Gp Spagna 2020-FP2: Vettel in ripresa ma non basta per la top ten

0
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Gp Spagna 2020-FP2: Vettel in ripresa ma non basta per la top ten


Queste le condizioni meteo all’inizio della sessione: temperature asfalto 48,5°C; ambiente 31°C; umidità 49%. Temperature asfalto rimaste sempre più o meno su questi valori, mai andando sopra i 50°C. Breve aggiornamento sul ‘party mode‘: stando a quanto riportato dal team di ‘Sky Sport F1′ la FIA starebbe pensando non solo di abolire il ‘party mode‘ in qualifica, ma di instaurare una mappatura unica da andare ad utilizzare nel corso del sabato e della domenica. I team potranno fare tutte le proprie valutazioni nel corso delle libere ma poi giunti al termine delle FP3 dovranno scegliere una mappatura che sia un buon compromesso tra velocità al sabato e che vada a garantire il giusto livello di performance e affidabilità in gara. Per ora nulla di ufficiale. Secondo Mara Sangiorgio la direttiva tecnica da parte della FIA potrebbe arrivare all’inizio della prossima settimana.

Seconda sessione che inizia con le classiche prove di qualifica con le mescole più dure: Media C2 e Hard C1. I piloti che hanno scelto di andare ad utilizzare la gomma a banda bianca sono stati: Bottas, Ocon, Perez, Gasly, Stroll, Sainz, Grosjean e Russell (tornato a lavoro dopo che nella mattinata aveva lasciato il volante al pilota di Formula 2, Roy Nissany). Gli altri su mescola Media. Di seguito i tempi alle 15:30.

Gp Spagna 2020-FP2: Vettel in ripresa ma non basta per la top ten
Classifica FP2 ore 15:30

Terminato il primo run si esce tutti fuori con gomma Soft. Scaturendone la classifica che vedete riportata a seguire. Che dire? Hamilton e Bottas su un’altro pianeta anche se Lewis non riesce a migliorare per un decimo la prestazione di questa mattina realizzata da valtteri. Verstappen dietro di 8 decimi, con Leclerc a 4 decimi e mezzo dall’olandese che si vede anche superato dalla Renault di Ricciardo e dalla Haas di Romain Grosjean che vedendo anche i tempi di Magnussen ha sicuramente fatto un giro pazzesco. Tra Leclerc e Vettel il distacco è minore rispetto quello visto a Silverstone, anche se a guardare la classifica non sembra: 250 millesimi (metà del gap visto in tutte le sessioni britanniche) in cui però questa volta sono racchiuse 6 squadre (Ferrari, McLaren, Haas, Racing Point, Renault e AlphaTauri). Sarà una qualifica davvero probante domani soprattutto la Q2 dove potrebbe esserci di nuovo qualche escluso di lusso.

Gp Spagna 2020-FP2: Vettel in ripresa ma non basta per la top ten
Classifica FP2

I tempi sui long run (che trovate qui) dicono Mercedes e Verstappen in lotta, poi Ricciardo, e più dietro McLaren e Racing Point. La Ferrari ha mostrato un comportamento un po’ altalenante: più vicina al team di Woking con le Soft, mentre a metà tra Max e Ricciardo con le Medie. Vedremo domenica cosa accadrà. Più tardi l’approfondimento.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – Formula Uno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui