domenica, Aprile 14, 2024

Gp Bahrain 2024/Analisi Telemetrica Q3: Ferrari SF-24 ottimizza il carico nel medio veloce. L’overheating nel T3 complica la pole

Ferrari ci ha creduto ma non ci è riuscita. Una SF-24 davvero competitiva che a livello di possibilità poteva prendersi la pole. E invece ancora una volta è Verstappen che sorride, davanti a tutti nella qualifica del Gran Premio del Bahrain edizione 2024. Molto bene anche la Mercedes che specie con George Russell, erede al regno di Lewis Hamilton. Una W15 molto veloce che riesce a stare davanti alla rossa di Sainz. Menzione d’onore per Fernando Alonso, in sesta posizione a pochi decimi di secondo dalla vetta. Una AMR24 che al contrario di quanto si pensava fornisce prestazioni davvero buone.

Tuttavia i punti vengono assegnati la domenica in F1 (sabato a sto giro). Ecco perché alla fine dei conti domani sarà la prova del nove un po’ per tutte le scuderie. Un esame sul passo gara che ci darà i primi riferimenti importanti sull’amministrazione delle coperture. Un fattore che sposta gli equilibri e definisce in maniera totale le speranze di un team. Senza ulteriori preamboli passiamo all’anali delle vetture grazie alla telemetria, strumento che ci consente di studiare nei dettagli il valore delle auto.


Gp Bahrain 2024/Analisi Telemetrica Q3 – T1: la Ferrari SF-24 n.16 troppo nervosa

Entrando nello specifico del primo settore, si nota immediatamente il vantaggio che Verstappen sfrutta grazie alla scia di Piastri. La Red bull nella mani di Max, ottiene una top speed alla fine del rettilineo principale superiore di 4Km/h su Leclerc e di 9 km/h rispetto a Russell. A centro curva, per di più, il campione del mondo in carica sfrutta meglio il grip meccanico generato dalla RB20 ottenendo le velocità minima migliori.
Qualche problema per Charles nella gestione di curva 1 e 2.

Il monegasco ha faticato in questo tratto della pista nella fase di accelerazione. Una SF-24 un po’ scorbutica che non gli concedeva di andare sul gas sciolto, raggiungendo il 100% in ritardo rispetto gli avversari. In approccio di curva 4 è ancora l’olandese a ottenere nuovamente la velocità migliore, sfruttando il DRS della propria monoposto che resta il migliore del lotto.

Ferrari SF-24
telemetria Q3 – T1 – Gp Bahrain 2024

A centro curva Leclerc possiede la vettura più composta e dimostra un buon feeling con la propria monoposto. La rossa mette in luce un bilanciamento molto buono e poco sensibile al sottosterzo generato dal banking negativo. Per questo si conferma un ottimo livello di carico aerodinamico generato nelle curve di media velocita.


Gp Bahrain 2024/Analisi Telemetrica Q3 – T2: Ferrari SF-24 con un super livello di carico

Nel settore più tecnico, Leclerc avvicina il tempo del T2 di Verstappen sfruttando una SF-24 migliore a centro curva. I piccoli ritocchi sulla messa a punto della vettura numero 16 durante le Fp3 funzionano già in curva 6. Il monegasco, oltre ad avere la velocità minima più alta, va sul gas prima degli avversari e imbocca curva 7 in pieno. Russell, a differenza di Charles, mantiene una percentuale maggiore di acceleratore alla 6 ma dopo è costretto a parzializzare per non perdere la monoposto nella curva successiva.

Alla 8 i tre piloti presi in esame portano una velocità minima a centro curva uguale, eseguendo un’uscita in trazione paritaria. Nel breve rettilineo in salita verso curva 9-10, invece, è la vettura di Maranello a produrre la miglior fase di accelerazione, ottenendo la velocità più elevata e staccando più tardi. Alla fine del rettilineo tra la 9 e la 10, il campione del mondo in carica raggiunge nuovamente la velocità migliore ed esegue la frenata in contemporanea con Russell, anticipando, rispetto al monegasco, il punto di corda.

Ferrari SF-24
telemetria Q3 – T2 – Gp Bahrain 2024

Il ferrarista predilige dare maggiormente importanza all’ingresso in curva, frena più tardi e posticipa la corda. Un approccio che di riflesso ritarda l’apertura del gas e, contestualmente, genera un tedioso sovrasterzo in uscita che ritarda la fase di accelerazione di una trentina di metri. Ciò malgrado la SF-24 numero 16 raggiunge la miglior velocità di punta in approccio alla 13, dimostrando le ottime doti di scorrevolezza in appoggio.


Gp Bahrain 2024/Analisi Telemetrica Q3 – T3: Ferrari SF-24 in leggero overhrating

Infine arriviamo all’ultima parte della pista bahreinita, dove Leclerc continua a effettuare le curve di medio ampio raggio in maniera molto simile a quanto visto alla 11. Sia in curva 13 che alla 14, di fatti, Charles predilige l’ingresso curva lottando con un posteriore leggermente in overheating e sovrasterzante in uscita. Posticipando la frenata, il pilota del principato recupera un po’ del tempo perso in rettilineo, dove la SF-24 dimostra comunque que ottime doti motoristiche che le consentono di raggiungere top speed simili agli avversari in staccata di curva 14 e sul traguardo.

Ferrari SF-24
telemetria Q3 – T3 – Gp Bahrain 2024


Russell è il pilota migliore nel terzo settore, guadagnando poco più di un decimo sugli avversari e riuscendo così a piazzarsi in terza posizione alle spalle di Leclerc e Verstappen. Il giovane inglese sfrutta una W15 capace di mantenere gli pneumatici nella corretta finestra d’utilizzo nella sezione finale del tracciato. George racimola un decimo di vantaggio grazie a una monoposto buona in trazione e capace di raggiungere il 100% del gas prima degli avversari


Autori e grafici : Alessandro Arcari – @berrageiz – Leonardo Pasqual – @PasqualLeonardo

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
cielo sereno
16.9 ° C
17.8 °
16.9 °
90 %
0.8kmh
5 %
Dom
16 °
Lun
18 °
Mar
18 °
Mer
21 °
Gio
20 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings