domenica, Aprile 14, 2024

Gp Australia 2024/Analisi on board Fp2: Ferrari carico stabile. SF-24 ottimizza rotazione e percorrenza

Le due Ferrari SF-24 hanno disputato una prima sessione di libere interessante. Il programma di lavoro della scuderia italiana si è concentrato specialmente sulla verifica della messa a punto di base studiata al simulatore. Tramite gli on-board abbiamo visto una piattaforma aerodinamica abbastanza bilanciata, questo sebbene ambedue i ferraristi non erano soddisfatti al 100%. Ragion per cui sono arrivate diverse regolazioni sul carico installato all’anteriore e, contestualmente, un piccolo ritocco sulle altezze da terra per mantenere sotto controllo le oscillazioni del fondo.

Durante le Fp1 Leclerc ha dovuto tenere sotto controllo sotto controllo le temperature dei freni all’avantreno che spesso tendevano a surriscaldarsi. A quanto pare una borsa di plastica, niente di grave insomma. Resta del lavoro da fare per ottimizzare il set-up della rossa che, come detto, non è ancora come esattamente come vorrebbero i “due Carlo”. Anteriore in linea generale preciso, buoni i cambi di direzione. Forse un pelo di rotazione in più servirebbe. Idem per la trazione.

Il Cavallino Rampate lavorato nei primi sessanta minuti per testare le vetture scegliendo di utilizzare solamente l’extra grip offerto dalla Pirelli C5, anche considerando che l’asfalto di Albert Park era abbastanza sporco. Mancano pertanto i riferimenti sulla gomma Medium. La downforce installata sull’ala posteriore, sommata al lavoro della beam-wing, per il momento sembra poter fare il proprio dovere. Tuttavia il valore di carico è stato studiato nella pausa verso le Fp2, per capire la corretta direzione da intraprendere per quanto concerne la generazione della spinta verticale.

Ferrari SF-24
Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) a bordo della sua SF-23 – Fp1 – Gp Australia 2024

Per quanto concerne la power unit le mappature erano molto basse, confermando rispetto all’anno passato una certa tendenza a depotenziare endotermico e sistema ibrido nelle sessioni non ufficiali. Quando mancavano pochi minuti per vedere la bandiera a scacchi le due SF-24 sono scese in pista per una breve simulazione high fuel sulle Pirelli a banda rossa. Buoni i riscontri anche per Sainz che al momento non sembra soffrire particolarmente le difficili condizioni fisiche a valle dell’operazione chirurgica subita.


All’interno del garage Ferrari un certo chiacchiericcio impera. La definizione degli ultimi dettagli sta prendendo forma, mentre gli alfieri della rossa sono pronti a salire a bordo delle proprie vetture. Aggiornamento condizioni meteorologiche: 20,3°C la temperatura dell’aria, 37,6 °C quella dell’asfalto. Umidità al 57%, 0.8 Km/h l’intensità del vento che soffia dal quadrante sud est. A questo punto si attende solo la bandiera verde per l’inizio di questa importante seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Australia edizione 2024.

Per questo primo run i due ferraristi scendono in pista con le Pirelli a banda gialla, mescole non ancora testate qui a Melbourne. Si cura come sempre il warm-up per poi passare alla mode push e iniziare a spingere. Charles scende in pista 3 minuti prima di Carlos e nel suo tentativo lanciato trova un po’ di traffico. L’handling della numero 16 pare buone anche su queste coperture, confermando un buon bilanciamento con un grado di grip minore. Marcos chiede di migliorare il rendimento in tre curve: 6, 7 e l’ultima. Nel mentre anche Sainz di lancia. Lo spagnolo chiude la tornata prendendo traffico alla fine del T3. Adami li consiglia di utilizzare un marcia più alta in curva 11.

Il monegasco dopo un cool down lap torna full gas. Tuttavia è costretto ad alzare il piede nella sezione centrale, curva 10-11, dove soffre un piccolo snap che lo spinge verso i cordoli. Xavi prosegue con le “correzioni” per aiutare il ferrarista. Leclerc deve frenare prima alla 1 per avere poi un vantaggio in uscita come il compagno. Come spesso accade il madrileño pare meno aggressivo. Nel terzo giro lanciato l’impostazione sul motore endotermico era fissata su Engine 1, massima potenza disponibile. Tornata imperfetta per colpa di qualche bavatura sommata a del traffico.

Ferrari SF-24
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) a bordo della SF-24 – Fp2 – Gp Australia 2024

Anche Carlos testa la numero 55 potendo usufruire del motore a combustione interna con le rivoluzioni al top. Giro che però lo colloca a quasi 4 decimi dal suo teammate. Primo approccio messo in cantiere per le due Ferrari SF-24 che tornano ai box. Buone sensazioni sulle Medium che ricalcano l’handling visto sulle Soft. Resta da capire se arriveranno ulteriori provvedimento per ottimizzare il carico che, a quanto abbiamo appreso, è tra i più alti di tutta la grigia. Una combinazione tra ala posteriore e beam-wing che la rossa ha saputo gestire molto bene a Jeddah.

Charles torna in pista. Lo fa con un set di Pirelli a banda rossa. Stessa configurazione per Carlos. Si torna pertanto a calcare l’asfalto australiano potendo disporre del massimo grip. Il traffico continua a fastidiare non poco. Considerando la tipologia di pista, in qualifica la track position sarà molto importante. Ferrari molto bene in ingresso curva. Si nota una certa facilità nel mettere la vettura sull’apice della curva. Ciononostante alla 6 Leclerc commette un errore che pregiudica il suo crono. Lui stesso si lamenta in radio perché la sbavatura era senza dubbio evitabile. Bene Sainz, pulito, ma sempre più lento del compagno.

Marcos chiede lumi su un possibile cambio di carico all’anteriore che il monegasco non ritiene necessario. Il check sulla numero 16 ha dato esiti positivi. Era stato richiesto da Charles in quanto in curva 6 aveva “pestato” violentemente il cordolo. Sulla radio dello spagnolo, nel mentre, arrivano una serie di suggerimenti per ottimizzare l’handling. Dopo aver raffreddato le gomme si torna a fare sul serio. Ambedue i ferraristi si migliorano, mostrando uno step in avanti a livello di messa a punto rispetto alle Fp1. Si torna ora in garage per preparare le prove high fuel.

Ferrari SF-24
Charles Leclerc – (Scuderia Ferrari) arriva lungo in curva 1 per una distrazione – SF-24 – Fp2 – Gp Australia 2024

Le due SF-24 tornano in pista per le prove con alto quantitativo di carburante a bordo. Lo fanno senza differenziare le mescole, in quanto entrambe le Ferrari montano le mescole Medium nuove di pacca. Adami chiede una “slow intro” sulle gomme per non stressare eccessivamente le copertura nella prima fase di vita. Con tanta benzina a bordo le due vetture di Maranello si mostrano belle bilanciate, alta guidabilità senza correzioni particolari. Mappatura PU fissata sui valori medi della gara: Engine 5 (endotermico), Soc 6 (sistema ibrido). Sebbene l’handling fosse davvero ottimale Charles commette una sbavatura.

Il monegasco arriva lungo in frenata e una volta impostata la curva è costretto ad aprire la traiettoria finendo su erba e ghiaia. Va detto che pare una chiara distrazione in quanto poco prima della curva ha effettuato una regolazione sul volante chiesta in ritardo dal suo ingegnere di pista. A tal proposito Marcos chiede maggiore prudenza in questo punto della pista, in quanto Leclerc tendeva ad essere troppo aggressivo nella prima staccata della circuito. Altre tre tornate e la sessione termina.

In ultima istanza il commento finale sulla rossa. Possiamo dire che il lavoro di fine tuning messo in opera prima delle Fp2 ha funzionato. Parliamo di una Ferrari ben bilanciata, capace di portare tanta velocità a centro curva anche grazie al carico installato in vettura. Resta una certa tendenza al sovrasterzo ma molto leggera. Sembra infatti che in Australia sia stato minimizzato rispetto a quanto visto in Arabia Saudita.


Autore: Alessandro Arcari – @berrageiz

Immagini: F1Tv – Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Suzuka
cielo sereno
16.9 ° C
17.8 °
16.9 °
90 %
0.8kmh
5 %
Dom
16 °
Lun
18 °
Mar
18 °
Mer
21 °
Gio
20 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings