domenica, Aprile 21, 2024

F1/Gp La Vegas 2023: Ferrari ci crede, Mercedes meno. Red Bull vince

Ferrari sfiora la vittoria, Red Bull se la prende. Ancora una volta in F1 la rossa va piuttosto vicino al trionfo ma nulla può allo strapotere di Verstappen. Sono diverse le ragioni per le quali la SF-23 non è riuscita a strappare il secondo trionfo stagionale, aspetti tecnici importanti che saranno valutati proprio in questi giorni. Nel mentre la soddisfazione fa comunque presenza, considerando l’ottima competitività sciorinata in Nevada, aspetto che non va affatto sottovalutato tenendo presente i grattacapi sofferti nell’attuale campagna agonistica 2023.

Mercedes è sempre più vicina. Sono solo 4 le lunghezze che dividono le due scuderie e ad Abu Dhabi, ultima prova stagionale, le possibilità di sorpasso in chiave mondiale costruttori sono diverse. Il team di Brackley appare appannato, forse già con la testa al prossimo mondiale. A Yas Marina però, la volontà della squadra mira a difendere la posizione per laurearsi vice campioni del mondo di F1.

Per quanto riguarda Red Bull trovare si fa fatica a trovare altri oggettivi in merito allo strapotere continuo. Parliamo di un gruppo di lavoro capace di ottimizzare al meglio le risorse a disposizione, sempre pronto ad approfittare della fortuna. Verstappen mai domo assetato di successo e un Sergio Perez che tutto sommato sembra aver recuperato un po’ di fiducia in se stesso nelle ultime settimane.

Ferrari F1
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) svernicia Sergio Perez (Oracle red Bull Racing) all’ultimo giro del Gran Premio di Las Vegas 2023

McLaren non ha messo assieme il fine settimana che voleva. Sebbene le caratteristiche della MCL60 di certo non abbiano aiutato in tal senso, il team e piloti hanno sofferto diversi problemi. Idem per l’Aston Martin che non è stata capace di ribadire gli importanti segni di miglioramento forniti in Brasile. Senza ulteriori preamboli andiamo a commentare meriti e demeriti dei principali protagonisti.


F1, Gp Las Vegas 2023: Ferrari voleva battere Red Bull ma non è stato possibile

Max Verstappen voto 9:

Il pilota olandese si conferma un osso duro da battere: al via attacca il pilota della Ferrari spingendolo verso l’esterno di curva 1. Per questa manovra rimedia una penalità di cinque secondi. Il primo pit stop arriva in anticipo a causa del graining e, scontata la sanzione comminata di 5 secondi durante il pit stop, torna in pista con le Hard. Da questo momento comincia la sua rimonta. Max azzarda un sorpasso all’interno su George Russell prima del rettilineo della Strip. Il pilota Mercedes colpisce l’olandese danneggiando l’ala anteriore della RB19, manovra per cui verrà sanzionato anch’egli.

La direzione gara manda in pista la Safety Car per pulire la pista dai detriti, aspetto che consente al talento di Hasselt di montare un ulteriore set di Pirelli a banda bianca nuove di pacca. Il ritmo con questa mescola è inarrivabile per chiunque. Con estrema facilità supera il compagno di squadra e poi Leclerc conquistando la 18° vittoria stagionale, 53° successo in carriera eguagliando Sebastian Vettel. Numeri da capogiro…


Charles Leclerc voto 9.5:

Leclerc dopo la pole del sabato conquista a Las Vegas un ottimo secondo posto dopo aver lottato con Verstappen e passato Perez all’ultimo giro con un sorpasso strepitoso: il ferrarista sfrutta tutta la scia dell’interminabile rettilineo della Strip e svernicia Checo in staccata all’interno di curva 14. La SF-23 ha mostrato un rendimento davvero buono per tutto il weekend e poteva puntare alla vittoria: nel primo stint Leclerc ha gestito meglio di Red Bull le gomme, decidendo quindi di tardare la sosta rispetto agli avversari.

Ferrari F1
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) alza il trofeo sul podio del Gran Premio di Las Vegas edizione 2023

Tuttavia l’ingresso della Safety Car a seguito dell’incidente tra Russell e Verstappen ha vanificato la strategia della rossa, cancellando il vantaggio che avrebbe permesso a Leclerc di avere gomme più fresche alla fine della corsa. Con le coperture Hard il monegasco non è riuscito a esprimere la stessa velocità della RB19 di Verstappen. Una volta subito il doppio sorpasso dalle RB19, continua a spingere recuperando il 2° posto ai danni di Perez, miglior risultato possibile.

Sergio Perez voto 7.5:

Perdere il secondo gradino del podio all’ultimo giro, dopo una gara tutta vissuta in rimonta non è mai piacevole. Partito a metà dello schieramento, si ritrova già al via invischiato in un incidente che lo costringe ad un pit stop molto anticipato dove si vede peraltro costretto a cambiare l’ala anteriore. Tuttavia l’ingresso della Safety Car arriva al momento più opportuno, consentendogli addirittura di lottare con Leclerc per la vittoria del Gran Premio.

Il pilota messicano ha comunque un ottimo motivo per essere felice: il terzo posto conquistato a Las Vegas gli ha dato la certezza aritmetica di essere secondo nella classifica piloti della stagione 2023. Perez, dopo 12 anni di carriera in Formula 1, conquista il suo miglior piazzamento in classifica e regala al suo team una doppietta iridata nel mondiale piloti, cosa che non era mai riuscita al team austriaco.


Esteban Ocon voto 8:

Il pilota francese è riuscito nell’impresa di rimontare dalla sedicesima alla quarta posizione al termine del Gran Premio di Las Vegas. Favorito dal gran caos in partenza causato da alcuni piloti, è riuscito a guadagnare ben otto posizioni in un paio di curve. Da quel momento in poi il suo ritmo gara è stato molto buono e ciò gli ha consentito di tagliare il traguardo in quinta posizione, diventata poi quarta per la penalità inflitta a Russell.

Lance Stroll voto 8:

Il canadese si è reso protagonista di una grande rimonta dalla diciannovesima posizione in griglia e ha tenuto dietro il compagno di squadra per la quarta volta nella stagione, come era già accaduto in Spagna, Austin e Messico. Grazie a questo risultato regala punti importanti al team: Aston Martin è tornata in corsa per il quarto posto mondiale, recuperando ben dieci punti alla McLaren e adesso sono soltanto undici le lunghezze che separano le due squadre inglesi nella classifica costruttori.

Carlos Sainz voto 7:

Il suo fine settimana è stato completamente condizionato da ciò che è accaduto in pista nella prima sessione di prove libere: il sollevamento di un tombino ha danneggiato pesantemente la sua Ferrari SF-23. L’iberico e il Cavallino Rampante per quanto accaduto in pista al venerdì non hanno avuto la minima responsabilità, purtroppo nel regolamento sono esclusi eventi di forza maggiore o casi eccezionali e pertanto la penalità per la sostituzione della centralina è stata comunque comminata.

Ferrari F1
Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) a bordo della sua SF-23 – Gp Las Vegas 2023

Per questa ragione lo spagnolo ha dovuto scontare una sanzione di dieci posizioni sulla griglia che lo ha relegato in dodicesima piazza. Al via del Gran Premio, nel tentativo di recuperare posizioni, è finito in testacoda dopo aver urtato la Mercedes di Lewis Hamilton. Al termine del primo giro il pilota della rossa si è pertanto ritrovato in ultima posizione e ha dovuto iniziare una faticosa rimonta che gli ha comunque permesso di risalire fino al sesto posto.

Lewis Hamilton voto 6.5:

Il sette volte campione del mondo ha vissuto un weekend al di sotto delle aspettative a Las Vegas: dopo l’eliminazione nel Q2 nella consueta sessione classificatoria del sabato, anche in gara ha sofferto sin dalla prima curva. In partenza è stato speronato dalla Ferrari di Sainz perdendo diverse posizioni. Il britannico ha concluso la sua corsa in settima posizione, appena davanti a Russell che come sappiamo è stato penalizzato per il contatto con Max Verstappen.

George Russell voto 5.5:

L’inglese della Mercedes partiva dalla terza casella della griglia. Dopo una sosta anticipata sfrutta la penalità assegnata a Max Verstappen per il fatto al primo giro con Charles Leclerc e si mette alle spalle il pilota della Red Bull. Nel corso del 25° giro l’olandese tenta l’attacco su Russell alla staccata di curva dodici, con i due che arrivano al contatto. La direzione gara assegna una sanzione al pilota Mercedes per aver chiuso eccessivamente la traiettoria interna.

Ferrari F1
il botta e risposta a fine gara tra Max Verstappen (Oracle Red Bull Racing) e George Russell (Mercedes AMG F1 Team) – Gp Las Vegas 2023

George conclude la sua gara in quarta posizione ma viene retrocesso in ottava per i cinque secondi di penalità. il giovane e talentuoso pilota inglese ha di fatto gettato alle ortiche diversi punti importanti. Ferrari e il team di Brackley, di fatto, sono ora divisi da sole quattro lunghezze nella classifica costruttori, quando manca un solo appuntamento iridato al termine del campionato.

Fernando Alonso voto 6:

Il pilota spagnolo dell’Aston Martin ha chiuso il suo primo Gran Premio di Las Vegas piazzandosi al nono posto, alle spalle delle due Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell. Rimedia in qualche modo al disastro provocato dall’incidente in partenza che lo manda in testacoda in curva 1. Autore di una buona rimonta, il quarantaduenne originario di Oviedo riesce a tagliare il traguardo conquistando due punti importanti per la classifica costruttori nella lotta serrata contro il team rivale McLaren.


Autore: Roberta Nibali – @Roberta07love

Immagini: Scuderia Ferrari F1Tv

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
pioggia moderata
14.9 ° C
17.3 °
14.9 °
95 %
4.2kmh
100 %
Dom
16 °
Lun
18 °
Mar
16 °
Mer
15 °
Gio
20 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings