martedì, Maggio 21, 2024

Gp Austria 2022/gara: Leclerc batte Verstappen e si rilancia in classifica. Hamilton a podio


-Ecco i primi dieci classificati:

F1

Bandiera a scacchi: Leclerc vince la gara davanti a Leclerc e a Lewis Hamilton.

-L’acceleratore del monegasco resta leggermente aperto. Mancano tre giri di sofferenza totale.

-L64. Bottas si porta in decima piazza sopravanzando Albon. Ottima gara per il finnico che era partito dalla pit lane.

-L64. Leclerc lamenta qualche problema all’acceleratore. Ma i tempi restano ottimi. Max non chiude il gap.

-L62. Russell supera Ocon: P4 per l’inglese che rimette in sento una gara che si era complicata dopo il via.

-L61. Sono 3.8 i secondi di distacco tra Charles e Max.

-Riprende regolarmente la gara.

-Pit stop per Ferrari e Red Bull. Entrambi su gomma media i due contendenti al titolo.

Virtual Safety car deliberata.

-Colpo di scena: Saniz ha un problema al motore! Fuoco sulla vettura dello spagnolo.

-Si avvicina di gran carriera anche Sainz. Verstappen difficilmente resisterà al ritorno dello spagnolo.

-L54. Russell in P6 dopo aver superato Alonso.

-L53. La differenza è troppa: Leclerc si beve in un sol boccone il leone olandese che alza bandiera bianca in trazione.

-L52. Pit stop per Lewis Hamilton che si gioca la carte gomme medie.

-L50. Box anche per Sainz.

-L49. Pit stop per Leclerc. Ancora hard per il monegasco che ora è terzo alle spalle di Max, a 3.6 secondi.

-Super difesa di Stroll su Russell. Il canadese capitola poco dopo e lascia strada anche a Mick Schumacher. Il “63” è settimo.

-Hamilton chiede che la direzione gara osservi l’uscita da curva 10 perché ritiene di essere rimasto nei limiti.

-Anche per Hamilton bandiera bianco-nera. Ultima chiamata prima della penalità.

-Arriva l’investigazione per Gasly e subito dopo i 5 secondi di penalità.

-Secondo pit per Russell che monta una hard usata: P14 per il britannico al ritorno in pista.

-Si gira Sebastian Vettel nel duello con Gasly. Il francese fa la stessa manovra che Russell ha effettuato su Perez. Probabili 5 secondi di penalità per il portacolori dell’AlphaTauri.

-Situazione al giro 40:

-L36. Secondo pit stop per Verstappen mentre arriva la bandiera bianco-nera per Sainz che rischi i 5 secondi di penalità. Idem per Zhou.

-L36. Sainz è negli scarichi di Verstappen.

-Tsnunoda stringe Alonso che bacia l’erba. L’asturiano, in piena manovra di sorpasso, indica al giapponese che così non si fa.

-Penalità anche per Norris: giudici implacabili sui track limits.

-Intanto arriva anche Sainz su Verstappen che soffre tantissimo nel T2.

-L34. Mick Schumacher in curva nove vince il duello interno con Magnussen: P6.

-Prima penalità per superamento reiterato dei track limit: la “vittima” è Pierre Gasly.

-L33. Leclerc passa comodamente Verstappen in curva 3. DRS e gomme fresche mortifere per l’olandese.

-L32. Charles è già in zona DRS.

-L31. Leclerc è già a ridosso di Verstappen. Si infuoca in duello

-L30. Hamilton ha la meglio sul francese in Curva 4. P4 per il sette volte iridato.

-L29. Box per Hamilton che monta la hard: P6 per Hamilton che è dietro ad Ocon.

-L28. Max è leader mentre Mick si beve Norris: P8 per il tedesco.

-L28. E’ il turno di Sainz. Gomma hard anche per lo spagnolo che fa una sosta velocissima in 2.3. Lo spagnolo è in P4 alle spalle di Hamilton.

-L27. Leclerc ai box. Gomma hard per il monegasco che riesce a stare davanti ad Hamilton: P3.

-Intanto fioccano i warning per superamento dei track limits. Verstappen è al terzo: rischio bandiera biano-nera.

-L24. Spettacolo nel cuore del plotone: Tsunoda, Magnussen, Norris, Alonso, Schumacher duellano senza esclusione di colpi.

-L23. Giro veloce per Verstappen che sicuramente è su strategia a due pit stop.

-L21. Ora vola Max Verstappen che, libero dal traffico, può esprimere tutto il potenziale della RB18.

-Recap al giro 20:

F1

-L19. Hamilton chiude la porta in Curva 1. Capitola della 4.

-L18.Verstappen è negli scarichi di Hamilton.

-L16. Box per il danese della Haas. Nel frattempo Verstappen supera Mick: P5.

-L16. Indemoniato Lewis che supera anche Magnussen in Curva 4: P4 per l’inglese.

-L15. Gran sorpasso di Hamilton su Schumacher che si mette a caccia di Magnussen.

-L13. Box per Max! Gomma hard per l’olandese in 3.2. rientra in P8.

-L13. Russell ai box per sostituire le gomme e scontare i 5 secondi di penalità. Regolazioni anche all’ala anteriore.

-L12. Max deve capitolare: con l’ennesima frenata profondissima Leclerc si beve l’olandese in Curva 4.

-L12. Il duello tra il monegasco e l’olandese permette il rientro di Sainz.

-L11. Arriva la comunicazione: 5 secondi di penalità per Russell per il contatto con Perez.

-L10. Duello avvincente tra i due capofila. Charles prova una frenata profondissima ma Max tiene in accelerazione.

-L10. Leclerc ha un passo migliore di Verstappen. Resta costantemente incollato.

-L6. La vettura di Russell è danneggiata nella zona del fondo. Il ritmo del britannico è molto lento e fa da tappo al trenino composto da Ocon, le due Haas e Hamilton.

-L5. Mick Schumacher sopravanza Lewis Hamilton.

-L4. Leclerc tallona Verstappen che non riesce a prendere spazio.

-L3. investigazione per Perez e Russell per l’impatto all’avvio.

-Recap al giro 1: Ver, Lec, Sai, Rus, Oco, Mag, Ham, Msc, Ric, Nor, Str, Gas, Alb, Tsu, Zho, Lat, Alo, Vet, Bot, Per

-Contatto tra Russell e Perez. Il messicano è nella ghiaia ma rientra con molta lentezza. Da valutare i danni sulle due vetture.

-START. Scatta bene Max seguito da Leclerc. Più in difficoltà Sainz che tiene a fatica la posizione.

-15:00. Al via il giro di schieramento.

-Tutti i piloti su gomma media tranne Zhou, Tsunoda, Latifi e Alonso su hard.


Per chi lo preferisse, al seguente link può seguire la live dagli on board dei due ferraristi:

-Operazione terminata a tempo di record: Hamilton partirà regolarmente.

14:50. Situazione atmosferica: 30°C aria; 20°asfalto.

14:46. Spurgo dell’impianto frenante sulla vettura di Lewis Hamilton. L’inglese dovrebbe riuscire ad essere della partita.

F1. 14:44. Suonano le note dell’inno nazionale austriaco.

Parla Binotto e conferma che ieri qualcosa non ha funzionato: Dobbiamo cercare di stare davanti a Max, dobbiamo provare a vincere a tutti i costi. Non è facile in casa della Red Bull perché sono sempre stati forti, ma ci proveremo. Ieri tra Leclerc e Sainz c’è stata un’incomprensione, oggi è diverso. Ci siamo chiariti. I nostri piloti hanno il comune obiettivo di cercare di battere Max. Le soft degradano troppo, si correrà con medie e dure: non diversificheremo le strategie. Dobbiamo cercare di indurre all’errore Max, all’inizio Charles e Carlos partiranno con la stessa gomma, ma poi magari cambieremo tattica strada facendo”. 

-La gestione della sprint race da parte della Ferrari non è stata ottimale. Ripercorriamone le controversie:

14:20. Carlos Sainz è il primo pilota a presentarsi al semaforo in fondo alla pit lane.

14:13. Motori accesi nel box Ferrari.

14:10. Charles Leclerc è nell’abitacolo della sua vettura pronto per iniziare la procedura di schieramento.

14:00. Iniziamo la nostra diretta dando uno sguardo alle possibili strategie di gara:


Autore: Diego Catalano@diegocat1977

Foto: F1, Scuderia Ferrari F1

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Miami
poche nuvole
32.2 ° C
33 °
31 °
58 %
7.7kmh
20 %
Mar
33 °
Mer
29 °
Gio
29 °
Ven
29 °
Sab
28 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings