Gp Arabia Saudita 2021: Hamilton vince una corsa condizionata dalla direzione gara. Leclerc conquista il 5° posto nel mondiale

Il 21° appuntamento stagionale di F1 si conclude con la vittoria di Lewis Hamilton (Mercedes), autore anche del giro veloce in 1’30”734, e con Verstappen e Bottas a completare il podio (Valtteri soffia la terza posizione a Ocon proprio sul rettifilo del traguardo quasi al photofinish).

Succede di tutto: 2 bandiere rosse che portano a 2 ripartenze (3 in totale) e numerosissime Virtual Safety Car. Direzione gara molto operativa quest’oggi e autrice di decisioni opinabili. Tanti gli episodi da raccontare e ovviamente troverete tutto il riepilogo scorrendo in basso. La gara però entra nel vivo alla ripresa dalla seconda bandiera rossa. Verstappen e Hamilton danno vita ad una battaglia avvincente. Max su mescola Media, Lewis su Hard. Hamilton prova il sorpasso al 37°, ma Verstappen lo chiude tagliando curva-1. I commissari suggeriscono di cedere la posizione, ma nel farlo Hamilton tampona l’olandese.

Max riceve 5” di penalità, ma dovrà comparire tra poco (21:40) davanti ai commissari per parlare degli episodi occorsi durante la gara. Sicuramente Verstappen rischia un’uteriore sanzione, dubbi su Hamilton. La gara non è finita.

Ocon, Ricciardo e Gasly, agevolati dalla prima bandiera rossa, terminano in 4°, 5° e 6° posizione. Buona prestazione delle Ferrari con Leclerc, coinvolto anche in un incidente con Perez, va a prendersi nel finale la posizione sul compagno Sainz. 7° e 8° le due SF21. Completano la top-10 Giovinazzi e Norris.

Grazie all’attuale risultato, Hamilton e Verstappen si ritrovano ora appaiati in testa alla classifica, mentre Mercedes prende il largo (approfittando del ritiro di Perez) portando il vantaggio su Red Bull a 28 punti. La Ferrari perde un punto nei confronti della McLaren (gap di 38,5 punti) ma Leclerc guadagna il quinto piazzamento piloti mettendo Norris a 4 punti di distanza.

Appuntamento alla prossima settimana (10 – 12 dicembre) per assistere all’ultimo appuntamento della stagione sulla pista di Abu Dhabi.


F1 Live Gara

20:42 – Questa la classifica finale!!

Classifica finale Gp Arabia Saudita 2021

20:40 Vittoria e giro veloce (1’30”734) per Lewis Hamilton!! Secondo Max Verstappen che riceve 5” di penalità in attesa anche di sapere come andrà a finire l’investigazione che verrà condotta a fine gara (Hamilton e Max dovranno apparire di fronte ai commissari). Terzo Valtteri Bottas a superare Ocon quasi al photofinish!

20:40 – Bandiera a scacchi!!!!

50/50 – A vuoto invece l’attacco di Bottas su Ocon.

50/50 – Leclerc supera Sainz e si prende la settima posizione.

50/50 – Ultimo giro!!!

49/50 – Ocon protegge il podio come può.

49/50 – Bottas molto vicino ad Esteban adesso.

48/50 – Si ritira Sebastian Vettel!! Ritiro tecnico per lui.

48/50 – 1’30”734 per Hamilton

47/50 – Leclerc attaccato a Sainz. Bottas molto vicino ad Ocon.

46/50 – Verstappen: “Le gomme sono andate”. Il team gli comunicache non possono fermarsi, rischierebbero la posizione su Ocon e Bottas.

46/50 – Hamilton: 1’30”854

45/50 – Verstappen ha mollato. Bottas ad 1”7 da Ocon.

45/50 – Hamilton allunga. 2”5 su Max.

44/50 – Hamilton supera Verstappen con un bel sorpasso in curva-1. Hamilton è primo.

43/50 – Nel frattempo Max aveva ceduto e ripreso la posizione con una mossa molto furba. Ci sarà un’investigazione dopo la gara.

43/50 – 5″ di penalità a Max Verstappen!!

42/50 – Questa l’immagine di Lewis a tamponare Verstappen nel corso del 38° giro

Immagine

42/50 – Giro veloce per Hamilton, anche con l’ala danneggiata: 1’31”089

41/50 – 1”6 tra Verstappen e Hamilton!

41/50 – Discussioni accese tra FIA e Mercedes!

40/50 – Nel frattempo Bottas ha superato Ricciardo, Sainz e Leclerc hanno passato Giovinazzi. Questa la classifica

39/50 – Hamilton riesce per il momento a replicare ai tempi di Verstappen.

39/50 – L’ala di Hamilton è danneggiata, ma gli permette di correre per il momento. I due episodi sono stati notati dai commissari.

38/50 – Hamilton tampona Verstappen!! Max riceve l’ordine di far passare Hamilton, ma Lewis era vicino!! Max frena e Hamilton non può evitare l’impatto!

37/50 – Hamilton aveva superato Verstappen tentando l’attacco all’esterno. Max taglia dritto. Lewis bravo ancora una volta ad evitae il contatto.

36/50 – Hamilton molto vicino!

36/50 – Bandiera verde!

36/50 – Ancora Virtual Safety Car.

36/50 – 1’31”199 per Hamilton

35/50 – Altro detrito in pista…

35/50 – 1’31”411 per Lewis Hamilton. Giro in fotocopia per Max

34/50 – Sainz a 3” da Giovinazzi. Le due Ferrari girano un secondo più veloce dell’italiano.

33/50 – 1”2 tra Verstappen e Hamilton.

33/50 – Notato il contatto tra Vettel e Raikkonen.

33/50 – Bandiera verde!!

32/50 – Kimi procede lentamente, Verstappen e Hamilton lo hanno raggiunto. Alcuni piloti si stanno lamentando per il grainig sulle coperture.

32/50 – Hamilton intanto si è avvicinato tantissimo a Vertappen.

31/50 – Ancora Virtual Safety Car.

30/50Alonso chiede la Safety Car: “Stiamo guidando nelle peggiori condizioni del weekend”

30/50 – Transitano Hamilton e Verstappen sul traguardo. Questa la classifica.

29/50 – Detriti in pista.

29/50 – Virtual Safety Car.

29/50 – Bottas non riesce ad avere la meglio di Ricciardo. 2”5 tra i due.

28/50 – Bandiera verde!

27/50 – Sostituzione dell’ala per Raikkonen. Danneggiata in un contatto con Vettel. Kimi ai box e Virtual Safety Car in pista!

27/50 – Norris supera Vettel, vettura danneggiata per il tedesco. 11° Lando.

26/50 – Hamilton: 1’31”502

25/50 – Errore per Alonso. Fortunatamente nessun contatto nè con le barriere né con altri piloti. Sfilano Norris e Latifi.

25/50 – Sainz e Leclerc avvantaggiati indubbiamente dall’incidente avvenuto tra Vettel e Tsunoda. Sainz si trova a 10” da Giovinazzi

25/50 – La classifica

24/50 –Leclerc cede la posizione. Tsunoda ai box. Bandiera verde! Riprende la gara!

24/50 – Tsunoda è andato a muro dopo un contatto contro un incolpevole Vettel. Leclerc invece deve cedere la posizione su Sainz per esser andato largo in curva-1

23/50 – Bandiera gialla!! Tsunoda a muro, rompe l’ala, a riesce a ripartire. Virtual Safety Car!!

Immagine

23/50 – Duello tra gli alfieri della Ferrari.

22/50 – Dal box dicono a Lewis di stare tranquillo, la differenza di mescola dovrebbe andare a vantaggio del britannico nel finale.

22/50 – Hamilton in zona DRS: 1’32”130

21/50 – Giro veloce per Hamilton: 1’32”532

20/50 – In tutto questo Giovinazzi si trova in settima posizione, Ricciardo in quarta e Leclerc in decima, Norris in 15°.

20/50 – Giro veloce di Verstappen: 1’32”712

19/50 – 1’33”056 giro veloce di Hamilton

18/50 – Verstappen in testa, Hamilton ad 1”2.

18/50 – Hamilton prende tutta la scia di Ocon e sale in seconda posizione. Sembra ok la vettura di Lewis.

17/50 – Contatto tra Hamilton ed Ocon. Verstappen in testa con mescola Media, Ocon secondo, terzo Hamilton. Le Ferrari scalano in 10° e 11° posizione.

19:44 – Si spengono le luci del semaforo!! Riprende la gara dopo la terza partenza!!

19:43 – I piloti vanno a prendere posizione in griglia!

19:42 – Schieramento di ripartenza e mescole utilizzate.

Giro 16/50

19:41 – Sarà partenza da fermo!!!

19:40 – Ocon e Hamilton restano su Hard, mescola Media per Verstappen. Max lascia sfilare Esteban e Lewis.

19:40 – I piloti lasciano la pit lane!!

19:39– Contatto invece tra Russell e Mazepin. George stav cercando di evitare Checo e Nikita lo ha centrato in pieno. Incolpevoli i due.

Immagine

19:37 – Onboard di Leclerc del contatto con Perez. Il commento di Charles: “Checo si è dimenticato che ero lì”

Immagine

19:37 – Track clear!

19:34 – Verstappen dovrà restituire la posizione ad Ocon e Hamilton nel corso dell’allineamento in griglia.

19:32 – Red Bull ha accettato l’offerta! Ocon scatterà dalla pole position! Secondo Lewis Hamilton, terzo Max Verstappen.

19:30La FIA sta facendo un’offerta alla Red Bull: per non procedere con una investigazione su Verstappen per quanto riguarda l’episodio avvenuto alla ripartenza del Gp, i commissari propongono Ocon in pole position, Hamilton in seconda posizione e Verstappen in P3.

19:28 – I meccanici Ferrari dopo i controlli sulla vettura di Leclerc hanno riferito che sarà necessario procedere con la sostituzione dell’ala anteriore.

19:26 – La bandiera rossa da regolamento dovrebbe andare a ripristinare l’ordine che si aveva prima dell’incidente! Vedremo se sarà così.

19:23 – Perez si è girato per un contatto con Leclerc!! Il pilota della Ferrari non poteva andare altrove. Sergio gli si butta davanti e finisce a muro. Leclerc non si sa come riesce a non riportare danni. Ora si potranno comunque effettuare dei controlli in pit lane! Il crash di Mazepin con Russell ne è stata una diretta conseguenza.

Immagine

19:21 – Hamilton aveva effettuato una grande partenza, ma poi Verstappen decide di andare lungo e nel rientrare in pista lo va a chiudere agevolando il sorpasso di Ocon su Lewis. 1° Verstappen, 2° Ocon, 3° Hamilton. Questa la classifica in regime di bandiera rossa.

15/50 – Bandiera rossa!!

15/50 – Bandiera gialla!! Gran botto per Perez e Mazepin!!

19:19 – Via!! Si spengono le luci del semaforo!! Riprende la gara!!

19:18 – Hamilton chiede una penalità per Verstappen che avrebbe provato la partenza all’interno della pit lane. Cosa vietata!

19:17 – Sarà partenza da fermo!

19:15 – No, invece no. Non tutti sulla Hard. Ricciardo ha montato un nuovo set di gomma Media come Perez, Sainz, Vettel e Latifi.

19:15 – Tutti su gomma Hard! I piloti abbandonano la pit lane…

19:13 – Le squadre si aspettano di riuscire ad andare in fondo con le gomme Hard. Gara lunga adesso.

19:10 – 5 minuti alla partenza! Da capire se sarà da fermo o dietro la safety car!

19:07 – Concentrazione sia al box Red Bull e Mercedes!

19:06 – La gara riprenderà alle 19:15 oraro italiano! Track clear!

19:05 – Avvantaggiati i piloti che non avevano effettuato la sosta. Non solo Verstappen, ma anche Ocon, Ricciardo, Gasly, Sainz, Giovinazzi (questi all’interno della Top-10), poi anche Tsunoda, Raikkonen, Vettel e Mazepin.

19:02 – Discutibile la decisione della direzione gara. La barriera era in buone condizioni…

19:00 – Questa l’immagine dell’impatto di Schumacher contro le barriere.

Immagine

14/50 – I piloti fanno rientro in pit lane! La direzione gara ha deciso di esporre la bandiera rossa per sistemare le barriere rovinate nell’impatto di Schumacher all’uscita di curva-23.

13/50 – Opportunità per Verstappen!! Ora tutti avranno l’opportunità di cambiare le gomme!

13/50 – Bandiera Rossa!!

13/50 – Verstappen si è molto lamentato della condotta di Bottas avuta prima di rientrare ai box. Il finlandese aveva rallentato molto per prendere margine da Lewis così dche il proprio team potesse effettuare un doppio pit stop nel modo più efficiente possibile.

12/50 – Non si sono fermati Verstappen, Ocon, Ricciardo, Gasly, Sainz, Giovinazzi, Tsunoda, Raikkonen, Vettel e Mazepin.

12/50 – La classifica.

11/50 – Tutti i piloti che si sono fermati hanno montato Hard nuove.

11/50 – Box anche per Leclerc, Perez, Norris, Alonso e Latifi.

11/50 – Entrambe le Mercedes ai box. Non si ferma Verstappen.

10/50 – Vanno ai box Russell e Stroll.

10/50 – Safety Car!! Schumacher a muro in curva-23.

10/50 – Sainz supera Giovinazzi e entra in zona punti.

10/50 – 1’33”150 per Hamilton!

9/50 – Norris su Soft gira in 1’35”3

9/50 – 1’33”6 per Bottas, 1’33”6 Verstappen, 1’33”9 Leclerc, 1’34”4 Perez

9/50 – 1’33”214 per Hamilton!

8/50 – Leclerc è riuscito a prendersi 2”7 di vantaggio su Perez.

8/50 – Anche Sainz ha la meglio di Alonso. 11° Carlos!

7/50 – Giovinazzi supera Alonso! Antonio in top-10. Fernando in ifficoltà.

7/50 – 1’33”4 per Bottas, 1’33”6 per Verstappen, 1’34”1 per Leclerc

7/50 – 1’33”260, Hamilton continua come un martello.

6/50 – Lungo di Fernando Alonso in Curva-5. Potrebbe dover cedere la posizione a Giovinazzi, anche se l’italiano non lo aveva ancora affiancato.

6/50 – Lewis Hamilton abbassa ancora: 1’33”497

5/50 – Giro veloce per Bottas: 1’33”585. Hamilton resta ad 1”6

Classifica e distacchi

Gp Arabia Saudita 2021: giro 5/50

4/50 – Stroll risupera Russell. Lance è 16°alle spalle di Vettel.

4/50 – Hamilton: 1’33”782

3/50 – Russell riesce a sopravanare Stroll dpo aver perso la posizione al via. Forse il canadese ha deciso di cedergli la posizione per non ricevere penalità.

3/50 – Giro veloce di Hamilton: 1’34”020

2/50 – Leclerc già a 2” da Verstappen. Alonso ha fatto una grande partenza e si trova in decima posizione alle spalle di Ricciardo. 11° Giovinazzi, 12° Tsunoda, 13° Sainz.

Investigazione per un episodio avvenuto tra Stroll (Aston Martin) e Russell (Williams).

1/50 – Ottima partenza da parte di tutti. Bottas riesce a mantenere la posizione su Verstappen, Leclerc su Perez. Norris supera Gasly, mentre Ocon passa dalla nona alla settima posizione. Ottavo Gasly. Hamilton in testa.

18:34 – Via!! Si spengono le luci del semaforo!! Inizia la gara a Jeddah!!

18:32 – I piloti iniziano ad arrivare sullo schieramento… Hamilton sempre molto lento.

18:30 – Inizia il giro di formazione a Jeddah!!

18:27 – Comunicate le scelte dei piloti: tutti su gomma Media. Soltanto quattro le eccezioni: Norris con Soft; Ricciardo, Sainz e Vettel ad utilizzare la Hard.

Griglia di partenza e gomme selezionate per il primo stint

18:23 – Pochi minuti alla partenza, andiamo a dare uno sguardo alle condizioni meteo: cielo sereno, temperatura tracciato 32°C, ambiente 28°C, umidità 76%.


Pre Gara

18:15 – 15 minuti al giro di formazione!!

18:11 – Mattia Binotto (team principal Scuderia Ferrari) invece, parlando sempre a ‘Sky‘ di quella che potrà essere la gara di Leclerc, ha detto che per l’alfiere del Cavallino sarà importante riuscire a sfruttare tutte le opportunità che gli si presenteranno. Trattandosi di un cittadino, sarà possibile avere delle sorprese. Il ritmo mostrato al venerdì fa ben sperare per riuscire a mantenere la posizione almeno sui diretti competitor. Per Sainz valgono più o meno le stesse considerazioni anche se per lui sarà un po’ più complicato recuperare dal 15° posto..

18:09 – Christian Horner (team principal Red Bull) ai microfoni di ‘Sky Sport F1‘ non si è detto propriamente tranquillo in merito al cambio di Verstappen. Son stati svolti tutti i controlli del caso, ora si spera che tutto fili liscio.

18:07 – Poco più di 20 minuti al giro di formazione. Mercedes in prima fila, Verstappen terzo e Leclerc quarto. Charles si vede inseguito da Perez in quinta posizione. Il monegasco dalla Ferrari si ritrova proprio in mezzo alla battaglia in questo avvio di gara. Partenza delicata.

18:00 – Viene chiusa ora la pit lane. Tutti i piloti sono sul rettifilo del traguardo. Niente da segnalare.

Immagine

17:57 – Verstappen ha provato la partenza su gomma Soft, nonostante vada a partire con mescola Media. Pneumatici gialli invece per le Mercedes.

17:56 – I piloti stanno effettuando diversi passaggi per testare le condizioni della pista e delle proprie vetture. Max decide di consegnare la vettura ai propri meccanici per andare a prendere posto sullo schieramento.

17:54 – Verstappen in pista! Tutto ok sulla sua RB16B.

17:50 – Semaforo verde in fondo alla pit lane! I piloti possono andare a svolgere i consueti giri di verifica prima di andare aprendere posizione in griglia.

17:48 – Ufficiale: nessuna sostituzione della trasmissione per Verstappen. Partirà terzo!

La griglia di partenza definitiva

17:45 – Pochi minuti fa, la F1 si è raccolta in un minuto di silenzio a ricordare la memoria di Sir Frank Williams, venuto a mancare lo scorso 28 novembre.

17:42 Buonasera e buona domenica a tutti amici e amiche appassionate. Può avere inizio la diretta dell’attività sullo Jeddah Corniche Circuit.


Anteprima Gara

Jeddah, 21° appuntamento della stagione 2021. Siamo oramai giunti quasi ai titoli di coda di questo intenso campionato (prossima settimana ad Abu Dhabi, l’ultima gara). Ieri abbiamo avuto una giornata piuttosto movimentata per i commissari che da parte loro hanno comunque deciso di non comminare penalità in griglia ai piloti coinvolti in tutte le situazioni dubbie. Gasly (AlphaTauri) ha ricevuto un richiamo ufficiale per l’impeding su Sainz (Ferrari) nel corso delle Q1, hanno deciso di dare una reprimenda a Hamilton (Mercedes) e comminare 25.000 Euro di multa al team per l’impeding avvenuto nel corso delle FP3 ai danni di Mazepin (Haas).

L’ordine di partenza, stilato nelle qualifiche, sarebbe potuto dunque mutare solo nel caso in cui la Red Bull avesse proceduto alla sostituzione della trasmissione sulla vettura di Verstappen dopo esser andato a muro in curva-27 durante la sessione di Q3. Sembra che il componente sia in buone condizioni anche se siamo ancora in attesa di un comunicato ufficiale da parte della squadra.

Gp Arabia Saudita 2021: la griglia di partenza provvisoria

La lotta iridata vedrà Hamilton scattare dalla pole position del penultimo appuntamento stagionale, con Verstappen alle sue spalle in terza posizione. Tutti i primi 10 piloti, fatta eccezione per Norris (McLaren, qualificatosi in Q2 su Soft), prenderanno via all’evento con gomma Media. Secondo Pirelli (trovate il punto sulle strategie più in basso) le mescole gialle C3 potrebbero permettere ai piloti di giungere circa a metà dell’intera distanza di gara. Se ciò si rivelerà tale, approntare una strategia ad una sosta sarà sicuramente la migliore soluzione possibile.

Alle 18:30 lo spegnimento dei semafori, dalle 17:40 il nostro ampio pre-gara.


Gp Arabia Saudita 2021: le possibili strategie

Distanza di gara – Jeddah Corniche Circuit – 50 giri

▪️ I consigli strategici della Pirelli

Il Gran Premio dell’Arabia Saudita si disputerà sulla distanza di 50 giri. La tattica più veloce dovrebbe vedere l’impiego della gomma Medium C3 per il primo stint e della Hard C2 per quello finale. Sembra anche, vedendo l’esito della Q2, che molti piloti hanno scelto di puntare forte su questa opzione. Solamente Norris, tra i primi dieci, utilizzerà la mescola Soft C4 all’inizio del Gp. Partire con la Media offre più opzioni in quanto lascia aperto uno spiraglio anche alle due soste e consentirà di percorrere uno stint particolarmente lungo con un’ampia finestra di pit stop.

L’alternativa più competitiva è data dall’unica sosta Soft-Hard: altrettanto veloce sulla carta anche se potrebbe richiedere un po’ più di gestione delle coperture a seconda della vettura. Strategie a due soste dovrebbero essere nettamente più lente. Tra queste, la più veloce dovrebbe prevedere l’utilizzo di tutte le mescole: uno stint su Medie seguito da uno su Hard e Soft nel finale (la grafica non combacia con quanto detto dalla casa della P Lunga, che forse ci ripensa mettendo M-H-M come la migliore opzione a due soste).

F1
Gp Arabia Saudita 2021: le migliori strategie secondo Pirelli

Le strategie potrebbero comunque essere condizionate da fattori imprevisti. Jeddah è un circuito nuovo di zecca e ci sono ancora una serie di incognite da considerare: una di queste potrebbe essere l’alta probabilità di ingresso da parte di una Safety Car. Evento sempre possibile su circuiti cittadini con scarse vie di fuga. Tale scenario potrebbe permettere ad alcuni piloti di poter effettuare una sosta gratuita.

▪️ Strategie del Sasso

I piloti e le squadre di F1 si stanno preparando ad affrontare la prima storica gara sullo Jeddah Corniche Circuit. Proprio come già detto dalla Pirelli, non ci si aspetta una grande varianza strategica quest’oggi. Sorpassare potrebbe rivelarsi molto complicato e se tale scenario dovesse rivelarsi esatto, nessuno dei conducenti sarà disposto a lasciare la posizione in pista per poi sperare di recuperarla grazie all’impiego di una mescola più fresca. Tutti dovrebbero cercare dunque di fermarsi giusto il numero di volte strettamente necessario.

F1
Gp Arabia Saudita 2021: le mescole rimaste a disposizione dei piloti per la gara

I primi 10, eccezione fatta per Norris (McLaren) che ha preferito qualificarsi in Q2 con la Soft, scatteranno con gomma Media. Per loro sarà possibile arrivare in fondo mediante strategia Medium-Hard, mantenendo comunque aperto uno spiraglio per la seconda sosta in caso dovesse presentarsi una ghiotta opportunità tramite un ingresso inaspettato da parte della Safety Car, oppure nella circostanza in cui il vantaggio sul pilota retrostante dovesse essere tale da permettere un pit supplementare. Il secondo pit in questo caso andrebbe a garantire sia la sicurezza di terminare la gara con un set di gomme in buone condizioni, sia di poter andare per il giro veloce e ottenere il punto addizionale. Per quanto mi riguarda, visti i problemi riscontrati dai piloti nel portare in temperatura la mescola Soft, sono curioso di vedere su quale mescola verrà siglato il record di questo velocissimo circuito.

Altra curiosità riguarda la scelta degli pneumatici per i piloti al di fuori della Top-10. Non è escluso che qualcuno possa azzardare una partenza sul compound più duro C2. Credo che per il resto dovrebbero cercare tutti di evitare la Soft, anche se ci sarà comunque chi come Norris potrebbe prenderla in considerazione per avere uno spunto migliore rispetto agli avversari.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: Formula Uno – Mercedes AMG F1 Team – Scuderia Ferrari – Red Bull Racing Honda – Aston Martin F1 Team – McLaren F1 Team – AlphaTauri F1 Team – Alfa Romeo Racing Team – Pirelli

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,123FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Abu Dhabi
cielo sereno
27 ° C
28.1 °
26.1 °
63 %
3.1kmh
0 %
Mer
27 °
Gio
27 °
Ven
27 °
Sab
26 °
Dom
26 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings