Gp Turchia 2021-Gara: Vince Bottas, Leclerc perde il podio per una strategia azzardata

Valtteri Bottas torna alla vittoria! Un risultato che mancava dal Gp di Russia 2020. Grande visione di gara da parte del finnico che copre bene su Max Verstappen. Posizione mai a rischio. Hamilton e Leclerc rischiano qualcosa di più provando ad allungare il primo stint sulle Intermedie sperando che la pista potesse asciugarsi un po’ di più per montare le gomme slick. Purtroppo ciò non accadrà e a causa della sosta ritardata ill monegasco della Ferrari perderà la terza posizione a favore di Sergio Perez. Bottas, Max e Checo il podio del Gp di Turchia. La prestazione di Valtteri viene coonata anche dal giro veloce realizzato all’ultimo passaggio: 1’30”432.

Mercedes guadagna 3 punti nel campionato costruttori nonostante il doppio podio Red Bull. Sale a 36 il gap tra le due scuderie in favore dei teutonici. Verstappen invece grazie ai 18 punti ottenuti oggi e al 5° piazzamento di Lewis Hamilton torna leader del mondiale con 6 lunghezze di vantaggio sul rivale.

Ottima prestazione da parte della Ferrari. Non si vede tutti i giorni una rossa in testa al Gp e la decisione di ritardare la sosta è stata presa per cercare di ottenere un risultato insperato. Il quarto posto nn rende onore al lavoro fatto da Leclerc, ma è importante nella battaglia con la McLaren, oggi “orfana” di Ricciardo che causa anche un errore nel finale taglierà il traguardo 13°.

Ottima prova di Sainz, decretato anche “Driver of the day”, che partendo dal fondo è riuscito a chiudere in 8° posizione alle spalle di Norris (McLaren). Peccato per il pit stop troppo lento di Carlos. Persa l’opportunità di battagliare con Lando. Team di Woking ancora in vantaggio sul Cavallino, ma ora di 7,5 punti.

Prossimo appuntamento: Gp degli USA, Austin, 22-24 ottobre.


Live Gara

15:35 – Seconda posizione per Verstappen, terzo Sergio Perez. 2 Red Bull a podio. Quarto posto per Leclerc. Quinto Hamilton.

Questa la classifica finale. Nessun ritiro oggi.

Classifica finale Gp Turchia 2021

15:34 – Finisce qui!!! Vince Valtteri Bottas facendo il giro veloce nel finale: 1’30”432!

58/58 – Ultimo giro!!!

57/58 – Situazione abbastanza statica ora. Leclerc ha un vantaggio di 4”8 su Hamilton e un ritardo di 4”6 da Perez. Forse son stati attesi 2-3 giri di troppo per il cambio gomme in Ferrari.

57/58 – Giro veloce di Valtteri Bottas: 1’31”023

55/58 – I tempi di Leclerc migliorano ma oramai il podio è lontano. Perez a 7”.

55/58Hamilton lamenta gli stessi problemi avuti da Leclerc. Evidentemente occorre qualche giro per ottenere un rendimento costante dalle mescole Intermedie

54/58 – 5 giri alla conclusione.

Classifica giro 54/58

53/58 – Leclerc gira in 1’36”0. Passo inspiegabile… Charles si lamenta di non avere grip al posteriore.

53/58 – Perez ha già guadagnato 2”6 su Leclerc.

52/58 – Perez supera Leclerc prendendosi momentaneamente il gradino più basso del podio.

51/58 – Leclerc in P3, ma Perez ora è vicino.

51/58 – Hamilton ai box. Montano le Intermedie. Lewis torna in pista in quinta posizione a 6” da Perez.

50/58 – Giro veloce di Sainz: 1’31”921.

Classifica e distacchi.

49/58 – Leclerc guadagna 1”2 su Lewis Hamilton in questo passaggio.

49/58 – Giro veloce per Sainz: 1’32”405

49/58 – Hamilton in radio: “O chiudo la gara con queste gomme oppure se rientro ai box voglio le Soft

48/58 – Giro veloce per Sainz: 1’32”597

48/58 – Pit stop per Leclerc. Charles monta gomme Intermedie riuscendo quantomeno a mantenere la posizione su Perez.

47/58 – Sainz supera Ocon e si mette a caccia di Norris. 15” tra i due.

47/58 – Bottas supera Leclerc! 1° Valtteri, secondo Charles.

46/58 – Bottas ha raggiunto Leclerc

45/58 – Leclerc preoccupato per il ritmo davvero molto alto adesso. Charles interviene in radio: “Se continuo con questo passo in che posizione posso terminare?” Il box risponde: “Se tieni dietro Bottas in prima posizione”

45/58 – Classifica e distacchi!

Classifica e distacchi giro 45/58

44/58 – La sosta anticipata di Ricciardo ha funzionato. Daniel adesso è in 11° posizione alle spalle di Sainz (9°) e Stroll (10°).

44/58 – Errore per Leclerc all’ultima curva. Charles continua però. Se Charles si fermasse adesso sarebbe dietro a Hamilton ma davanti a Perez.

43/58 – 1’34”5 Leclerc, 1’33”8 Bottas, 1’34”3 Verstappen, 1’34”6 Hamilton

42/58 – 1’34”4 per Leclerc, 1’34”4 Bottas, 1’34”5 Verstappen, 1’34”7 Hamilton

41/58 – Dai box arriva una comunicazione a Leclerc: “Andiamo fino in fondo”

41/58 – Classifica e distacchi

Giro 41/58

40/58 – Leclerc continua. Gasly e Stroll vanno ai box.

Intanto anche Perez si è fermato 2 giri fa per montare le Intermedie. Quinto Sergio alle spalle di Hamilton.

39/58 – La slick non va. Vettel torna ai box per rimontare le Intermedie. Gara rovinata per lui. P19.

38/58 – Pit stop per Bottas che monta le Intermedie. P2 davanti a Verstappen.

37/58 – Pit stop per Max Verstappen. gomma Intermedia nuova. L’olandese della Red Bull torna in pista in terza posizione.

Box per Sainz e Vettel. Sosta lunga per Carlos. Lo spagnolo torna in pista in P10.

Pit per Vettel. Gomma Media per Sebastian. P16 per il tedesco.

36/58 – Classifica e distacchi.

Classifica e distacchi giro 36/58

35/58 – Pit stop per Norris (McLaren). Nona posizione per Lando alle spalle di Sainz con mescole Intermedie nuove.

35/58 – Sorpasso e controsorpasso tra Hamilton e Perez. Bel duello nelle ultime curve del tracciato. Lewis resta in P5.

34/58 – Hamilton a mezzo secondo da Perez.

34/58 – Ricciardo ha superato Latifi ed è tornato in 16° posizione

33/58 – Sainz interviene in radio: “Sta piovendo di più”.

33/58 – 1’33”8 per Bottas. 1’34”1 per Verstappen, 1’34”8 Leclerc, 1’35”0 Perez, 1’34”7 Hamilton.

31/58 – Alonso ai box. Fernando torna in pista in 18° posizione con gomma Intermedia nuova. Scontati i 5” di penalità.

31/58 – Leclerc il più veloce in piata: 1’33”9

31/58 – Abbiamo da poco passato la metà di gara con il solo Ricciardo per ora ad aver effettuato la sosta.

30/58 – Classifica e distacchi.

Classifica e distacchi giro 30/58

28/58 – Mazepin ha rallentato tantissimo Hamilton nella manovra di doppiaggio. Nikita non si accorge dell’arrivo di Hamilton e arriva quasi al contatto. Il gap da Perez torna sopra ai 2”.

28/58 – Hamilton a 1”9 da Perez

28/58 – Liberatosi dei doppiaggi Leclerc torna a girare sui tempi di Bottas: 1’33”5

26/58 – Sainz arrivato ad 1”4 da Stroll. 6” da Norris.

26/58Bottas, Verstappen e Leclerc impegnati nei doppiaggi.

25/58 – Classifica e distacchi

Classifica e distacchi 25/58

24/58 – Ricciardo gira in 1’33”’8 con l’intermedia nuova e pista libera. Si comincia ad intravedere qualche zona asciutta con i piloti indecisi sul da farsi.

24/58 – Giro veloce di Leclerc: 1’32”981!

22/58 – Ricciardo il primo ad andare ai box. Monta un nuovo set di Intermedie e torna in pista in 18° posizione.

22/58 – Bottas ha 2”5 di vantaggio su Verstappen. Max con 2”7 su Leclerc.

21/58 – Sainz gira in 1’33”2. 2”2 il ritardo da Stroll. 9” il gap da Norris.

21/58 – Hamilton: 1’33”019. 3”3 il ritardo da Perez.

20/58 – Classifica e distacchi!

Classifica e distacchi giro 20/58

19/58 – 1’33”146 per Bottas.

19/58 – Hamilton appare preoccupato dello stato d’usura delle sue gomme in radio.

18/58 – Giro veloce di Verstappen: 1’33”282.

Bottas fa 1’33”355, Hamilton in 1’33”366, Leclerc 1’33”349. Tutti lì!!

Sainz si libera di Tsunoda salendo in nona posizione. Ricciardo ancora 16°.

17/58 – Bottas ha un vantaggio di 3” su Verstappen. Max ha 2”4 su Leclerc che a sua volta ha ottenuto un gap di 6”7 su Perez.

17/58 – Pioggia leggera tra curva 8 e curva 11. La pista non si asciuga. Necessario proseguire con le Intermedie.

16/58 – Giro veloce di Hamilton: 1’33”353. Il gap da Perez scende sotto i 6”.

16/58 – Non è necessario aprire un’investigazione per il contatto tra Sainz e Vettel. Carlos può tirare un sospiro di sollievo.

15/58 – Notato il contatto tra Sainz e Vettel.

15/58 – Hamilton si lbera agilmente di Gasly e guadagna la 5° posizione. Lewis mette nel mirino Sergio Perez. 7”4 da recuperare.

14/58 – Sainz in Top-10, scavalcato Vettel. Piccolo contatto tra i due.

13/58 – Sainz ha superato Ocon e si è preso l’11° posizione. Ricciardo ancora 16° alle spalle di Russell.

13/58 – Giro veloce di Hamilton: 1’33”428

13/58 – 1’33”9 per Bottas, 1’34”4 per Verstappen, 1’34”4 per Leclerc, 1’34”5 Perez. Tiene botta Charles.

12/58 – Giro veloce per Hamilton: 1’33”450.

4” da recuperare su Gasly per arrivare la quinta posizione.

11/58 – Hamilton supera Norris (McLaren) ed ottiene la sesta posizione.

Giro veloce per Lewis: 1’34”206.

Classifica e distacchi.

9/585” di penalità per Pierre Gasly (cntatto con Alonso) e 5” per Fernando Alonso (contatto con Schumacher).

9/58 – Hamilton si libera di Stroll. P7 per Lewis.

8/58 – Hamilton (Mercedes) supera Tsunoda e si mette a caccia di Stroll (Aston Martin). Gran sorpasso del britannico all’esterno di curva 3.

8/58 – Carlos Sainz si libera velocemente delle Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi. Lo spagnolo della Ferrari è 12°, ancora 16° Ricciardo.

7/58 – Investigazione su un contatto avvenuto tra Alonso (Alpine) e Schumacher (Haas). I due si sono incontrati dopo che lo spagnolo è arretrato nelle retrovie a seguito del testacoda avvenuto nel corso del primo giro.

6/58 Carlos Sainz supera George Russell (Williams) e mettte nel mirino Kimi Raikkonen. 14° Carlos.

5/58 – La direzione gara apre un’investigazione sul contatto tra Alonso (Alpine) e Gasly (AlphaTauri) avvenuto in partenza.

5/58 – Classifica e distacchi. Leclerc riesce a tenere i tempi del duo davanti.

4/58 – Rimonta di Hamilton bloccata da Tsunoda al momento. Sainz e Ricciardo superano Alonso.

4/58 – Bottas ha preso un vantaggio di 1”7 su Verstappen. L’olandese ha un gap di 1”9 su Leclerc che a sua volta ha un cuscinetto di 1”8 su Perez.

2/58 – Intanto possiamo dire che Alonso non si è girato da solo. L’Alpine N.14 si è toccata con l’AlphaTauri di Gasly al via. Pierre in P5 davanti a Norris, Alonso in P15 davanti a Sainz e Ricciardo che nel frattempo hanno superato le Haas e Latifi.

2/58 – Hamilton prova a superare l’AlphaTauri di Tsunoda, ma Yuki resiste.

2/58 – Hamilton supera Vettel e guadagna la nona posizione!

1/58 – Si gira subito Alonso in curva-1. Nessun coinvolto. Valtteri Bottas mantiene la posizione su Max Verstappen. Leclerc terzo, Perez quarto.

14:03 – Partiti!!! Inizia il Gp di Turchia 2021!!!

14:02 – Le vetture tornano ad allinearsi sul rettifilo principale!

14:00 – I piloti lasciano la griglia per il giro di formazione!!

13:58 – La griglia di partenza con le mescole selezionate per il primo stint di gara. Gomme Intermedie per tutti.

Gp Turchia 2021: griglia di partenza e mescole selezionate dai piloti.

13:52 – 8 minuti al giro di formazione! Andiamo a dare uno sguardo alle condizioni meteo. Pioggerellina fine, temperatura pista 18°C, ambiente 16°C, umidità 93%. Asfalto bagnato.

Immagine

Pre Gara

13:49 – Toto Wolff, team principal Mercedes a ‘Sky Sport F1’: “Tutto possibile in queste condizioni. Il circuito sembra da Intermedie ma offre anche grande grip. Per Hamilton il meteo fornisce un’ulteriore opportunità, ma partire dall’11° posizione in mezzo al gruppo non sarà facile”.

13:46 – L’inno turco ha appena risuonato sul tracciato di Istanbul. I piloti si preparano per prendere posizione all’interno delle rispettive vetture.

Immagine

13:40 – Mattia Binotto, team principal Ferrari a ‘Sky Sport F1‘: “In queste situazioni meteorologiche è tutto possibile. Con Charles avevamo scelto un assetto più da asciutto convinti che oggi le condizioni sarebbero state migliori, ma vedremo cosa accadrà. In gara sarà importante gestire le gomme. Puntiamo al podio, ma non ci poniamo limiti. Le variabili son tante e le opportunità ci sono“.

13:38 – Pioggerellina fina e tanta umidità ad Istanbul. Ovviamente il punto sulle strategie fatto questa mattina per l’asciutto non può essere più preso in considerazione. Per la scelta delle gomme bisognerà valutare istante per istante come varieranno le consizioni del tracciato nelle varie fasi di gara.

13:31 – Questo lo schieramento ufficiale del Gp di Turchia 2021!

Gp Turchia 2021: la griglia di partenza ufficiale

13:30 – Pit Lane chiusa! Tutte le vetture stanno prendendo posizione sulla griglia di partenza.

13:24 – Le condizioni ptrebbero andare ad avvantaggiare chi ha scelto una configurazione aerodinamica più carica. Tra questi ad esempio Red Bull. Leclerc, che invece ha optato per un set-up più da asciutto, dovrà sperare che non piova e che l’asfalto si asciughi rapidamente.

13:21 – Verstappen: “Condizioni perfette per le mescole Intermedie”. L’asfalto è bagnato.

13:20 – Pit lane aperta! I piloti lasciano i box con mescola Intermedia!

Immagine
Max Verstappen attende ai box all’interno della sua RB16B di scendere in pista. Livrea celebrativa per Red Bull in onore del costruttore nipponico che secondo i piani originali della F1 oggi avrebbe dovuto sostenere il suo ultimo Gp di casa a Suzuka.

13:16 – Attualmente non piove a Istanbul, ma ha piovuto al mattino e la pista è molto umida. Probabilmente si partirà con le Intermedie. Capiremo qualcosa di più nel corso dei giri di verifica che portano all’allineamento delle vetture in griglia.

13:15 Buongiorno e buona domenica amici e amiche appassionate.


Gp Turchia 2021: le possibili strategie

Distanza di gara – Intercity Istanbul Park – 58 giri

▪️ I consigli strategici della Pirelli

La strategia più veloce per affrontare i 58 giri del Gran Premio di Turchia è a due soste: uno stint su Medium C3 e due su Hard C2. Le due soste ridurranno al minimo il fenomeno del graining e l’usura consentendo ai piloti di spingere più forte in stint più corti.

La seconda più veloce è ad una sosta passando da Medium a Hard, mentre la terza strategia più veloce prevede due stint su Medium e uno su Hard. Quindi i nove piloti che hanno superato la Q2 con gli pneumatici Medium, e che pertanto inizieranno la gara con questa mescola domani, avranno diverse opzioni tra cui poter scegliere (ovviamente si deve sempre tener conto delle mescole rimaste loro a disposizione).

Tuttavia, una strategia “sprint” a due soste più aggressiva che comprende l’utilizzo della Soft per il tratto iniziale potrebbe anche ripagare se si verranno a creare le giuste circostanze. I piloti che partiranno con la gomma Soft C4 dovranno però fermarsi relativamente presto in gara a causa dei livelli piuttosto alti di usura di questa mescola (conseguenza anche del processo di lavaggio ad alta pressione subito dalla pista), ma dopo avranno diverse opzioni da valutare per continuare la gara.

F1
Le possibili strategie Pirelli per affrontare il Gp di Turchia 2021

Il tempo che si perde per effettuare il pit stop in Turchia è tra i più bassi dell’anno, circa 20 secondi, e questo chiaramente favorisce le due soste, soprattutto se la gara dovesse essere molto movimentata.

▪️ Strategie del Sasso

Sembra che per oggi non sia prevista pioggia, tuttavia non possiamo escluderlo per certo. Le nuvole saranno comunque presenti. I tecnici quindi dovranno per forza di cose tenere un occhio sui radar per monitorare la situazione istante per istante durante la gara. Nel caso in cui resterà asciutto, sarà il graining l’aspetto che i piloti dovranno preoccuparsi maggiormente di gestire nei 58 giri previsti dal Gp. La pioggia caduta ieri ha tolto tutta la gommatura depositata nella giornata del venerdì. Questo ha reso la pista più green e scivolosa aumentando le possibilità d’innesco di questo fenomeno soprattutto sulle mescole anteriori.

La prima parte di gara sarà dunque la più complessa per i conducenti delle vetture di F1. Il tempo della sosta qui all’Istanbul Park si attesta intorno ai 20 secondi e molte squadre potrebbero dunque scegliere di andare sulle due soste nel caso in cui la gestione delle mescole dovesse rivelarsi particolarmente difficile. In tale circostanza vedo molto simili le strategie M-H-M e M-H-H.

F1
Gli pneumatici rimasti a disposizione dei piloti per affrontare il Gp di Turchia 2021

L’utilizzo di una o l’altra tattica dipenderà essenzialmente dalle sensazioni e dalle prestazioni che si riuscirà ad estrarre dalla monoposto con le differenti tipologie di mescole. Oltre che dalle gomme rimaste a disposizione (i due della McLaren, ad esempio se vorranno intraprendere la strada delle due soste dovranno per forza utilizzare due set di Medium e uno di Hard).

Chi invece sarà in grado di avere buona cura del compound Medium (tutti i piloti all’interno della Top-10, escluso Tsunoda – AlphaTauri – che avrà la Soft, scatteranno dalla griglia con questa gomma) potrà anche pensare di completare la gara con un solo pit stop. Tuttavia, credo che puntare sulle due soste oggi sia la scelta migliore. L’unico pit potrebbe rivelarsi una giusta soluzione per quei piloti che come Sainz partono dalle retrovie. Tale scelta permetterebbe di allungare il primo stint di gara per avere la meglio di vetture più lente sfruttando la sosta ritardata. Due soste certe invece per chi scatterà con la mescola Soft.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: Formula Uno – Mercedes AMG F1 Team – Scuderia Ferrari – Red Bull Racing Honda – Aston Martin F1 Team – McLaren F1 Team – AlphaTauri F1 Team – Alfa Romeo Racing Team – Pirelli

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,069FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
nubi sparse
21.5 ° C
23.2 °
21.5 °
56 %
6.7kmh
71 %
Sab
21 °
Dom
18 °
Lun
17 °
Mar
18 °
Mer
17 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings