Gp Olanda 2022/Red Bull: nel ritardo sulla Ferrari pesa l’assenza in Fp1

Un venerdì di difficile lettura quello della Red Bull. La prima sessione (leggi l’analisi) è stata condizionata dal problema al cambio occorso alla vettura di Max Verstappen che ha dovuto terminare anzitempo l’attività in pista. Sergio Perez, che ha girato con una certa regolarità, ha dovuto “combattere” con una F1 poco precisa all’avantreno.

Il settimo crono (1:13.416) ha determinato un distacco importante dalla vetta (0.961) occupata da George Russell. Ma i lavori tra i due team sono stati differenti. Stesso andazzo nella seconda ora nella quale gli alfieri di Milton Keynes hanno celato il potenziale della RB18 che, in ogni caso, anche a Zandvoort dovrebbe essere la macchina da battere. Stavolta, in cima alla classifica, non troviamo la Mercedes (comunque positiva) ma la coppia ferrarista. La F1-75 è tornata a mostrare una buona verve in attesa di confermarsi quando il cronometro conterà davvero.

F1
Max Verstappen (Oracle Red Bull Racing) in azione durante le libere del GP d’Olanda

F1. Red Bull attardata ma manca il lavoro sul giro push

Nella seconda ora di pratica le vetture anglo-austriache non spiccano nella lista dei tempi poiché i piloti, probabilmente rinviando la “partita” al terzo turno di domani, hanno preferito evitare un giro push come invece fatto dagli altri protagonisti. Verstappen (ottavo) e Perez (dodicesimo), dunque, hanno mirato i propri sforzi al lavoro per la gara. E proprio in questo fondamentale la Red Bull è parsa in palla nonostante una sessione interrotta sul più bello da una bandiera rossa causata dall’insabbiamento di Yuki Tsunoda.

Dopo la bandiera a scacchi, Verstappen è parso piuttosto rilassato a conferma del fatto che in Red Bull non c’è molta preoccupazione per una classifica stranamente deficitaria: “Ci manca una sessione. Con le gomme dure il grip era minimo e dunque, non avendo a disposizione un run con gomme soft nelle FP1, non abbiamo potuto affinare il bilanciamento. Nelle seconde libere non abbiamo potuto far altro che constatare quali fossero i problemi senza poter intervenire con efficacia“.

F1
Max Verstappen, Oracle Red Bull Racing

F1. Red Bull, Max Verstappen è sereno in vista delle sessioni ufficiali

Il campione del mondo, seguito dalla solita folla oceanica, si è proiettato alle sessioni del venerdì senza perdere il buonumore perché conscio del potenziale della sua vettura: “A guardare il divario nel tempo sul giro non sono affatto sorpreso perché so dove e come possiamo migliorare. In serata lavoreremo in previsione delle FP3 in cui ci auguriamo di essere più competitivi”.

La giornata di domani si preannuncia particolarmente calda sul fronte sportivo. Le sessioni dovrebbero disputarsi sull’asciutto perché la pioggia preannunciata con probabilità non elevatissime sembra essere quasi del tutto scongiurata.


Autore: Diego Catalano @diegocat1977

Foto: F1, Oracle Red Bull Racing

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
6,202FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Bahrain
cielo sereno
18.9 ° C
19 °
18.1 °
57 %
7.6kmh
0 %
Sab
19 °
Dom
17 °
Lun
20 °
Mar
21 °
Mer
22 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings