Il silenzio strategico di Lewis Hamilton

F1 – Confermo nuovamente quanto già considerato in precedenza (leggi qui): cara scuderia Mercedes, a ragion veduta non sarebbe giunto il momento di imparare anche a perdere?! È trascorso oramai un mese da quella che ai loro occhi è stata una disfatta, e risulta evidente che in un certo qual modo i pregressi equilibri non siano ancora stati ritrovati o comunque ristabiliti.

Di Lewis oramai si sa ben poco, il suo silenzio stampa perdura costante ed inscalfibile, e probabilmente non aspetta altro che un cenno da parte della federazione per poter ritornare di nuovo a dialogare col mondo. Certo non un cenno qualsiasi, bensì un cenno concreto che possa effettivamente aggiustare il tiro della situazione.

F1
Lewis Hamilton (Mercedes AMG F1 Team)

Chissà, forse Lewis credeva sul serio che una decina di giorni dopo la conclusione del mondiale Babbo Natale gli avrebbe fatto trovare l’ottavo titolo impacchettato sotto l’albero…Purtroppo per lui temo che non sia andata proprio così.

Ma siccome a Natale siamo tutti più buoni (persino Toto), pochi giorni dopo la gara conclusiva hanno deciso quantomeno di non presentare ricorso per quanto accaduto; fermo restando che comunque al Galà della FIA tenutosi a Parigi la sera del 15 dicembre, entrambi non si sono presentati. Perché d’accordo decidere di non smuovere mari e monti in segno di protesta, ma assistere alla cerimonia di investitura campione del mondo di qualcuno che non abbia almeno altri sette titoli all’attivo, proprio no.

E così è iniziato un lungo periodo di silenzio che in realtà ha sortito l’effetto contrario: un’assordante confusione di supposizioni, notizie false, presunte, possibilmente vere, su quello che potrebbe essere il futuro del Re Nero. Quel che è certo è che sinora pare che Lewis abbia trascorso le settimane di festività natalizie in compagnia della sua famiglia, subito dopo aver ricevuto l’onorificenza di “Sir” da parte del Principe Carlo al castello di Windsor.

Probabilmente il modo migliore per ricaricare le pile dopo una stagione comunque stressante, che lo ha visto protagonista a prescindere dal contesto gara, anche di situazioni e circostanze di razzismo per via del colore della sua pelle. Tuttavia di fatto si sa poco altro, tant’è che le poche notizie che trapelano sul suo conto, arrivano perlopiù attraverso il fratello Nicolas. Stando agli ultimi “spotted”, pare sia stato avvistato a Los Angeles durante una festa post concerto del suo amico nonché celebre cantante The Weeknd.

F1
Il britannico Lewis Hamilton (Mercedes AMG F1 Team), sette volte campione del mondo di F1

Che sia un segnale di ripresa per il Lewis festaiolo di un tempo? Per il momento e fino a nuovo ordine non è dato sapere. A mio avviso non c’è alcun dubbio che lo ritroveremo in griglia il prossimo marzo in Bahrain, non credo alle voci di ritiro anticipato ancora peggio, anno sabbatico. Tuttavia il dubbio permane per quello che sarà dopo: ritiro post ottavo titolo mondiale (e a quel punto davvero sarebbe l’unico nella storia di questo sport), oppure ritiro e basta? Dunque si preannuncia una stagione 2022 intrigante come non mai: staremo a vedere.

F1-Autore: Silvia Napoletano – @silviafunoat

Foto: Mercedes AMG F1, F1TV

Related Articles

4 COMMENTS

  1. Chi ama lo sport non può accettare che si stravolga il risultato di una prestazione con una decisione contro regolamento, a 5 giri dalla fine dopo aver dominato per tutta la gara con 11 secondi di distacco dal secondo. Non c’è nulla di strategico ma semplicemente una reazione umana comprensibile.

  2. La Mercedes ha contestato l’operato più che discutibile di Masi nell’ultimo GP. Se Sulayem ha detto che la FIA discuterà riguardo l’utilizzo della Safety Car, vuol dire che si sono resi conto di quello che Masi ha fatto. Un conto è perdere con onore,altra cosa è avvantaggiare palesemente un pilota a scapito di un’altro.

  3. Prima o poi anche Mercedes perderà, così come altri campioni al di fuori della F1 (MJ, Kobe) dopo anni hanno perso. Fosse successa una cosa del genere con la Ferrari, però, non penso avreste detto le stesse parole usate per la Mercedes…

  4. a ragion veduta non sarebbe giunto il momento di imparare anche a perdere?!” Forse sarebbe il caso di riconoscere che il finale di questo Mondiale sia stato gestito in maniera scorretta…criticare sempre la Mercedes non farà certo diventare forte la Ferrari. Se la Scuderia in questi anni avesse sfruttato menp zone grigie, forse ora sarebbe al livello di Mercedes. Se non l’hanno fatto la colpa è solamente loro. Così come negli spprt di squadra, le squadre che non si aggiornano continuamente perderanno sempre. È così che funziona; creare capri espiatori non serve, sarebbe forse più utile ammettere i propri errori…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,931FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
nubi sparse
25.8 ° C
26.7 °
24.6 °
37 %
5.1kmh
40 %
Dom
25 °
Lun
27 °
Mar
27 °
Mer
26 °
Gio
25 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings