Pagelle Gp Eifel 2020

Nurburg, 11 ottobre. Pagelle Gp Eifel 2020

Lewis Hamilton vince il Gran Premio dell’Eifel! Vittoria numero 91 per l’inglese che eguaglia così Michael Schumacher. Sul podio con lui salgono Verstappen e Ricciardo. Lontane le Ferrari; ritirato, invece, Bottas per problemi tecnici.

Ma vediamo i voti per questa gara:

Mercedes: 8 al team; 9 a Hamilton; 8 a Bottas

Senza nulla togliere alla grandezza di Bamilton, anche un pizzico di fortuna oggi nella sua vittoria. Parte bene dalla seconda posizione, ma Bottas si difende e mantiene la testa. Si fa trovare pronto quando il finlandese commette l’errore che lo costringe a fermarsi presto e lo supera, poi quando si avvicina il momento della sua sosta, che l’avrebbe riportato alle spalle del compagno, arriva la virtual safety car. La gestione del passo poi è perfetta e Verstappen non riesce mai ad impensierirlo. Peccato per Bottas: si era preso un’ottima pole e stava facendo bene, bloccaggio a parte. Poi il problema alla power unit che l’ha costretto al ritiro.

Red Bull: 7 al team; 9 a Verstappen; 6 a Albon

In qualifica Verstappen è 3°, nemmeno troppo lontano dai Mercedes e questo fa ben sperare. La partenza, poi, è buona, riesce a mantenere la posizione e durante la gara il passo non è male, tuttavia non può nulla contro Hamilton. Per quanto riguarda Albon, invece, al sabato si fa beffare da Leclerc ed è 5°; la domenica, tenta una strategia diversa fermandosi per primo: questo lo fa scendere in fondo al gruppo. Peccato che poi arrivi un problema tecnico a fermarlo…

Max Verstappen in azione durante il Gp dell’Eifel

Renault: 8 al team; 9 a Ricciardo; 7 a Ocon

Gran gara di Ricciardo che riporta la Renault sul podio dopo 9 anni! Al via rimane imbottigliato dietro Leclerc per alcuni giri, poi con un bel sorpasso si prende la posizione e si vede il suo vero ritmo. Certo, non è paragonabile a quello dei primi, tuttavia è discreto e nel finale dopo la safety car si difende egregiamente da Perez. Sfortunato Ocon. Poteva portare a casa un ottimo piazzamento, ma un guasto ai freni lo costringe al ritiro.

Daniel Ricciardo in uscita dal box prima del Gp dell’Eifel

Racing Point: 8 al team; 8.5 a Perez; 9 a Hulkenberg

Assolutamente buona la gara di Perez: parte dalla 9^ posizione e arriva 4°. Senza la safety car nel finale che ha favorito Ricciardo per un cambio gomme, probabilmente si sarebbe preso il podio: il suo ritmo era migliore di quello dell’australiano che aveva gomme più usurate. Super anche la corsa di Hulkenberg: viene chiamato per sostituire Stroll al sabato mattina; si precipita in pista ed è subito qualifica senza aver fatto nemmeno un giro prima. Parte ultimo, ed era difficile aspettarsi di più, ma pian piano prende confidenza e chiude 8°.

McLaren: 7 al team; 7 a Sainz; 8 a Norris

Che sfortuna per Norris! Ne ha di più del compagno per tutto lo weekend quando si qualifica 8° contro la 10^ posizione dello spagnolo e gli sta davanti per tre quarti di gara; poi anche per lui arriva un problema tecnico e c’è il ritiro, dopo non pochi tentativi di risolvere il guasto. Sainz comunque discreto: chiude in 5^ posizione, anche grazie alle disgrazie altrui.

Alpha Tauri: 7 al team; 7 a Gasly; 5 a Kvyat

Uno weekend a due facce per loro: il ritmo di Gasly è sempre migliore di quello del compagno e quando dopo la safety car si ritrova con gomma rossa nuova, la sfrutta al meglio per superare Leclerc. Kvyat, invece, raffredda troppo le gomme durante la virtual e alla ripartenza commette l’errore che consente ad Albon di attaccarlo. Da qui nasce il contatto e la rottura dell’ala anteriore. Chiuderà ultimo.

Ferrari: 4 al team; 7 a Leclerc; 4 a Vettel

Di certo non ci si aspettava che gli aggiornamenti portati, avrebbero rimesso la Ferrari in lotta con Mercedes e Red Bull. Leclerc tira fuori oltre il massimo in qualifica, portandosi in 4^ posizione e in gara al via la mantiene. Poi il ritmo non c’è, soprattutto nel primo stint con gomma rossa, e deve fermarsi presto per provare qualcosa di diverso. Difficile raccogliere di più di quanto è arrivato. Mi spiace per Vettel, ma lo weekend è insufficiente per lui. Fuori in Q2 al sabato e fuori dai punti la domenica, con un ritmo del tutto assente. Gli unici con cui lotta a tratti sono i piloti Alfa…

Charles Leclerc in pista durante il Gp dell’Eifel

Haas: 6 al team; 6.5 a Grosjean; 5 a Magnussen

Riescono a portare a casa un paio di punti con Grosjean il che per loro è un successo. Dato che il francese aveva fatto la sosta da poco, tentano qualcosa di diverso non fermandolo durante la safety car e vengono ripagati. A parte questo, lo weekend è sulla falsa riga di quelli già disputati…

Alfa Romeo: 6 al team; 7 a Giovinazzi; 5 a Raikkonen

Anche se alla fine il distacco tra i due è minimo, lo weekend dell’italiano è decisamente più positivo. Parte dalla 14^ posizione e si ritrova subito a ridosso della zona punti. Conduce una gara assolutamente discreta e alla fine un puntino arriva. Per quanto riguarda Raikkonen, invece, in qualifica è 19° poi quando si ritrova in lotta con Russell, va al contatto con l’inglese causandone il ritiro e rimediando penalità. L’abbiamo visto disputare gare migliori…

Williams: 4 al team; 5 a Russell; 4 a Latifi

Questa volta nemmeno Russell riesce a portare la macchina in Q2. Il ritiro poi non è colpa sua, ma il ritmo che aveva non faceva sperare in granché. Latifi chiude 14°, tenendosi alle spalle solo Kvyat, con una macchina danneggiata

Autore: Alessandro Rana – @AleRanaF1

Immagini: Mercedes, Red Bull, Renault, Ferrari

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,079FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Istanbul
cielo sereno
15.1 ° C
16 °
14.8 °
82 %
1.5kmh
0 %
Gio
16 °
Ven
19 °
Sab
19 °
Dom
16 °
Lun
15 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings