Il pasticcio Mercedes inguaia Hamilton

F1. 5 settembre, Zandvoort. Max Verstappen trionfa nel Gran Premio d’Olanda! Prestazione perfetta per il pilota Red Bull nel Gp di casa. Sul podio con lui salgono Hamilton e Bottas. 5^ e 7^ posizione per le Ferrari. Ma vediamo i voti per questa gara:

Red Bull: 9 al team; 10 a Verstappen; 7 a Perez

Per quanto riguarda Verstappen credo non ci sia nulla da dire se non perfetto. Dalla pole del sabato guadagnata nonostante un problema al DRS, all’ottimo scatto in partenza, fino alla buonissima gestione del passo gara. Non un errore; non una sbavatura. Imbattibile. Perez, invece, male al sabato quando rimane escluso in Q1. Il suo team sfrutta ciò per montargli nuova power unit, ma deve partire dalla pit lane. Dopo pochi giri è costretto ad un’ulteriore sosta per un bloccaggio, ma forse questo “lo sveglia”: da lì in poi, una serie di bei sorpassi lo portano a chiudere in 8^ posizione.

F1-Mercedes: 4 al team; 8 a Hamilton; 5.5 a Bottas

Hamilton fa tutto quello che può per cercare di prendersi la vittoria, ma il suo team va in bambola sulla strategia. Giustamente provano qualcosa di diverso quando al via rimangono dietro l’olandese: fermano Lewis per far reagire Verstappen e sfruttare poi Bottas, ma quando i due giungono alle spalle del finlandese lo superano subito. Il gap però si riduce abbondantemente; ci si aspetterebbe subito la sosta, ma invece che fermare Hamilton nuovamente, lasciano crescere il distacco di nuovo e quando fanno il pit stop lo mettono nel traffico. Il (quasi) “pasticcio” nel finale con il giro veloce poi completa il quadro…

F1
il britannico Lewis Hamilton (Mercedes AMG F1 TEAM) durante la prima fase di gara nel week end del Gran Premio d’Olanda 2021

Alpha Tauri: 8 al team; 8.5 a Gasly; 5 a Tsunoda

Un gran bel weekend per Gasly: al sabato si prende la posizione lasciata libera da Perez in seconda fila; la domenica parte bene e nonostante la sosta abbastanza anticipata, gestisce al meglio la gomma gialla e si conferma 4°. Non altrettanto si può dire per Tsunoda: fuori in Q2 in qualifica e disperso nelle retrovie in gara. Costretto pure al ritiro per un problema alla power unit

F1-Ferrari: 6 al team; 6.5 a Leclerc; 6 a Sainz

Uno weekend sufficiente, ma nulla più. In qualifica si prendono l’intera 3^ fila; in gara la mantengono fino alla fine. Peccato per il sorpasso subito da Sainz da parte di Alonso nel finale, ma le gomme erano finite. Qualcosa sulla sua monoposto non ha funzionato come doveva. Un plauso allo spagnolo per il giro del sabato, a pochi millesimi dal compagno, con una macchina ricostruita appena in tempo dopo l’incidente delle libere 3.

Alpine: 6 al team; 8.5 a Alonso; 6 a Ocon

Alonso sfrutta al meglio tutte le occasioni che gli si presentano: prima al via, quando infila il compagno e Giovinazzi; poi nel finale, quando attacca Sainz a gomme finite per la 6^ piazza. Il massimo risultato possibile per lui. Per Ocon, invece, si può fare lo stesso discorso dei Ferrari: sufficiente, ma nulla più.

F1
Fernando Alonso seguito da Esteban Ocon (Alpine F1 TEAM) durante il Gran Premio d’Olanda edizione 2021

McLaren: 5 al team; 5.5 a Norris; 5 a Ricciardo

Decisamente uno weekend anonimo per loro. Al sabato, Norris rimane escluso in Q2 (manca l’ultimo tentativo causa bandiera rossa, ma il primo giro cronometrato non era andato bene) mentre Ricciardo chiude 10°; in gara è l’inglese ad entrare in zona punti e a portarne a casa uno, ma il ritmo non c’è. Deludenti

Aston Martin: 5 al team; 5 a Stroll; 4.5 a Vettel

Più o meno lo stesso discorso fatto con McLaren, con la differenza che loro i punti nemmeno li vedono. Stroll meglio del compagno per tutto lo weekend; Vettel rimane infatti escluso in Q1 al sabato ed è autore di un testacoda in gara.

Alfa Romeo: 6 al team; 7 a Giovinazzi; 6.5 a Kubica

Nonostante il piazzamento sia nelle parti basse della classifica, i voti per i piloti sono sicuramente buoni. Super la qualifica di Giovinazzi, a mettersi 7° attaccato alle Ferrari. Al via subisce un paio di sorpassi, ma fino alla sosta si difende. Poi la solita sfortuna: una foratura che lo costringe ad un ulteriore pit stop e compromette il tutto. Per quanto riguarda Kubica, mica male quello che ha fatto vedere, considerato che è stato chiamato al sabato mattina dopo la positività al covid di Raikkonen e che non correva una gara ufficiale da due anni ormai…

Williams: 6 al team; 6 a Russell; 5 a Latifi

Potevano forse raccogliere qualcosa in più, ma in qualifica si “autoeliminano”: Latifi va a sbattere nell’ultimo tentativo e causa bandiera rossa, costringendo così all’11^ piazza il compagno. Prende il via dalla pit lane, ma la gara non è nulla di che e rimane nelle retrovie. Russell, invece, ha un passo discreto per essere alla guida di una Williams e rimane sempre attorno all’11^ posizione, ma nel finale si deve ritirare

Haas: 4 al team; 6 a Schumacher; 6 a Mazepin

La situazione del team è sempre la stessa e la conosciamo bene. La prestazione dei piloti è senz’altro sufficiente, ma non possono fare di più con il mezzo che hanno


F1-Autore: Alessandro Rana – @AleRanaF1

Immagini: F1; Mercedes; Alpha Tauri; Alfa Romeo

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,069FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
nubi sparse
22.2 ° C
23.7 °
22 °
53 %
2.6kmh
75 %
Sab
22 °
Dom
18 °
Lun
17 °
Mar
18 °
Mer
17 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings