domenica, Giugno 16, 2024

F1, Gp Monaco Q3: Ferrari in pole di prepotenza con Leclerc!

Ferrari: Leclerc, info di prima mano, si è rotto le palle della sfiga atavica che in F1 lo avvolge a Monaco. Per questo la concertazione prima di uscire di casa era già altissima. Aspetto che si è palesato nelle Fp3, dove il monegasco “ha dato il bianco” entrando di fatto in modalità qualifica. Charles si è immedesimato talmente tanto che addirittura ha toccato il muro il curva. Una carezza sostanziosa che però, fortunatamente, non ha procurato danni alla sua numero 16. I check del caso lo hanno scongiurato e sceso nuovamente in pista, lui stesso ha confermato che il feeling con la vettura italiano era il medesimo.

Inutile ricordare la la voglia dell’ex Alfa Romeo di vincere qui a Monte Carlo. L’anelito tanto bramato c’è, fa presenza. I competitor non mancano però. Verstappen resta in agguato con la sua Red Bull RB20, auto che quest’oggi ha mostrato il passo avanti atteso a livello di setup allineandosi con la Ferrari. C’è poi McLaren, super competitiva anche tra le stradine del Principato, intenzionata a confermare lo step competitivo realizzato a Miami. Mercedes e Aston Martin non possono essere escluse dalla lotta, anche se non partono con i favori del pronostico. Tuttavia, esperienza e talento di Fernando Alonso e Lewis Hamilton potrebbero pesare non poco in queste condizioni.

Ferrari F1
Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) a bordo della SF-24 – Fp3 – GP Monaco 2024

Chi non sembra comodo è Carlos Sainz. Lo spagnolo sta cercando poco a poco di allinearsi alle prestazioni del compagno di squadra. La fatica nasce principalmente dall’adattamento in merito alla messa a punto della vettura. Per di più, come sottolineato nelle nostre varie analisi, pare che a livello psicologico stia soffrendo un po’ il momento. Ci riferiamo in particolare al suo futuro che non sembra essere così roseo come si pensava. Per il resto menzioniamo un fattore: l’importanza estrema nell’attivazione delle coperture, fondamentale sul quale Ferrari sembra piuttosto preparata.

F1, Gp Monaco Q1: Ferrari risparmia una Soft con Leclerc

Tutto è pronto per scendere in pista per questo primo round della sessione classificatoria. I due ferraristi sono a bordo delle proprie vetture e attendono solo il segnale di via libera. Un ultima occhiata alla telemetria per fissare i punti più importanti dove ottimizzare la performance, motore acceso e si parte. Per questo primo run, le due SF-24 EVO abbandonano la corsia box con le Pirelli a banda rossa. In questa fase è fondamentale la track position, tenendo presente che il traffico può seriamente compromettere la prestazione se una vettura rivale si trova nel punto sbagliato al momento giusto.

Per la qualifica si utilizza una cambiata più aggressiva rispetto alle prove libere, scegliendo la configurazione GX2. Messo da parte l’outlap si inserisce la modalità race e si inizia a spingere. Sainz si lamenta subito del traffico che di fatto lo pregiudica un po’ tra il primo e secondo settore. Anche Charles incontra altre monoposto nel suo primo intento. I “due Carlo” non alzano i piede dall’acceleratore, continuando ad anellare tornate. La posizione in pista dei piloti della Ferrari non è affatto buona. Per questo stanno lottando per realizzare un crono valido.

Ferrari F1
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) a bordo della sua SF-24 – Q1 – GP Monaco 2024

Leclerc si lamenta in radio proprio di questa situazione e aggiunge che i punti di carico all’avantreno non sono ottimali in tale scenario seguendo altre vetture. Un passaggio dai box e si torna spingere. Carlos aggiusta il suo tempo e si reca ai box, i teoria per cambiare le gomme e tornare in pista. Lo spagnolo chiede se sia necessario, Adami lo sostiene in quanto il resto dei piloti lo stanno facendo. Il monegasco nel mentre trova grip con le Soft a banda rossa usate e si piazza davanti a tutti.

Anche per lui doveva arrivare un cambio gomme ma Charles si oppone. In pratica decide di non usare un set nuovo esattamente come Verstappen e resta in pista continuando a spingere. Nel frattempo Sainz effettua un ulteriore tentativo con un set di Soft nuove di trinca e porta su la sua posizione in classifica. Si passa il taglio quindi verso la Q2, tenendo presente che in circa 6 decimi ci sono circa diciotto piloti.

F1, Gp Monaco Q2: Ferrari gestisce senza affanno

Si torna in pista per la seconda parte della sessione classificatoria. Si inizia a fare su serio con meno traffico. Si alza la mappatura del sistema ibrido, passando alla configurazione SOC 2 per deliberare un quantitativo di energia recuperata dai motogeneratori molto alto. Sainz improvvisamente si sveglia. Il madrileño della Ferrari stampa un tempone e si mette davanti a tutti. Il suo T3 è davvero ottimo, dove peraltro rifila circa 1 decimo al suo compagno con le gomme usate nella zona delle piscine. Per questo lo spagnolo torna in garage dove poi monterà un set nuovo.

Leclerc invece resta in pista e abbassa il suo tempo. Decide di mettere più carico sull’avantreno, plus 1, per bilanciare maggiormente la piattaforma aerodinamica. Tutto sembra abbastanza tranquillo, con i piloti concentrati per dare il massimo. Sainz come detto torna in pista con un set di penumatici Soft nuovi. Anche Charles torna in pista. Ferrari ha usato una tattica interessante relativa all’utilizzo delle mescole. Realizzare un giro di preparazione per le gomme spingendo. Provvedimento che ha preparato le gomme per un rendimento migliore.

Il monegasco si accende e si piazza in seconda posizione, ottenendo il riscontro cronometrico ipotizzato per poter tornare nei box senza nessuna paura di non passare il taglio. Sainz invece non si sente troppo sicuro, in quanto ballano solamente circa 3 decimi abbondanti dal tempo dell’undicesimo classificato. Adami pero lo tranquillizza, in quanto più in basso in classifica nessuno pare in grado mi migliorare le prestazioni. Anche questa parte della qualifica passa alla storia, pronti al momento topico che sta per arrivare.

F1, Gp Monaco Q3: Leclerc fenomeno si prende la pole

Il momento della verità è arrivato. Ferrari ci proverà ma a quanto pare la concorrenza è più dura di quanto si potesse pensare. Pare che le due SF-24 EVO non riescono a massimizzare i punti forti per recuperare parte del gap che accumulano nel primo settore della pista monegasca. In questi casi la perfezione è necessaria. Talento per tirar via qualche frazione di secondo. Tutto è pronto. I motori delle rosse si accendono e si torna a calcare l’asfalto. Le stradine del Principato stanno per raccontare il momento più importante dell’interno fine settimana.

Gli alfieri della rossa abbandona la corsia box. Sarà interessante capire come verrà gestita la warm-up-strategy. Alcune vetture, infatti, utilizzano un giro per preparare la gomma nuova, per accedere al massimo grip della Pirelli a banda rossa. A quanto pare tale strategia viene snobbata e due piloti Ferrari, dopo aver immesso un determinato quantitativo di energia nella carcassa della gomma, passano alla modalità race. Si spinge. Prima di partire Leclerc si apre in radio e sostiene che qualcosa si muove in un pedale.

Ciononostante il monegasco della rossa stampa il best lap, davanti a Piastri seguito a ruota da Verstappen. L’olandese ha abortito il sui primo tentativo per poi ottenere il suo crono nel giro successivo. Charles ci sta credendo. Sainz un po’ meno. Una breve pausa per sostituire le gomme e la corsia box viene lasciata nuovamente alle spalle. La tensione è molto grande, perché in questo momento anche una virgola può fare una differenza enorme. Carlos deve cercare di fare meglio, il padrone di casa pure difendendo la pole provvisoria.

Ferrari F1
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) SF-24 – Q3 – GP Monaco 2024

Messo da parte l’outlap, modalità push e via con l’ultimo giro push della qualifica. Leclerc fa il fenomeno e lima altri due decimi dal suo tempo. Riscontro cronometrico che alla fine dei conti gli vale la pole position! Secondo Piastri che trova un super giro riuscendo a tenere dietro l’altra Ferrari di Sainz terza. Male Verstappen che si incarta con l’attivazione delle gomme e si deve accontentare solamente della sesta piazza, perchè davanti a lui ci sono pure Norris e Russell.


Autore: Alessandro Arcari – @berrageiz 

Immagini: Scuderia Ferrari – F1Tv

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo sereno
9.4 ° C
10.6 °
6.4 °
88 %
0.7kmh
1 %
Dom
20 °
Lun
28 °
Mar
32 °
Mer
33 °
Gio
32 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings