mercoledì, Giugno 19, 2024

F1|Ferrari vs Mercedes, confronto inlet fondo: generazione outwash cruciale

In F1 il fondo di una vettura è fondamentale. Ferrari e Mercedes hanno scelto strade leggermente dissimile per ottenere il medesimo risultato: carico dal fondo. Iniziamo con il ricordare che l’ingresso dei canali Venturi convoglia la massa fluida al di sotto della vettura sfruttando la differenza di pressione. Parliamo di un condotto che nella sua sezione adotta un restringimento per accelerare i fluidi diretti verso il diffusore. In parole povere, si crea una sorta di risucchio aerodinamico che incolla la monoposto al piano di riferimento, fenomeno che di riflesso permette all’auto di percorrere le curve a velocità elevata.

La sezione d’entrata, pertanto, risulta parecchio ampia per “catturare” un grande porzione di fluido. Grazie a diversi scatti “rubati” direttamente nella pit-lane di Monaco, peraltro sotto il solito acquazzone provvidenziale, possiamo andare ad analizzare le sezioni d’ingresso di questi canali Venturi che come detto si sviluppano al di sotto del pavimento. Lo scopo è quello di mettere a confronto diretto la Ferrari SF-24 e la Mercedes W15. Come anticipato possiamo dire che anzi tutto il disegno di queste fence risulta completamente differente in quest’area della monoposto, dove il regolamento permette solamente 4 paratie verticali.

Ferrari F1
l’ingresso dei canali Venturi della Ferrari SF-24 EVO – GP Monaco 2024

F1: Ferrari e Mercedes generano outwash in maniera dissimile

Nel caso della vettura italiana l’elemento più interno è di minori dimensioni in termini di bordo d’ingresso, anche se risulta la fence con la lunghezza maggiore. Tale appendice aerodinamica è la diretta responsabile della creazione di una grossa struttura vorticosa che si incarica di percorrere tutto il fondo per poi arrivare al diffusore. Nel caso della monoposto tedesca, invece, il bordo d’entrata di questa paratia mostra una sagomatura più allungata. In entrambe le componenti, però, si nota come in questa appendice venga utilizzata una curvatura differente rispetto alle altre tre paratie rimanenti.

La ragione è semplice: aumentare la differenza di pressione che di conseguenza va ad accrescere la potenza del vortice generato. Per quanto riguarda il secondo elemento troviamo una certa similitudine tra le due F1 prese in esame. Il bordo d’ingresso presenta un disegno che si estende in avanti rispetto al suo punto di ancoraggio. Mentre nella Ferrari il terzo elemento adotta un conformazione simile alle seconda, però, nel caso della Mercedes notiamo una superficie tridimensionale di grandi dimensioni che si estende addirittura al di sopra dell’attacco del pavimento.

F1 Ferrari
inlet fondo compare: Ferrari vs Mercedes – GP Monaco 2024

In questo modo i tecnici della scuderia di Brackely mirano a convogliare una maggiore quantità di massa fluida verso la parte bassa della monoposto. In target anche in questo caso è di facile spiegazione: andare ad incrementare l’outwash generato da questa componente. In linea generale, alla Mercedes serve poter produrre un quantitativo maggiore di questo effetto, tenendo in considerazione che molto spesso, la W15, ha sofferto non poco di problematiche legate all’instabilità del fondo che, in gran parte, può essere causata anche da una carente amministrazione dei fluidi turbolenti che scorrono al lato delle pance e che tendono ad essere attirati dentro il pavimento.

Nel caso della Ferrari SF-24 EVO, l’effetto l’outwash viene generato principalmente con la fence più esterna delle quattro, quella di maggiori dimensioni che ha una svergolatura appunto verso l’esterno. In ultima istanza una precisazione. L’insieme delle due fence centrali contribuisce maggiormente all’alimentazione del cosiddetto “estrattore laterale” che si occupa di espandere il flusso d’aria lateralmente e di conseguenza generare un carico aggiuntivo sulla F1. Tale fluido in uscita dal pavimento risulta altresì molto importante per la gestione del fluido lungo il bordo tagliente della macro componente.


Autori: Alessandro Arcari – @berrageiz – Niccoló Arnerich – @niccoloarnerich – Scuderia Ferrari

Immagini:  Alessandro Arcari – @berrageiz

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Montréal
poche nuvole
24.6 ° C
25.5 °
21.9 °
83 %
3.1kmh
20 %
Mer
30 °
Gio
31 °
Ven
26 °
Sab
22 °
Dom
16 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings