domenica, Marzo 3, 2024

Charles Leclerc, rinnovo Ferrari: ragioni e cambi tecnici di un accordo cruciale

Charles Leclerc ha firmato il rinnovo con la Ferrari. Lo ha fatto da tempo però, sebbene l’annuncio ufficiale debba ancora fare presenza. Il talento monegasco non ha mai avuto interesse a cambiare casacca. Il suo amore per il Cavallino Rampante è noto e lui stesso, a ogni occasione, anche durante i punti più bassi della campagna agonistica 2024, non ha mai perso l’occasione per ribadirlo. Parliamo di un dato di fatto, sotto gli occhi di tutti.

Proprio per questa ragione le varie teorie dove l’ex Alfa Romeo stesse valutando altre proposte erano solo “palle”. Notizie create ad hoc per vendere giornali, racimolare visualizzazioni e tirare l’attenzione. D’altronde si tratta di una dinamica assai presente nel mondo dei media, non c’è niente di nuovo in tutto questo e possiamo tranquillamente definirla quasi un routine. Tuttavia andava ancora una volta ribadita la verità. Lo abbiamo fatto.

Contestualmente è arrivato anche il rinnovo di Sainz. I “capricci” dello spagnolo hanno esaurito le proprie forze. Giustamente, almeno mettendosi nei suoi panni, Carlos pretendeva la parità contrattuale per essere considerato tanto quanto il suo più blasonato compagno di squadra. Non a livello monetario. L’iberico, per essere i più chiari possibile, nutriva la speranza di siglare un nuovo accordo con la rossa dove non fosse considerato il numero 2.

Ferrari Leclerc
Carlos Sainz e Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) con le divise edizione Las Vegas 2023

Tuttavia il team di Maranello ha preso una decisione molto chiara per fare sentire al massimo della “comodità” il buon Charles. Ha pertanto deciso di metterlo finalmente al centro del progetto. Questo significa che il ventiseienne di Monaco è il pilota numero 1 e a livello tecnico, impostazione e aggiornamenti, contestualmente a quello che gli ingegneri riterranno opportuno, i feedback del monegasco avranno tutt’altro peso rispetto a quelli del madrileño.


Charles Leclerc, rinnovo Ferrari: il contratto più importante della carriera

L’età è quella giusta. In piena maturazione Charles si approccia a un contesto che potenzialmente potrebbe essere glorioso. Il rinnovato matrimonio con la Ferrari ha uno scopo preciso, infatti: riportare il titolo in Via Abetone Inferiore 4. Non c’è più spazio per il fallimento. Una nuova struttura lavorativa è in fase di costruzione proprio per questo. Non parliamo di macchinari o nuove tecnologie ma bensì di risorse umane fresche e fattuali.

Un provvedimento che mira a massimizzare le installazioni già presenti in GES e al contempo rimpolpare le cognizioni tecniche per rendere effettivi gli sforzi profusi. In tutto questo Charles avrà grande voce in capitolo. Una responsabilità importante perché sebbene senza una vettura competitiva in F1 non si vince, è pur vero che un pilota può e deve senz’altro trascinare una scuderia non solo quando stringe il volante della monoposto tra le mani.

Ferrari Leclerc
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) a bordo della sua SF-23 – Gp Abu Dhabi 2023

L’impegno pluriennale di Leclerc arriva proprio per questo. Red Bull, ad esempio, ha fatto lo stesso con Max Verstappen in tempi non sospetti. Lo ha messo al centro del progetto appoggiandolo sotto ogni minimo dettaglio, dandogli la possibilità di crescere e lavorare per lenire i suoi difetti. Di riflesso Milton Keynes ha lavorato per aggiungere una cifra al valore di per se molto alto dell’attuale campione del mondo in carica. Rendere l’olandese un sorta di prolungamento vivente del team, in pratica.

All’interno di uno status lavorativo del genere vien da se come la fiducia aumenti e la suddetta responsabilità della quale finalmente Charles è stato insignito, non può far altro che responsabilizzare il talento della rossa. D’altra parte il suo sogno più grande sin da bambino era proprio questo: abbinare per sempre o quasi il proprio nome alla Ferrari compiendo qualcosa di strabiliante. Legare in maniera indissolubile se stesso al trionfo con la scuderia più importante nella storia della F1.


Charles Leclerc, rinnovo Ferrari: l’affiatamento con Frederic Vasseur fa la differenza

Ferrari ha bisogno di Leclerc molto di più di quanto Charles abbia bisogno della scuderia italiana. La frase che apre in terzo blocco dell’articolo non è di “primo pelo”. La abbiamo ascoltata a più riprese e in parte, specie in questo momento, può senza dubbio essere considerata veritiera. Tuttavia va considerato un fatto. Riguarda le possibilità attuali che il ferrarista poteva vagliare, in quanto altri sedili liberi più competitivi di quello occupato, sino a prova contraria, non esistevano.

Questo non significa che potendo varare altre opzioni percorribili le possibilità di abbandono sarebbero state più alte. Ciononostante è pur vero che, ragionandoci su, come l’assenza di strade competitive percorribili avrebbe spinto “il nostro” verso un triplo salto carpiato nel vuoto, rischioso e con ogni probabilità non producente. Chiarito questo punto esiste un altro aspetto che in maniera indiscutibile ha reso la permanenza di Charles a Maranello decisamente più semplice: Frederic Vasseur.

Leclerc stima profondamente il manager di Draveil. Il suo rapporto con il tecnico transalpino è lontano anni luce da quello alimentato con Mattia Binotto durante il precedente mandato. Sebbene la relazione con l’ingegnere occhialuto poteva senz’altro essere definita buona, empatia e fiducia che Charles prova nei confronti del francese non hanno metro di paragone. Un fattore che naturalmente è capace di fare tanta differenza nella mente di un pilota a livello motivazionale.

Ferrari Leclerc
l’intesa tra Charles Leclerc e Frederic Vasseur (Scuderia Ferrari) al Gran Premio di Monaco edizione 2023

Il primo passo tecnico in tal senso è arrivato nella seconda parte della stagione 2024, quando Ferrari, anticipando il prossimo futuro, ha deciso di puntare secco sul monegasco seguendo i suo consigli a bordo della numero 16 concernenti la strada di sviluppo sulla SF-23. Aspetto che non è tardato ad emergere in pista, dove Leclerc è stato capace di ottimizzare il rendimento al di là del mero risultato raggiungibile. Questo per buona pace del comunque ottimo Sainz che d’ora in poi, ahi lui, dovrà cercare di adattarsi a questa nuova condizione.

In ultima istanza un fatto: congetturare su ipotetiche cifre faraoniche e clausole all’interno del contratto di Charles non ha molto senso per ora. Prima di tutto le informazioni sono segretissime, almeno per il momento. Secondo poi, per quanto ci riguarda, la situazione che davvero risulta importante riguarda l’obiettivo comune che Ferrari e Leclerc, insieme, hanno ancora una volta deciso di perseguire: cancellare la parola perdere dal vocabolario futuro.


Autore: Alessandro Arcari – @berrageiz

Immagini: Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Bahrain
nubi sparse
16.1 ° C
16.1 °
13.1 °
52 %
3kmh
79 %
Dom
21 °
Lun
22 °
Mar
22 °
Mer
22 °
Gio
21 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings