ha amministrato il suo vantaggio su Siggy.

Quest’ultimo ha trovato strada libera davanti a sé troppo tardi. Arriva così il terzo successo di fila per Mercedes, stavolta arricchito anche dalla pole. Manca solo il giro veloce, andato nelle mani di Rietveld per soli 8 millesimi, per completare l’hat trick. Protagonisti della gara anche Marko Peijc e Manuel Biancolilla. Il primo, qualificatosi quinto, è alla ricerca di punti pesanti per consolidare il primato di Mercedes nella classifica team. Biancolilla, invece, cerca il riscatto dopo due gare deludenti, condite da problemi. 

Formula Pro Series

L’italiano di Musto GD è autore di un’ottima partenza dalla decima casella ed è, in seguito, protagonista di battaglie a distanza ravvicinata con Peijc. Dopo il sorpasso ai danni di quest’ultimo alla staccata di curva 1, arriva la risposta di Peijc all’inizio del secondo stint, quando il passo di quest’ultimo sembrava superiore in quel momento. La lotta culmina con un contatto a curva 10, il quale regala la posizione a Michi Hoyer.

Ed e proprio Burst Esports a ringraziare, considerando il risultato che stava maturando. La debacle in casa Varga, la quale occupava la terza posizione nella classifica a squadre, ha permesso di recuperare terreno a R8G E-Sports, Williams Esports ed infine anche Burst Esports, avendo Simoncic e Hoyer rispettivamente quinto e settimo.

Formula Pro Series

Peijc e Biancolilla hanno terminato subito dietro, mentre Jan con der Heyde del Rocket Simsport ha chiuso la top 10. Infine, si iniziano a vedere miglioramenti in casa Red Bull. Dennis Jordan ha ottenuto un promettente sesto posto in qualifica, vanificato da un testacoda al primo giro.

Con Huis e Mercedes a comandare le classifiche, la Formula Pro Series entra nella sua seconda metà di stagione. E lo farà sul circuito di Indianapolis.


Autore: Antonio Fedele – @_antoniofedele_

Foto: Formula Pro Seriesa

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,069FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
nubi sparse
21.5 ° C
23.2 °
21.5 °
56 %
6.7kmh
71 %
Sab
21 °
Dom
18 °
Lun
17 °
Mar
18 °
Mer
17 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings