Ungheria 2020-Ferrari: Vettel non si sbilancia sul futuro, Leclerc disillude i fan…

0
Vettel-Red Bull: il castello di carte di Albon può davvero crollare?

Ungheria 2020-Ferrari: Vettel non si sbilancia sul futuro, Leclerc disillude i fan…


Nelle scorse ore i team sono giunti a Budapest ed hanno iniziato le procedure per il corretto svolgimento del weekend di gara. Mentre nel paddock i meccanici e i tecnici hanno assemblato le monoposto e preso posto all’interno dei rispettivi box, i piloti si sono dedicati alla classica conferenza stampa di routine che per la terza volta consecutiva ha visto intervistati tutti i protagonisti della stagione. Per il duo Ferrari, oltre al delicato tema riguardante le prestazioni della SF1000, nell’incontro con i media si è parlato molto anche dell’altro argomento che sta tenendo banco in questi giorni: il futuro di Vettel.

Secondo i rumors, le trattative tra il tedesco e l’Aston Martin (attuale Racing Point) sarebbero in fase già avanzata (ne parliamo qui), ma andiamo a conoscere quello che è il pensiero del diretto interessato a tal proposito: “Aston Martin? Le voci sono voci per un motivo. Non è cambiato gran che rispetto all’Austria. Non ci sono nuove notizie di cui informarvi. La Racing Point ha certamente impressionato per il livello prestazionale mostrato in pista nelle prime due gare, ma se parliamo del mio futuro non è cambiato nulla.

Ungheria 2020-Ferrari: Vettel non si sbilancia sul futuro, Leclerc disillude i fan...
Sebastian Vettel cammina lungo l’Hungaroring assieme al suo gruppo di tecnici, stagione 2020

Come ho già avuto modo di riferirvi, ho bisogno di ancora un po’ di tempo per pensare. Voglio assicurarmi di prendere la decisione giusta per me. Quando arriverà il momento di annunciare qualcosa lo farò. Per ora tutte le strade sono percorribili. Non so ancora se guiderò l’anno prossimo, se starò fermo un anno o se mi ritirerò e farò qualcosa di diverso. Non voglio prendere una decisione troppo in fretta”. Sebbene sia così deciso a portare avanti la linea del silenzio, Sebastian Vettel avrebbe richiesto un’intervista a ‘Sky Sports Uk‘ per parlare con Martin Brundle (lo diciamo anche qui). Tuttavia ha anche detto che nel corso dell’incontro non vi saranno annunci, quindi difficile capire quelle che sono le reali intenzioni del tedesco al momento.

Nessuna possibilità in Red Bull per il 2021? Non è una sorpresa” ha continuato il quattro volte iridato.Hanno due piloti sotto contratto. Io ho solo manifestato la mia opinione onestamente. La mia priorità attuale è trovare la soluzione migliore per me. Toto (Wolff) potrebbe facilitare il passaggio in Aston Martin? Nel paddock siamo tutti vicini e conosco gran parte delle persone. Non ho bisogno dell’aiuto di qualcuno per mettermi in contatto con chi voglio. Ritengo che in questa fase si tenda a chiaccherare parecchio. Ho anche ammesso di aver parlato con Renault, ve l’ho detto. Quando parlerò seriamente con qualcuno ve lo riferirò” ha sentenziato ponendo fine all’interrogatorio…

Ungheria 2020-Ferrari: Vettel non si sbilancia sul futuro, Leclerc disillude i fan...
Charles Leclerc percorre il circuito ungherese assieme al suo gruppo di tecnici, stagione 2020

Per Leclerc invece le domande si sono incentrate, come era facilmente prevedibile sull’episodio che ha tolto, in Stiria, ogni possibilità al Cavallino di raccogliere dati e punti importanti per il proseguo della stagione. Domande a cui Charles ha così risposto: “Abbiamo messo l’incidente alle spalle nostre spalle. Subito dopo la gara sono andato a spiegarmi con Vettel e mi sono scusato. Credo abbia accettato le mie scuse ed ora è arrivato il moemetno di concentrarci sul Gran Premio d’Ungheria per cogliere il miglior risultato possibile“.

Come avvenuto sette giorni fa, il monegasco non nasconde quelle che (non) sono le potenzialità attuali della Rossa. Nonostante l’impegno profuso dai tecnici occorrerà ancora del tempo prima di assistere ad un miglioramento tangibile della SF1000 in pista: “Stiamo lavorando duramente per riprenderci da una situazione che ci vede in difficoltà. Allo stato attuale delle cose non siamo da podio, dobbiamo essere realisti. Su questo circuito il motore conta meno, anche se è difficile immaginare quale piega prenderà il weekend. Spero che i cambiamenti apportati al bilanciamento della vettura ci diano una mano, ma non mi aspetto una prestazione molto dissimile rispetto a quanto vissuto in questi primi fine settimana stagionali”.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui