Gp Stati Uniti 2021: Verstappen resiste al ritorno di Hamilton. Leclerc 4° in scioltezza, ancora problemi ai box per Sainz

Austin. 17° appuntamento della stagione 2021 di F1. Vince Red Bull con Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton. Magra consolazione per il britannico che conquista almeno il giro veloce: 1’38”485. Lewis riuscito ad andar in testa alla prima curva in partenza, si vedrà costretto a cedere il passo a Verstappen autore di una grande strategia. La decisione di effettuare l’undercut sul rivale si rivelerà essere quella corretta.

Verstappen porta a 12 lunghezze il vantaggio su Hamilton nella classifica mondiale, mentre Red Bull accorcia il divario nei costruttori portandosi a 23 punti. Complice dello scarso rendimento della Mercedes, Bottas che pur montando un nuovo propulsore non è riuscito ad andare oltre il sesto piazzamento partendo dalla 9° casella. Bene invece Perez sul podio in terza posizione.

Grande prova della Ferrari. Leclerc non è andato mai in difficoltà. Ha protetto la quarta posizione dimostrando anche di poter girare sui tempi dei primi in alcune circostanze. Peccato per Sainz. Lo spagnolo aveva le carte in regola per terminare davanti a Ricciardo, ma a causa di una sosta poco felice e il successivo contatto con l’australiano in cui danneggierà parte dell’ala anteriore non riuscirà più a competere contro la McLaren e subirà anche il soprasso di Bottas nel finale.

Grazie al risultato odierno Ferrari si porta a 3,5 punti dalla McLaren e vede il terzo posto sempre più alla portata.

Prossimo appuntamento: Gp del Messico, in programma per il weekend del 5-7 novembre.


Live Gara

22:42 – Questa la classifica finale del Gp degli Stati Uniti.

Gp Stati Uniti 2021: classifica finale

22:40 – Max Verstappen guadagna sei punti su Hamilton.

Lewis ottiene il punto addizionale dato dal giro veloce: 1’38”485.

22:39 – 5° Ricciardo, poi Bottas, Sainz, Norris, Tsunoda e Vettel. Questa la top ten.

22:39 – Quarto posto per Charles Leclerc!

22:38 – Bandiera a scacchi!!!! Vince Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton e Sergio Perez!!

56/56 – Bottas supera Sainz. 6° Valtteri, 7° Carlos.

56/56 – Ultimo giro!!!

55/56 – Sainz si protegge bene dall’attacco di Bottas alla curva-15.

55/56 – 1”1 tra Max e Lewis.

54/56 – Bottas negli scarichi di Sainz.

54/56 – 1”3 tra Verstappen e Hamilton

53/56 Vettel supera Raikkonen. Il finlandese è andato lungo dopo esser finito in testacoda. Sebastian guadagna la 10° posizione.

52/56 – Situazione statica tra Verstappen e Hamilton. 1”7 tra i due.

51/56 – Alonso e Ocon si sono dovuti fermare per alcune fratture riportate sull’ala posteriore. I bump mettono a dura prova l’affidabilità delle monoposto.

51/56 – 4° sosta per Fernando Alonso… No. Ritiro tecnico per l’Alpine dell’asturiano.

50/56 – Classifca e distacchi!

Gp Stati Uniti 2021: classifica giro 50

49/56 – Potete votare il vostro pilota di giornata cliccando su questo link.

48/56 – Leclerc a 7”7 da Perez.

48/56 – Sainz ha alzato un po’ il ritmo. Bottas è negli scarichi, ma per ora riesce a contenere gli attacchi.

46/56 – 2”8 tra Verstappen e Hamilton. Danneggiata invece la bandella laterale sull’ala anteriore di Carlos Sainz (Ferrari) nel precedente contatto con Ricciardo.

46/56 – Classifica e distacchi.

Gp Stati Uniti 2021: classifica 46/56

44/56 – 4”3 il ritardo di Hamilton su Verstappen

43/56 – Sainz è entrato in battaglia con Ricciardo. I due sono arrivati anche ad un contatto ruota a ruota.

43/56 – 1’38”8 per Hamilton, guadagnato 1”4 su Verstappen.

42/56 – Ritiro tecnico per Esteban Ocon (Alpine).

42/56 – 1’38”485 di Lewis Hamilton! 2” guadagnati su Verstappen in questo passaggio.

41/56 – Pit stop per Fernando Alonso. Il terzo della gara: torna in pista 14° con gomma Media.

40/56 – Classifica e distacchi.

Gp Stati Uniti 2021: giro 41/56

40/56 – Sainz a un secondo da Ricciardo.

39/56 – Pit stop per Vettel: torna in psta con gomma Hard in 13° posizione.

38/56 – Max torna in testa alla gara. 1’40”0 Verstappen, 1’39”9 Perez, 1’40”0 Leclerc.

38/56 – Pit Stop per Lewis Hamilton. Gomma Hard per il britannico. 9” il gap nei confronti di Verstappen.

37/56 – Solamente Hamilton e Vettel devono effettuare ancora la seconda sosta.

36/56 – 1’40”5 per Verstappen, 1’40”1 per Perez, 1’40”5 per Leclerc.

35/56 – Pit stop per Bottas: il finlandese guadagna la posizione su Norris. 7° Valtteri con gomme Hard. Classifica e distacchi.

Gp Stati Uniti 2021: classifica e distacchi giro 35

34/56 – Leclerc prende subito margine su Bottas. Sainz guadagna su Ricciardo.

Tsunoda va ai box: gomma Hard e 11° posizione.

33/56 – 1’39”566, giro veloce per Perez.

33/56 – Pit stop per Leclerc: Charles riesce a mantenere la posizione su Bottas. Ancora gomma Hard.

32/56 – Pit stop per Raikkonen e Russell. Gomma Hard per loro. 12° Kimi, 16° George.

31/56 – Pit stop per Perez e le due McLaren: gomma Hard per loro. 4° la Red Bull N.11, Ricciardo e Norris in 6° e 8° posizione. Sainz a panino tra i due.

31/56 – Giro veloce per Hamilton: 1’40”081

30/56 – Classifica e distacchi.

30/56 – Pit stop per Carlos Sainz: Gomma Hard. problemi però per lo spagnolo. Persi secondi preziosi. La sosta è di 5”.

29/56 – Alonso ai box: monta gomma Hard e torna in pista in 14° posizione davanti a Giovinazzi.

29/56 – Bottas si è portato a 5” da Norris.

28/56 – Bandiera verde!

28/56 – Virtual Safety Car! Giovinazzi ai box per montare le Hard. Antonio torna in pista in 15° posizione alle spalle di Stroll. Virtual esposta per togliere un detrito dal tracciato.

27/56 – 1’40”8 per Hamilton, 1’40”9 per Leclerc. Questi i piloti più veloci in pista.

25/56 – Giovinazzi deve cedere la posizione a Fernando Alonso, giudicata irregolare la difesa in questa circostanza. L’italiano era riuscito a mantenere il proprio piazzamento andando largo nella via di fuga. Alonso sale in 11° posizione.

25/56 – Classifica e distacchi!

Gp Stati Uniti 2021: giro 25/56

25/56 – Gran battaglia tra Alonso e Giovinazzi adesso. Stanno dando spettacolo!

24/56 – Alonso ha ceduto la posizione ad Antonio Giovinazzi per non dover ricevere 5” di penalità. Giudicata irregolare la manovra di sorpasso compiuta in precedenza.

24/56 – Ora Hamilton inizia a guadagnar su Verstappen. 6 decimi in questo passaggio.

23/56 – Aggiornamento divario Verstappen/Hamilton: 5”.

22/56 – Notato il l’episodio tra alonso e Giovinazzi. Fernando è andato un po’ troppo largo nell’occasione del sorpasso (fuori pista).

21/56 – Alonso supera Giovinazzi e si porta a ridosso della zona punti: 11°.

20/56 – Classifica e distacchi!

Gp Stati Uniti 2021: classifica e distacchi giro 20

19/56 – Bottas supera Tsunoda e si mette alla caccia della McLAren di Norris: 14” da recuperare.

19/56 – Stroll ai box: monta gomma Media e arretra fino in 15° posizione alle spalle di Vettel. Tutti hanno effettuato almeno una sosta.

19/56 – Tsunoda e Bottas superano Stroll. Valtteri si trova in nona posizione a 6 decimi da Yuki.

19/56 – 1’41”1 per Leclerc. 1’40”8 per Perez. 1’42”0 Ricciardo, 1’41”4 Sainz.

18/56 – Sosta per Sebastian Vettel a montare un ulteriore treno di Medie. 15° il tedesco alle spalle di Alonso e Russell.

Si ritira Pierre Gasly.

17/56 – Gira su un buon ritmo Charles Leclerc: 1’41”6. Più lento dei top team, ma quasi un secondo piàù veloce di Ricciardo. Sainz guadagna sull’australiano circa 4 decimi in questo passaggio.

17/56 – Passo simile tra Verstappen e Hamilton. Lewis resta a 6” dal leader della gara.

16/56 – Pit stop per Bottas. Restano solamente le due Aston Martin a doversi ancora fermare. Valtteri rientra in 11° posizione alle spalle di Tsunoda.

15/56 – Problemi tecnici per Gasly. Sembra essersi danneggiata una sospensione, il francese sta riportando la vettura ai box.

14/56 – Leclerc supera Bottas e si rimette all’inseguimento di Perez. Pit stop per Hamilton a montare le Hard. Lewis torna in pista in seconda posizione.

Verstappen fa il giro veloce: 1’40”102

13/56 – Pit stop per Perez, Leclerc e Raikkonen. Gomma Media per la Red Bull e l’Alfa Romeo, Hard per Charles 5° dietro a Bottas.

12/56 – Hamilton continua. Verstappen supera Daniel.

Ricciardo e Sainz si fermano ai box.Gomme Hard per entrambi. 7° la McLaren, 9° Carlos che riesce a mantenere la posizione su Norris. Si ferma anche Schumacher a montare la Hard.

11/56 – Pit Stop per Verstappen, Norris e Gasly. Gomma Hard per tutti. Max torna in pista alle spalle di Ricciardo. 11° Norris, 14° Gasly.

10/56 – Si fermano Tsunoda e Russell. Entrambi montano la Hard. 14° Yuki (AlphaTauri), 17° Russell (Williams) dietro ad Alonso. Fernando ha la meglio del britannico grazie ad un ottimo undercut.

9/56 – Pit stop per Giovinazzi. Antonio monta un ulteriore set di Medie. Rientra in pista in 16° posizione.

8/56 – Sosta anticipata per Alonso: gomma Hard per lui. Torna in pista in 17° posizione.

8/56 – Norris in lotta con Sainz. Carlos riesce a mantenere la posizione.

8/56 – 7 decimi il gap tra Hamilton e Verstappen.

6/56 – Sostituzione dell’ala anteriore anche per Nicholas Latifi, che assieme ad Ocon ha avuto un contatto con l’Aston Martin di Stroll, giratosi in curva-1 al primo giro. Gomma Hard anche per il canadese riuscito a restare davanti ad Esteban all’uscita dai box. 19° Latifi, 20° Ocon.

6/56 – Leclerc ha iniziato a guadagnare su Ricciardo. Il gap è salito a 2”2.

5/56 – Classifica e distacchi!

Classifica e distacchi giro 5/56

5/56 – Intanto dalle immagini abbiamo potuto vedere che Esteban Ocon ha dovuto effettuare la sosta a seguito di un contatto. Sostituita l’ala anteriore durante la sosta.

5/56 – Hamilton: 1’41”071

4/56 – Pit stop per Ocon (Alpine) a montare le mescole dure. Il francese scende dalla 13° alla 20° posizione.

4/56 – Giro veloce per Hamilton: 1’41”250.

3/56 – Verstappen più veloce di Hamilton, ma il britannico sembra riuscire a resistere agli attacchi dell’olandese.

3/56 – Giro veloce per Verstappen: 1’41”750.

2/56 – Hamilton, Verstappen, Perez, Leclerc, Ricciardo, Sainz, Norris la Top-7. Bottas in decima posizione dietro a Tsunoda e Gasly.

1/56 – Grande battaglia dietro tra Sainz e le due McLaren. Dopo aver mantenuto la quinta posizione in partenza, Carlos viene superato da Ricciardo nelle curve del terzo settore.

1/56 – Grande partenza di Lewis Hamilton!! Stacca bene, è in vantaggio in Curva-1, poi allunga e spinge Verstappen fuori dalla pista. Hamilton in testa.

21:03 – Si spengono le luci del semaforo!!! Inizia il Gp degli Stati Uniti!!

21:03 – Le vetture prendono posizione sullo schieramento.

21:02 – Hamilton prende molto spazio da Max Verstappen.

21:00 – Inizia il giro di formazione!

20:58 – Comunicate le mescole che i piloti andranno ad utilizzare alla partenza. Gomma Media per tutti fatta eccezione per Sainz e Tsunoda, qualificatisi in Q2 con mescola Soft.

Gp Stati Uniti 2021: griglia di partenza e mescole selezionate dai piloti per il primo stint.

20:55Record di pubblico negli Stati Uniti!! La Formula Uno condivide il proprio apprezzamento postando questa bellissima foto.

Immagine

20:53 – Andiamo a dare uno sguardo alle condizioni meteo: cielo parzialmente nuvoloso, temperatura asfalto 37°C, ambiente 28°C, umidità 64%, rischio di pioggia 0%. Assisteremo ad una gara asciutta!

20:5010 minuti al giro di formazione!! Arriva per noi il momento di spostarci nella parte live.


Pre Gara

20:40 – Dopo aver riscontrato la formazione di alcune crepe sull’ala posteriore di Verstappen nel corso delle libere, i tecnici Red Bull sono andati a rinforzare la soluzione tecnica con del collante. Importante non avere problemi di affidabilità di alcun tipo nel confronto iridato.

20:38 – Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ai microfoni di ‘Sky Sport F1‘: “Speriamo che entrambe le vetture riescano a partire bene. Punteremo alla doppietta.”

20:33 – La griglia di partenza ufficiale del Gp degli Stati Uniti 2021.

Gp Stati Uniti 2021: la griglia di partenza ufficiale.

20:30 – La pit lane viene dichiarata chiusa!

20:27 – Nessun problema di rilevare. Fernando Alonso (Alpine) è l’ultimo a lasciare la corsia dei box. Le vetture vengono consegnate ai meccanici per essere posizionate sullo schieramento.

20:22 – Finora tutti i piloti hanno montato dei treni di gomma Soft. Hamilton e Verstappen hanno effettuato delle prove di partenza con questa mescola anche se poi si ritroveranno ad utilizzare il set di Medie con cui hanno disputato le Q2.

20:21 – Ha piovuto un po’ in mattinata ma ora sembra essere uscito un bel sole e il cielo si sta finalmente aprendo.

20:20 – Semaforo verde!! Viene aperta la pit lane!!

20:17 – Ancora pochi minuti e la pit lane verrà aperta per dare modo ai piloti di effettuare qualche giro di verifica prima di andare a prendere posto sulla griglia di partenza.

20:15 – Buona sera a tutti amici e amiche di FUnoAT e bentrovati. Direi che possiamo iniziare la diretta.


Gp Stati Uniti 2021: le possibili strategie

Distanza di gara – Circuit of the Americas – 56 giri

▪️ I consigli strategici della Pirelli

Con le alte temperature e l’elevata abrasione della pista sembra che la doppia sosta sia la strategia più ottimale per portare a termine la gara. Ovviamente ogni singola scelta dipenderà anche dalle gomme che sono rimaste a disposizione dei piloti. Tuttavia, la tattica più veloce per affrontare i 56 giri di gara prevede uno stint sulle Soft o Medie e due sulle Hard. Queste due opzioni sembrano essere molto vicine tra loro.

Gestire l’usura e il degrado della mescola morbida sarà cruciale, quindi coloro che vogliono provare una strategia a una sosta potranno farlo solo usando dei treni di gomma Media e Hard. Ci sono però delle riserve sulle loro possibilità di riuscita.

F1
Gp Stati Uniti 2021: le possibili strategie secondo Pirelli

Come ci si può attendere da questa fase di stagione, alcuni piloti partiranno fuori dalla loro posizione abituale a causa delle penalità per il cambio motore. Nel loro caso si potrebbe anche pensare di utilizzare la mescola Hard alla partenza e fare un primo stint molto lungo. Tuttavia, il COTA presenta diverse opportunità di sorpasso e la perdita di tempo in pit lane è ragionevolmente piccola, quindi il vantaggio di una strategia a una sosta potrebbe essere leggermente inferiore al solito .

▪️ Strategie del Sasso

Se la gara dovesse svolgersi sull’asciutto, assistere ai 56 giri previsti dovrebbe rivelarsi alquanto interessante dal punto di vista delle strategie. 8 dei partenti dalla Top Ten andranno ad effettuare il primo stint su gomme Medie, mentre Sainz (Ferrari) e Tsunoda (AlphaTauri) saranno chiamati a farlo con le Soft. Purtroppo i due non sono riusciti a sfruttare al meglio il compound giallo.

Partire con le Medie significherà avere delle ottime chance di portare a termine la corsa mediante l’uso di una strategia ad una sosta: M/H nella circostanza. La tattica speculare potrebbe invece essere adottata dai piloti obbligati a scattare dal fondo causa sostituzione delle componenti power unit. Ricordiamo che Bottas, avendo avuto accesso alla Q3 e avendo ottenuto la 9° posizione sulla griglia di partenza dovrà ricorrere all’utilizzo della mescola gialla.

F1
Gp Stati Uniti 2021: i set di pneumatici rimasti a disposizione dei piloti per la gara

Generalmente chi parte con la Media riesce tranquillamente a terminare la gara con una sosta, ma qui al COTA, date le temperature elevate e il degrado riscontrato nelle passate giornate lasciano comunque le porte aperte a possibili strategie a due soste. Scelta obbligata per chi parte sulle Soft, come Sainz. Nel suo caso credo che la migliore soluzione sia data da S/H/H, ma si potrebbe optare anche per una S/H/M. Non credo che Ferrari voglia ricorrere ad un doppio utilizzo della Soft. Finora considerato un handicap partire con le mescole rosse, lo spagnolo potrebbe rilanciarsi per ottenere un buon risultato qualora il degrado dovesse presentarsi in forma più o meno marcata anche sulle Medie montate dagli avversari.

Chi invece affronterà il primo stint con la Media si ritroverà con diverse opzioni da valutare: M/H, ma anche M/H/H, M/H/M o M/H/S (con tutte le permutazioni possibili). Il tutto dipenderà fortemente anche dalle mescole ancora disponibili per il Gp. Data l’usura e il tempo ridotto nel percorrere la pit lane (21 secondi circa + fermata ai box) la doppia sosta dovrebbe andare per la maggiore. L’undercut sarà molto potente e a parità di passo chi punterà sui due pit potrebbe avere un discreto vantaggio su chi invece andrà sulla singola fermata.

Ovviamente tutte le considerazioni fatte andranno a decadere in caso di pioggia.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: Formula Uno – Mercedes AMG F1 Team – Scuderia Ferrari – Red Bull Racing Honda – Aston Martin F1 Team – McLaren F1 Team – AlphaTauri F1 Team – Alfa Romeo Racing Team – Pirelli

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,672FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
nubi sparse
20.9 ° C
22.3 °
19.7 °
57 %
6.2kmh
75 %
Mer
23 °
Gio
25 °
Ven
26 °
Sab
22 °
Dom
25 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings