Gp Messico 2021-Binotto: “Gara utile per il campionato, ma speravamo di ottenere di più”

Una gara tutto sommato positiva per la Ferrari. Anche se il Gp di F1 messicano ha messo in maggior risalto le doti dell’AlphaTauri di Gasly piuttosto che quelle della SF21, grazie alla 5° e alla 6° posizione ottenuta da Leclerc e Sainz ha garantito al team di andare a ricoprire il terzo posto del campionato costruttori.

Sfruttato a dovere il weekend negativo della McLaren che ottiene un solo punticino con Lando Norris, arrivato 10° dopo esser partito dal fondo causa sostituzione del motore. Fuori dalla top-10 Daniel Ricciardo, complice un contatto avvenuto con Bottas in curva-1 dove ha compromesso la propria gara danneggiando la propria ala anteriore.

Molto soddisfatto di questo risultato è apparso Mattia Binotto, che intervistato da ‘Sky Sport F1‘ ha dichiarato: “E’ stata una gara utile ai fini del campionato. Abbiamo guadagnato 17 punti sulla McLaren e ora possiamo contare su 13,5 lunghezze di vantaggio. Come detto, l’obiettivo resta quello di terminare al terzo posto nei costruttori e finalmente lo abbiamo agguantato qui in Messico. Sono già ormai tre gare che riusciamo ad imporci sulle McLaren, come risultati ma anche a livello di prestazione e questo fa ben sperare per la parte finale della stagione. Cercheremo di consolidare la posizione già dalla prossima gara in Brasile”.

F1
Carlos Sainz Jr (Ferrari) impegnato nelle ultime curve del tracciato intitolato ai fratelli Rodriguez, Stagione 2021

“Speravo potessimo fare ancora meglio” ha proseguito il manager italiano. “Non siamo stati in grado ieri e se guardiamo alle prestazioni, abbiamo avuto qualche difficoltà anche oggi. Abbiamo tentato in tutti i modi di prendere Gasly ma non ci siamo riusciti. Credo che sia utile però il risultato di squadra. Abbiamo lavorato bene, i pit stop finalmente, dopo delle gare in cui abbiamo avuto difficoltà sono stati buoni. Anche a livello di strategia credo che abbiamo preso le decisioni giuste. Leclerc è stato richiamato abbastanza presto per mettere pressione a Gasly, obbligandolo a fermarsi e lasciare fuori Sainz più a lungo per provare un assalto con mescole più fresche nel finale. Le abbiamo tentate tutte. Credo che la squadra abbia lavorato bene e che i piloti siano stati molto collaborativi.”

Sui problemi avuti da Charles a livello di passo gara nel secondo stint Binotto ha aggiunto: Leclerc ha lamentato del graining sull’anteriore sinistra nello stint sulle Hard. fenomeno che si è poi ripulito nel finale proprio negli ultimi giri. La strategia dei piloti è stata una scelta condivisa. Si era parlato anche di un possibile ordine di Scuderia e di come l’avremmo gestito. I due piloti lo avevano accettato nel briefing e hanno confermato tale scelta anche durante la gara senza grandi discussioni.”

F1
Gp Messico 2021: Charles Leclerc al volante della Ferrari SF21

Bottas e Ricciardo sono andati a contatto in curva-1 rovinando la propria corsa. Il manager del Cavallino può dirsi soddisfatto dell’atteggiamento avuto da Leclerc e Sainz quest’oggi: “Sappiamo quanto i piloti possono essere aggressivi, specie alla prima curva, ma bisogna stare attenti perché è facile commettere errori. I nostri sono stati abbastanza bravi in questo. Si son comportati bene e il loro atteggiamento ci ha ripagati. Chi era a sinistra ha avuto delle difficoltà in partenza e i nostri (Carlos 6° e Leclerc 8°) per il livello di grip a disposizione hanno avuto una buona partenza. Sainz ha fatto un gran primo giro, come ad Austin ed è un aspetto che sta migliorando di gara in gara. Sta acquisendo sempre più fiducia e arriverà presto ai livelli visti in passato.”

Il finale di stagione è vicino ed è facile spostare lo sguardo al 2022: “Guardando all’anno prossimo non credo che i piloti debbano migliorare in delle aree specifiche. Credo si debba essere più consistenti in termini di pit stop. Le gomme da 18”, più pesanti, porteranno un ulteriore elemento di difficoltà, quindi farsi trovare pronti non sarà semplice. Come squadra in generale abbiamo fatto dei passi avanti importanti sulla gestione delle gomme e su quel fronte possiamo dire di sentirci pronti per il 2022. Dobbiamo lavorare sulla vettura e far sì che sia veloce.

Il Messico è stato solo il primo di tre appuntamenti consecutivi. In merito alle difficoltà nel gestire un simile impegno Binotto ha chiosato: Per la squadra il triple-header si rivelerà sicuramente faticoso. Soprattutto ora dopo aver affrontato 18 gare. Tra l’altro due di queste si svolgeranno nell’America del Sud, per cui anche i viaggi saranno stancanti. Per il personale è dura stare così tanto tempo lontano da casa, e affrontare le trasferte durante questo periodo di pandemia con tutti i controlli del caso ci sottopone ad un ulteriore carico di stress. Voglio ringraziare tutti per la passione e l’impegno che stanno mettendo nel loro lavoro. Bisogna giocare d’anticipo… La gara in Brasile l’abbiamo preparata 3 settimane fa“.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Formula Uno – Ferrari

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,931FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
poche nuvole
17.6 ° C
19.7 °
13.5 °
69 %
1kmh
20 %
Lun
27 °
Mar
27 °
Mer
26 °
Gio
25 °
Ven
20 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings