sabato, Maggio 18, 2024

F1 Test Bahrain – Il report del mattino giorno 3: Sergio Perez il più rapido, Mercedes migliora sul passo gara

F1– Terzo e ultimo giorno di prove invernali. Otto residue ore nelle quali i team proveranno ad ultimare i programmi in vista del primo GP che si terrà ancora tra i cordoli del tracciato di Sakhir. Seguiteci in una doppia sessione nella quale potremmo iniziare ad intravedere il potenziale delle dieci monoposto che si sfideranno nel campionato 2022. Per seguire i tempi live cliccate a questo link.


-Bandiera a scacchi: sessione terminata.

-Prove di partenza a Sakhir

Bandiera verde. Riprendono le operazioni.

-Ormai consueta RED FLAG di prova.

Stint interessante anche per Pierre Gasly, ora pilota più assiduo, che si conferma sul 1.39 alto.

-Si rivede Sergio Perez che “calza” pneumatici C3.

-Ritorna a saltellare la F1-75. Prove d’assetto per la Rossa di Carlos Sainz.

-Al momento è Hamilton il pilota con più giri all’attivo: 78. Perez quello meno attivo: 32.

-Hamilton, dopo 16 giri, chiude il secondo stint. Passo molto costante per il campione del mondo.

-Perez lavora ancora con gomma soft.

-La progressione di Hamilton su C1 (stint 2): out – 1.39.434 – 1.39.533 – 1.39.729 – 1.39.186 – 1.40.204 – 1.39.910 – 1.39.686 – 1.39.511 – 1.40.435 – 1.39.625 – 1.40.172 – 1.39.945 – 1.40.153 – 1.39.879 – pit

-Simulazione anche per Sainz ma con gomma a mescola media. Passo sull’1.41 basso.

-1.39.434 il tempo d’attacco del britannico.

Dopo 20 passaggi, Hamilton è ai box per un cambio gomme. Simulazione gara per il vicecampione del mondo. Ancora gomma hard per il 44

-Altra osservazione per spiegare quanto sia particolare il lavoro di Mercedes: Hamilton, in scia a Gasly e con DRS aperto, resta sotto i 300 km/h. Potrebbero pesare i rapporti più corti del cambio

-Si prepara a scendere in pista Carlos Sainz.

-Da un paio di giri Hamilton e Gasly si seguono e si scambiano posizioni. Evidentemente vogliono comprendere il comportamento in scia delle rispettive auto.

-Decimo giro per Hamilton con gomma hard: passo molto costante sull’1.41.2

-Migliora Fernando Alonso: 1.35.421 per lo spagnolo della Alpine che sale in quinta piazza.

-La W13 sta effettuando uno stint su gomma hard. Il passo è sul 40 alto e il 41 basso.

-Semplice constatazione visiva: in questo run la W13 di Hamilton sembra essere sensibilmente più alta rispetto a quanto si vedeva ieri. Infatti i bordi del pavimento non toccano e il porpoising è drasticamente calato. Prove di set-up per Mercedes.

-Al momento è Hamilton il passista di giornata: 44 giri all’attivo per il britannico che ora è su gomma C2.

-Riepilogo dopo due ore e quindici minuti di attività:

-Lavoro “anomalo” per Mercedes: Hamilton ha fatto registrare una velocità costante di 270 km/h alla speed trap durante il long run conclusosi poco fa. in quel punto, in condizioni normali, si passa a circa 300 km/h senza DRS.

Sergio Perez illumina di viola i tre settori: 1.33.105 con gomme C4. Miglior tempo della tre giorni.

-Ritorna in pista Carlos Sainz.

1.36.026 per Lance Stroll che scavalca Lewis Hamilton e si prende la sesta posizione.

-Dura poco il “record” di Perez. Zhou è ancora primo: 1.33.959.

1.23.134 per il messicano che sale in prima posizione.

Perez in pista con-flow sui triangoli delle sospensioni.

Zhou risale con forza: 1.34.543: P1!

-Tramite il lavoro del collega Albert Fabrega possiamo apprezzare le modifiche fatte da Red Bull col nuovo pacchetto aerodinamico:

-Riepilogo dopo la prima ora:

-Piccolo miglioramento per Hamilton che ha iniziato un run con gomma C3: 1.36.217

Sainz prova a rispondere alla Red Bull: 1.34.905 e terza piazza per la vettura n°55 che monta gomma soft C5.

-Subito ai box il messicano. Rapido passaggio per poi riprendere la pista.

Perez subito velocissimo: 1.34.733. Prima piazza per il messicano.

Pierre Gasly abbassa il riferimento cronometrico: P1 in 1.34.865. Gomma C4.

-Scende in pista Sergio Perez.

Carlos ai box. Al momento solo Zhou, Alonso e Stroll sono in pista.

Sainz sale in testa con gomma C3: 1.35.222

-La McLaren aveva sofferto nei giorni precedenti di problemi ai freni. I nuovi brake duct sono arrivati a tempo di record di Woking e sono già installati sulla MCL36 di Norris.

Norris migliora sensibilmente nei primi due settori per poi alzare il peggiorare nel T3 dove evidenzia un deciso sottosterzo.

-Interessante dettaglio giunge da Albert Fabrega sulle sospensioni della W13:

F1

-Proseguono le prove a velocità costante in rettilineo per la Mercedes che monta ancora la rastrelliera di sensori dietro al diffusore. Si accumulano dati per risolvere i problemi di pompaggio aerodinamico che ieri, specie con Hamilton, sono stati evidenti.

-Lo spagnolo della Ferrari rientra ai box dopo un mini-run di cinque giri.

-1.35.967 per Sainz.

-Ancora fermo ai box Sergio Perez che osserva i suoi meccanici operare sulla RB18.

-Prove a velocità constate per Lewis Hamilton. L’inglese con gomma C4.

-Seconda piazza per Sainz: 1.36.055 su pneumatici hard.

-Ottavo tempo per Fernando Alonso: 1.39.965. Evidente porpoising sulla A522

-1.35.504 per Norris che ribadisce la prima piazza. Gomma C3 per lui.

-La Ferrari monta un sensore per misurare la flessibilità dell’ala anteriore. Ecco lo scatto di Albert Fabrega.

-Anche il capofila Gasly rientra in pit lane

-Rientra ai box Lewis Hamilton dopo sei giri su gomma soft

-Kevin Magnussen, in virtù dell’ora aggiuntiva, è già a quota 25 giri.

Pierre Gasly risale la classifica: 1.36.113 per il francese.

-Anche la W13 con sensori posti nella zona d’uscita dell’estrattore.

Stroll in pista con le classiche rastrelliere per raccogliere dati aerodinamici.

-Migliora il tempo Hamilton: 11.36.217.

Norris subito in vetta: 1.36.812.

-Pannelli a nascondere il box Red Bull. Si preannunciano novità aerodinamiche sulla RB18?

-Subito molta attività sull’asfalto: Zhou, Sainz, Alonso, Norris, Gasly, Latifi ed Hamilton fuori dai box.

8:00. Inizia la sessione anche per gli altri.

-Già in macchina Lewis Hamilton pronto a scendere in pista.

-Anche in questo ultimo giorno di prove mancherà Daniel Ricciardo. Il pilota australiano è risultato positivo al Covid. Sarà ancora Norris a mettere alla frusta la MCL36.

-Quattordicesimo passaggio per K-Mag. 1.40.080 il miglior crono per la FV22

-Dopo 40 minuti di attività il danese è a quota 11 giri.

7:00 Semaforo verde. La sessione è iniziata un’ora prima per la sola Haas è pista ancora con Kevin Magnussen.

-La notizia d’apertura in realtà un fatto accaduto ieri sera. Nelle due ore che la FIA ha concesso ad una Haas attardata nella prima sessione da un problema logistico, Kevin Magnussen ha abbassato i tempi fatti registrare sin qui dai top team: 1’33″207 il crono stabilito dal danese che è il riferimento dell’intera tra giorni. Vediamo se oggi qualcuno lo limerà.


F1-Autore: Diego Catalano@diegocat1977

Foto: F1

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Miami
nubi sparse
33.2 ° C
37.2 °
31.1 °
74 %
6.7kmh
40 %
Sab
33 °
Dom
32 °
Lun
34 °
Mar
30 °
Mer
29 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings