domenica, Giugno 16, 2024

Ferrari, Leclerc e Sainz: l’unione fa la forza

Charles Leclerc ha finalmente vinto il Gp di Monaco. Il pilota della Ferrari, al terzo tentativo dalla pole position è riuscito a sfatare un tabù che sembrava davvero insormontabile. Per il monegasco si tratta della sesta vittoria in F1, la prima dopo quasi due anni, ovvero in Austria nel 2022. La gara dell’alfiere della Scuderia del Cavallino è stata lineare, senza mai strafare, di attesa, insomma perfetta.

Al secondo posto troviamo Oscar Piastri, il quale a un certo punto non ha più tenuto il ritmo di Leclerc, questo perché il monegasco, forse anche un po’ stufo di gestire fino alla fine, ha approfittato dei doppiati per scappare via e godersi gli ultimi istanti della gara, pensando e ripensando al papà, in un emozionante ricordo dopo la bandiera a scacchi. La McLaren comunque si è ben comportata, concludendo anche in quarta posizione con Norris.

Ferrari Leclerc
Charles Leclerc sfiora i muretti con la sua Ferrari a Monte Carlo

Proprio il pilota inglese è stato ben gestito da Sainz, terzo e con un grande spavento iniziale, quando alla Santa Devota ha forato in curva 1 in un contatto con Piastri. Poi la bandiera rossa, scatenata dalla follia di Magnussen, lo ha fatto ripartire dalla terza posizione, la quale è stata mantenuta fino alla fine. La gioia della Scuderia di Maranello è quindi completa.

Ferrari: Leclerc vince pensando al papà

Leclerc ha emozionato e si è emozionato, per lui era troppo importante portare a casa questa vittoria, per mille motivazioni. Di per sé la gara non è stata affatto difficile per il pilota della Ferrari, di fatto iniziata e conclusa con le gomme dure, montate subito dopo la bandiera rossa. Un macigno tolto dopo tante delusioni nella sua Monte Carlo, e una gioia che sarà molto difficile da sovrastare nel prossimo futuro.

“Non trovo le parole per spiegare come mi sento in questo momento – ha detto Charles a fine gara -. E’ stato difficile, perché aver fatto due pole position senza vincere rende questa vittoria ancora più bella e per me significa davvero tanto, perché questo Gp mi ha fatto sognare di diventare un pilota. Emotivamente non è stata facile, perché negli ultimi giri speri sempre che non ti succeda nulla”.

Ferrari Leclerc
Charles Leclerc (Ferrari) esce dai box a Monaco

“Le emozioni stavano prendendo il sopravvento, e ho pensato tanto al mio papà piuttosto che a guidare: lui mi ha dato tutto, ha fatto di tutto affinché io arrivassi qui, era un nostro sogno correre e vincere su questo circuito. E’ stata durissima, perché fare 78 giri sulla stessa gomma non era facile, ma abbiamo gestito alla grande le gomme per una parte ho dovuto tenere a bada il distacco da Russell, mentre negli ultimi giri ho spinto. La macchina? Fantastica, devo ringraziare la squadra per il lavoro eccezionale degli ultimi mesi, mi hanno dato la possibilità di vincere oggi”.

Ferrari: Sainz sul podio con brivido

La gara di Sainz, come già scritto, rischiava di finire dopo la salita di Massenet, ma la bandiera rossa è venuta in soccorso del pilota spagnolo della Ferrari, molto sfortunato nel contatto con Piastri alla Santa Devota nel tentativo di sorpasso e che stava anche per riuscire in partenza. Dopodiché ha gestito, riuscendo anche a tenere a bada Norris, salvo poi mettere pressione all’australiano nell’ultima parte della gara.

Come dichiarato anche ieri, Carlos si è messo completamente a disposizione della squadra e di Leclerc, da vero team mate, applaudendo Charles sul podio e festeggiando un risultato super importante: “La prima partenza è stata al limite, poi ho vissuto attimi bruttissimi, diventati poi bellissimi perché ho riavuto la mia posizione. Il passo era buono, me lo aspettavo, però su questo tracciato è davvero impossibile superare”.

Ferrari Leclerc
La concentrazione di Carlos Sainz (Ferrari) a Monaco

“Sono molto contento di vedere Charles vincere a casa sua – ha continuato Sainz -. Ha guidato alla grande per tutto il fine settimana e sono felice di condividere questo podio con lui: è un risultato che dà una grande gioia alla squadra, lo meritano e sembriamo sempre più forti dopo ogni weekend. Pensavo di indurre Piastri all’errore nel finale, perché sapevo quanto fosse complicato superare qui”.

La Ferrari sembra più forte ogni settimana che passa, parole importanti quelle pronunciate dallo spagnolo. La squadra sembra sempre più sul pezzo, non commette errori banali quando è sotto pressione, e soprattutto la macchina cresce a vista d’occhio. I mondiali, quantomeno guardando le classifiche, non sono affatto chiusi, ma è chiaro che sono discorsi che al momento possono lasciare il tempo che trovano. Passo dopo passo, si sta costruendo una nuova Ferrari, possibilmente vincente.


Autore: Andrea Bovone

Immagini: Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo sereno
9.4 ° C
10.6 °
6.4 °
88 %
0.7kmh
1 %
Dom
20 °
Lun
28 °
Mar
32 °
Mer
33 °
Gio
32 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings