Gp 70° Anniversario F1: Live Gara

Gp 70° Anniversario F1: Live Gara


Buongiorno amici e amiche di FUnoAT e bentrovati. Quest’oggi assisteremo al secondo appuntamento consecutivo sul circuito di Silverstone, ma che avrà sicuramente un andamento molto diverso da quanto visto una settimana fa. I team hanno scaricato tutti un po’ le ali posteriori delle loro monoposto seguendo l’intuizione avuta dalla Ferrari nel passato Gp dando vita ad una nuova interessante griglia di partenza, ma non per la Rossa. Leclerc partirà ottavo e Vettel undicesimo grazie alla penalità rimediata dalla Renault di Esteban Ocon in qualifica (impeeding ai danni della Williams di Russell nel Q1).

Dal campione tedesco ci si attendeva un miglioramento, pensando che ad incidere sul passato risultato fossero stati i tanti problemi patiti nel corso di tutto il weekend scorso. Tuttavia nonostante questa volta abbia avuto tre giorni di lavoro ‘abbastanza puliti’, il passo avanti atteso non c’è stato rimediando in qualifica da Charles un gap abbastanza importante (qui l’analisi delle qualifiche dei due piloti). Purtroppo per i due sarà un’altra gara difficile. Là davanti invece Bottas, partendo dalla Pole, tenterà di battere Lewis per tenere aperto il campionato, mentre Verstappen cercherà di sbarazzarsi subito dell’imprevisto Hulkenberg per mettersi in condizione di lottare con le due Frecce Nere (questo il promettente passo gara mostrato al venerdì).

Nico però non si lascerà sfuggire la possibilità di andare finalmente a podio, adesso che ha tra le mani una vettura con le potenzialità per farlo. Il ritorno alla guida di Sergio Perez al volante della Racing Point dipende fortemente dal decorso che avrà su di lui il coronavirus, quindi il tedesco dovrà sfruttare ogni occasione come fosse l’ultima perché effettivamente potrebbe realisticamente esserla. Dopo aver disputato 180 Gp senza aver mai bevuto lo champagne, sarebbe davvero fantastico vederlo centrare finalmente l’impresa in veste di sostituto… In molti faranno il tifo per lui oggi.

Bene, è arrivato il momento di iniziare a parlare di fatti concreti, di seguito tutti gli aggiornamenti in arrivo dalla pista. Buon divertimento.


Live Gara

16:35 – Quinto Albon, sesto Stroll e settimo Hulkenberg che con la sosta nel finale butta via dieci punti. 12° un anonimo Vettel tornato a fare dei buoni tempi (confrontati agli altri solo nell’ultimo stint). Di seguito la classifica finale. A breve il resoconto.

Classifica finale

16:34 – quarta posizione per Charles Leclerc grazie ad una grande gestione che con una sosta lo porta ad essere il primo della plebe. Grande Charles.

16:33 – Bandiera a scacchi

Vince Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton e Valtteri Bottas!

52/52 – Giro veloce di Hamilton 1’28”451 fatto al 42° giro

52/52 – Ultimo giro. Charles inizia a sentire vibrazioni sul suo volante.

51/52 – Leclerc al limite con le gomme 1’34”0. 10 secondi di vantaggio per l’ultimo giro su Albon.

51/52 – Albon in gran recupero supera Stroll e si prende la quinta posizione. Bella gara anche dell’anglo-thailandese.

50/52 – Duello tra le Mercedes. Hamilton vuole la seconda posizione e la ottiene. Secondo Hamilton che supera Bottas all’esterno di curva 6. Verstappen, Hamilton e Bottas il podio virtuale.

48/52 – Classifica e distacchi. Alle Mercedes danno il via libera a gareggiare.

48/52

48/52 – Hamilton a 2 secondi da Bottas. Verstappen leader con 7 secondi di vantaggio su Valtteri.

47/52 – Ritirato Magnussen non so per quale motivo… Lo dico ma non ho visto le ragioni che lo hanno portato ad abbandonare la gara.

46/52 – Hamilton con gomme fresche ha facilmente la meglio di Leclerc che ora si deve preoccupare solamente di gestire le gomme.

45/52 – Strana sosta per Nico Hulkenberg che butta via a mio avviso un ottimo quinto posto. Nico monta le Soft. Si trova settimo alle spalle di Albon.

45/52 – Hamilton sotto a Charles, lo ha arrivato ma per il momento Leclerc resiste.

44/52 – Giro veloce di Hamilton: 1’28”451.

42/52 – Giro veloce di Albon 1’29”899.

42/52 – Hamilton torna ai box. Monta gomma Hard nuova e torna in pista in quarta posizione. 1° Verstappen, 2° Bottas, 3° Leclerc, 4° Hamilton. I primi 4 sono in poco più di 10 secondi.

41/52 – Hamilton continua con Verstappen ad 8 secondi.

40/52 – 1’30”552 personal best per Leclerc. Bottas gira in 1’31” netti.

40/52 – Classifia e distacchi

40/52

38/52 – 1’30”103 per Alexander Albon. Giro veloce. 7° Alex a 15 secondi da Stroll.

38/52 – Hamilton gira in 1’31”0, 1’30”7 per Verstappen, 1’30”6 per Bottas, 1’30”9 per Leclerc. 1’31”6 per Hulkenberg.

37/52 – Grande blistering sulle gomme di Hamilton che probabilmente si dovrà fermare di nuovo.

35/52 – Leclerc resta a due secondi da Bottas. Charles potrebbe pensare anche di andare fino in fondo se gestisse bene queste gomme…

35/52 – Classifica e distacchi.

35/52

34/52 – Pit stop di Vettel. Monta gomma Media per andare fino alla fine. 14° Seb.

33/52 – Dopo la sosta di Stroll che è rientrato in pista sesto con mescola Hard , Leclerc si trova ora in 4° posizione ad 1,5 secondi da Bottas e 13 secondi su Hulkenberg.

33/52 – Pit stop per Verstappen e Bottas. Max tiene le Medie solamente sei giri per mettere le Hard. Gomma Hard anche per Bottas. Secondo Verstappen, terzo Bottas.

31/52 – Hulkenberg effettua e Albon si fermano. 6° Hulkenberg lle spalle di Leclerc con mescola Hard. 11° Albon alle spalle di Vettel. (Seb si dovrà fermare perchè ha utilizzato una sola tipologia di mescola). Si è girato Ricciardo mentre era in battaglia con Sainz. 12° Ricciardo.

31/52 – Poi Bottas 1’30”544 che toglie il giro a Max per un millesimo.

31/52 – Risponde Verstappen 1’30”545

30/52 – Leclerc ancora giro veloce 1’30”668

30/52 – Albon supera Norris e si mette in settima posizione. Vettel è tredicesimo.

29/52 – Giro veloce per Charles Leclerc 1’30”804!!

28/52 – Velocissimo Leclerc che si trova a 5 secondi da Stroll e a 7 secondi da Hulkenberg.

27/52 – Metà gara, va ai box Max Verstappen. Gomma Media per Verstappen che quindi andrà su due soste. Bottas leader con Verstappen attaccatissimo. Infatti ci prova subito e lo passa nel giro di poche curve. Penalità di 5 secondi a Magnussen che ha forzato in precedenza su Latifi. Primo Verstappen dopo la sosta. Secondo Bottas e terzo Hamilton. Tutti e tre su due soste, quindi Max ha tutte le carte in regola di vincere la gara odierna.

26/52 – 1’31”0 per Verstappen, 1’31”3 per Leclerc. 1’32” Bottas, 1’32”6 Hamilton

25/52 – Classifica e distacchi.

25/52

24/52 – Mamma mia… 1’31”334 per Verstappen e 1’31”378 per Leclerc. Bottas fa 1’31”8, Hamilton 1’33”5!!

24/52 – Vettel effettua la sosta. Di nuovo gomma Hard per Vettel che quindi sarà obbligato a farne una seconda. 15° Vettel alle spalle di Raikkonen.

23/52 – Verstappen gira un secondo più veloce delle Mercedes, che roba ragazzi. Non è che ho sbagliato canale oggi?

21/52 – Albon riesce ad avere la meglio di Gasly e si prende la 12° posizione. Gran bel passo di Leclerc adesso. Verstappen 1’31”5, Bottas 1’32”9, Hamilton 1’32”4, Leclerc 1’31”7. Charles ricordiamo è 10°

21/52 – Classifica e distacchi.

21/52

20/52 – Verstappen più veloce delle Mercedes al momento, questo mette in condizione Max di poter realmente ambire alla vittoria della gara. Gran duello tra Leclerc e Norris. Gran bel sorpasso di Charles ai danni del britannico. Ora Charles è 10° alle spalle di Vettel.

19/52 – Si fermano Stroll e Leclerc… Montano entrambi la Hard, Stroll torna in pista sesto alle spalle di Hulkenberg, Charles 12°. Con la sosta ritardata è riuscito a sopravanzare Gasly e Albon.

18/52 – In precedenza si è fermato Hulkenberg che con gomma Hard adesso si trova in 7° posizione davanti ad Ocon.

17/52 – Obiettivo 20-22 giri per Charles Leclerc che a quel punto montando la Hard potrebbe fare anche solamente un pit. Cosa che non credo riuscirà alle Mercedes ad esempio (la gara comunque non è assolutamente contro di loro). Ricciardo ad esempio non ha due treni di Hard e si è fermato abbastanza presto. Daniel sarà costretto a fare due soste e montare la Media nel finale.

17/52 – Bottas si migliora ancora: 1’30”850

16/52 – Classifica, distacchi, gomme e pit stop.

16/52

16/52 – Giro veloce di Bottas: 1’30”971.

15/52 – Hamilton supera agilmente Leclerc e si prende la quinta posizione.

15/52 – Verstappen si prende la leadership della gara. Hamilton torna ai box, lo stesso fa Ricciardo. Hamilton torna in pista con gomma Hard alle spalle di Leclerc, Ricciardo con la Hard è 10° alle spalle di Kvyat.

14/52 – Bottas ai box, Leclerc il più veloce in pista adesso 1’32”4. Hamilton fa 1’32”7. Valtteri torna in pista in sesta posizione davanti a Leclerc. Valtteri su Hard.

13/52 – Norris ai box, Leclerc si prende la 7° posizione. Ora Charles ha margine, vedremo che passo avrà. Norris torna in pista in 13° posizione alle spalle di Vettel con gomma Hard. Hamilton non ha più gomma.

12/52 – Verstappen a meno di mezzo secondo da Hamilton. Max può sfruttare la mescola Hard, più performante in questo momento.

11/52 – Leclerc può usare il DRS su Norris. Vettel attaccato a Grosjean in 12° posizione.

11/52 – Bottas, Hamilton e Verstappen in 2,2 secondi

10/52 – Gasly e Albon i primi tra quelli che hanno effettuato la sosta in 16° e 17° posizione.

10/52 – Classifica e distacchi

10/52

9/52 – Leclerc adesso è quello che ha il ritmo migliore dalla 4° alla 10° posizione, ma roba di decimi, son tutti lì.

8/52 – Temperature elevate quelle delle gomme della Mercedes. Tuttavia i tempi sono in linea con quelli di Verstappen: 1’32”basso. Già iniziato il valzer dei pit stop. Si ferma Gasly che riesce a tornare in pista con le Hard davanti ad Albon in 18° posizione e in mezzo al traffico. Leclerc è ottavo grazie alle soste.

7/52 – Alla faccia che le Medie facevano 20 giri… Albon si ferma e mette le Hard! Ultima posizione per Alex.

6/52 – Vettel intanto tenta il recupero: superati Raikkonen e Latifi.

6/52 – Leclerc comunque in linea con i tempi di Albon. Ora Charles è sotto il secondo e potrebbe utilizzare il DRS. Norris, Albon e Leclerc in meno di 2 secondi.

5/52 – Bottas e Hamilton girano rispettivamente in 1’31”562 e 1’31”859. Verstappen in 1’32”125, Hulkenberg 1’33”’2, Leclerc 1’33”6

5/52 – 1. Bottas, 2. Hamilton, 3. Verstappen, 4. Hulkenberg, 5. Stroll, 6. Ricciardo, 7. Gasly, 8. Norris, 9. Albon, 10. Leclerc

4/52 – Le immagini confermao quanto detto in precedenza per Vettel. Racing Point in 4° e 5° posizione.

2/52 – Intanto dalle immagini sembra che Vettel si sia girato da solo in percorrenza di curva 1. Gli è andata anche bene che non si è toccato con nessuno

2/52 – Leclerc viene superato da Norris e da Albon. 8. Norris, 9. Albon, 10. Leclerc

1/52 – Parte bene Bottas che protegge la posizione e Verstappen che supera subito Huleknberg. Hamilton ci prova in curva sei ma Bottas tiene.

Dietro Vettel si gira e adesso si trova in ultima posizione.

1/52 – Si spengono le luci del semaforo!!! Inizia il quinto appuntamento della stagione 2020!!

15:11 – Io trovo abbastanza strana la scelta di partire con le Medie per i piloti nelle retrovie, però ne prendiamo atto. Pirelli prevede uno stint di max 19 giri su questa mescola, vediamo cosa succede.

15:10 – I piloti lasciano la griglia per il giro di formazione!

15:09 – Questa la griglia con le mescole selezionate.

Griglia e mescole selezionate per la partenza.

15:07 – Infatti, come volevasi dimostrare… Sulla griglia prevale la scelta della Media con i soli Verstappen, Vettel (bene), Sainz Jr, Kvyat e Raikkonen che hanno scelto la Hard.

15:04 – L’ho ripetuto quasi alla noia da ieri ad oggi, ma vi ricordo che i piloti nelle prime dieci posizioni partiranno tutti con gomma C3 Media, ad eccezione di Verstappen che utilizzerà la C2 Hard. A breve scopriremo la scelta anche del resto della griglia. Io mi aspetto che la maggior parte si metta su gomma Hard, però vedremo. La Formula Uno è piena di sorprese a volte.

15:01 – Ok, andiamo a conoscere la griglia di partenza del Gp del 70° Anniversario della F1.

Griglia di partenza del Gp del 70° Anniversario della F1

Pre gara

14:59 – Eccoci, è il momento di passare alla diretta della gara, vi ricordo che più in basso trovate il punto sulle possibili strategie.

14:56 – Meno di 15 minuti alla partenza, una breve pausa prima dell’inizio e poi dritti fino alla fine.

14:52 – Condizioni meteo: cielo prevalentemente soleggiato. Temperatura dell’asfalto 42,5°C; temperatura ambiente 24°C; umidità 62%. C’è ancora del vento (circa 10 km/h, ieri era stato più forte: 16 Km/h) che potrebbe condizionare anche quest’oggi la guida dei piloti.

Immagine
Immagine della griglia a meno di 20 minuti dalla partenza

14:46 – Intnato quasi tutti i team principal si stanno confrontando in gruppetti ristretti sul caso Racing Point. Curioso l’episodio tra Szafnauer (TP della Racing Point) e Cyril Abiteboul (Renault), con il primo che sembra volergli andare a parlare, il manager francese risponde di no, ma Szafnauer non desiste, si fa avanti e Cyril gli va incontro probabilmente chiedendogli se volesse una foto della RS20 (con le mani mima una macchinetta fotografica). A Quel punto Otmar Szafnauer gira i tacchi e ritorna vicino al proprio team. C’è tensione in pista…

14:45 – Vetture sullo schieramento di partenza. Pit lane chiusa.

14:42 – Oggi potrebbe essere il gran giorno di Nico Hulkenberg che al contrario dello scorso Gp riesce almeno a portare la sua RP20 sulla griglia di partenza (sette giorni fa un problema alla PU non lo ha fatto neanche uscire dal box, il tedesco sostituisce Sergio Perez, trovato positivo al coronavirus oramai una settimana e mezza fa).

14:37Buon pomeriggio a tutti. I piloti hanno lasciato i box per effettuare i consueti giri di verifica e si apprestano ad andare a prendere posizione sulla griglia di partenza. ‘Unsafe release’ per Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) in pit lane con Lewis Hamilton constretto a rallentare e andare anche un po’ largo. L’inglese si lamenta, ma non credo che verranno presi provvedimenti dal momento che si tratta di momenti di scarsissima concitazione. Certo che in Alfa potevano prestare un po’ più d’attenzione.


Gp del 70° Anniversario della F1: possibili strategie

Condizioni meteo: il noto sito di previsioni ‘Accuweather‘ continua a dare un 50% di possibilità di pioggia per la gara con il cielo che potrebbe alternarsi tra ampie schiarite e fenomeni temporaleschi. I piloti in Q2 si sono impegnati molto per qualificarsi con gomma Media, con addirittura Max Verstappen che prenderà il via alla corsa (sempre sia asciutto) con mescola Hard. Vedremo quali sorprese ci riserverà il meteo oggi.

Distanza di gara – Silverstone – 52 giri

▪️ Iniziamo vedendo cosa consiglia Pirelli per questo appuntamento

Assumendo che sia asciutto, sono quattro (in linea di massima) le strategie che la Casa Milanese ha proposto ai team per affrontare al meglio il secondo appuntamento sul circuito britannico: tutte su due soste. La più veloce secondo Pirelli prevede il doppio utilizzo della Media e uno stint su Hard, mentre la seconda più veloce il doppio utilizzo della Hard con uno stint sulla mescola Media. Le altre due coinvolgono l’utilizzo della mescola Soft di cui si consiglia un run di massimo 8 giri (di conseguenza non credo che a qualcuno verrà in mente di utilizzarle se non per fare il giro veloce a fine gara, anche se abbiamo visto come la Media non sia andata affatto male ieri in qualifica).

Gp 70° Anniversario F1: Live Gara
Possibili strategie secondo Pirelli

▪️ Le strategie del Sasso

Questa volta non la si pensa in modo tanto diverso dalla casa Milanese, anche se credo che la strategia migliore sia quella che vede il doppio utilizzo della Hard e un run su mescola Media (Renault è l’unica squadra che a tavolino non potrà effettuare questa tattica dal momento che ha a disposizione un solo treno di gomme bianche). Su una lunghezza di gara di 52 tornate, Pirelli consiglia di utilizzare i pneumatici bianchi per un numero di giri non maggiore di 25 e le Medie di 20. Sinceramente prendendo per vero anche l’esito dello scorso Gp non credo che la Media (Soft nel Gp di Gran Bretagna) possa avere una simile resa.

A mio modesto parere credo che chi ha scelto e sceglierà di partire su tale mescola (tutti i piloti all’interno della top ten ad eccezione di Verstappen, sono ripetitivo lo so) sarà costretto a fermarsi intorno al 15° passaggio e con circa 40 giri alla conclusione potrebbe pensare benissimo di andare a fare due stint su mescola Hard di circa 20 giri l’uno.

Gp 70° Anniversario F1: Live Gara
Le gomme rimaste a disposizione dei piloti per la gara odierna

Verstappen invece partendo su Hard, potrebbe tentare un approccio sicuramente diverso. Proverà sicuramente ad allungare il più possibile e se riuscisse ad effettuare, su tale compound, più della metà di gara, a quel punto potrebbe anche pensare ad una strategia a due soste montando le Medie per il tratto centrale di gara e nel finale (Max ha conservato un treno nuovo di questa mescola). Se fosse costretto a rientrare prima del 25° giro, invece, si allineerebbe alla strategia degli avversari (utilizzando 2 treni di Hard), anche se non è escluso provi ad allungare ancora di più per andare sulla strategia ad una sosta. Grosjean lo scorso weekend è riuscito a percorrere 36 giri con la C2 (che oggi troveremo colorata di bianco), anche se negli ultimi giri di tale run ha mostrato un calo prestazionale non indifferente.

Per la C3, Pirelli (la Media odierna) garantisce una durata di circa 20 giri, quindi riuscire a scavallare il 32° giro con gomma Hard significherebbe poter riuscire ad arrivare fino in fondo con la gialla, ma detto tra noi lo vedo abbastanza improbabile. Possibile certo, ma difficile.

Gp 70° Anniversario F1: Live Gara
Alcuni dati relativi al Gp di Gran Bretagna di una settimana fa in cui si avevano C1, C2 e C3. Oggi avremo C2, C3 e C4.

Verstappen al termine della giornata di ieri ha dichiarato di voler tentare qualcosa di diverso e lo stesso, tra le righe, lo ha detto anche Leclerc. Che vogliano davvero tentare la strategia ad una sosta? Dipenderà tutto dalla gestione che si riuscirà ad avere degli pneumatici e soprattutto dalle condizioni meteo che oggi potrebbero farci qualche sorpresa. Magari si è passati le ore ad arrovellarsi la testa per cercare di capire quale sia la strategia migliore da adottare e poi piove… Ci sta, non bisogna mai lasciare nulla al caso.

Vettel partendo dall’undicesima posizione avrà il vantaggio di decidere le gomme per lo start. La scelta dipenderà esclusivamente dalle condizioni meteo che si avranno in quel momento. Se fosse prevista pioggia nelle fasi iniziali, la Media sarà sicuramente la mescola più adatta, mentre al contrario la Hard potrebbe essere la scelta migliore.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: F1TV – Formula UnoPirelli

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
3,871FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Budapest
cielo sereno
23.2 ° C
23.3 °
19.3 °
67 %
1.3kmh
0 %
Dom
36 °
Lun
27 °
Mar
30 °
Mer
30 °
Gio
23 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -