Binotto: “Sofferto fattori che ritroveremo la prossima settimana”

Binotto: “Sofferto fattori che ritroveremo la prossima settimana”


Gara opaca per le rosse di Maranello oggi in Bahrain, come ampiamente ci si poteva attendere, date le caratteristiche del tracciato, ostili alla SF1000. Questa volta, nessuna strategia o gestione gomme è stata in grado di sopperire alla manifesta inferiorità del mezzo. Leclerc ha concluso a punti fortunosamente, a causa del ritiro di Perez a tre giri dal termine, mentre Vettel è transitato sotto la bandiera a scacchi in tredicesima piazza.

Il TP Ferrari, Mattia Binotto, analizza la domenica della sua squadra. La prima riflessione, però, non può che essere doverosamente dedicata allo spaventoso incidente occorso a Romain Grosjean: “Dobbiamo ringraziare il lavoro svolto dalla FIA in tutti questi anni: uscire da un episodio del genere con pochi danni fisici è un risultato enorme. La sicurezza in F1 è al centro dell’attenzione di tutti i team e della Federazione. Ci si è lavorato molto, e certamente c’è ancora da fare, ma credo che ci sia da essere molto soddisfatti. Grosjean oggi è ancora vivo grazie alla struttura degli abitacoli e ad Halo.

Binotto: "Sofferto fattori che ritroveremo la prossima settimana"
Romain Grosjean dopo l’incidente occorso nel primo giro del gp del Bahrain

Tornando ai temi della pista, si parte ovviamente dalla seconda partenza che, in staccata interna di curva 1, ha visto Leclerc molto aggressivo su Vettel, manovra poi criticata dal quattro volte iridato via radio. Binotto: “Indipendentemente da ciò che stato detto in radio, i nostri piloti si sono già  chiariti in modo del tutto amichevole al termine della corsa. Ciò significa che è stata un’azione di gara assolutamente normale: lo spazio c’era e Leclerc è sempre stato in controllo della propria traiettoria.”

Il TP non si aspettava una prestazione domenicale complessivamente così negativa: Ci attendevamo sicuramente di essere più competitivi, di poter confermare quanto visto nelle ultime gare. In Bahrain le condizioni ambientali e di asfalto, però, erano molto diverse e la vettura non ha funzionato come ci si aspettava. Ora ci attende qualche giorno prima di correre il prossimo fine settimana, sempre sulla medesima pista e con le stesse condizioni: li useremo per cercare di intervenire e fare qualcosa di migliore. Non siamo competitivi né in qualifica, né sul ritmo gara o sul degrado degli pneumatici: abbiamo sofferto sin dal primo giro del venerdì.

Sebastian Vettel, SF1000, Gp Bahrain 2020

Il prossimo GP vedrà una configurazione del tracciato modificata, quasi interamente composta da rettilinei, quali le previsioni per il team italiano? La pista sarà differente, ma abbiamo sofferto soprattutto le condizioni ambientali e il tipo di asfalto, fattori che resteranno costanti. Chiaramente, cercheremo di adattarci al nuovo tracciato, cercando di intervenire in modo adeguato sulla vettura, per recuperare quella competitività che ci è mancata.”

A due gare dal termine di un anno difficilissimo, due sono gli obiettivi: “Le classifiche contano contano comunque: per Charles il quarto posto fra i piloti è un obiettivo e un traguardo, così come per noi lo è cercare di risalire in graduatoria costruttori, anche se oggi abbiamo subìto una battuta d’arresto che ha fatto aumentare il nostro distacco. Restano ancora due corse e può sempre succedere di tutto.”


Autore: Elisa Rubertelli – @Nerys__

Foto: Ferrari – F1

Elisa Rubertelli
Le parole creano universi e io ci vivo immersa, in precario equilibrio sul filo del tempo. Il mio ossigeno è di carta. Bookblogger, SMM Festival del giornalismo Culturale, Ayrton Senna Sempre, in love with F1 since 1984, Radio addicted, tennis lover.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,009FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Sochi
cielo coperto
15.6 ° C
16.1 °
15.6 °
71 %
2.3kmh
100 %
Lun
17 °
Mar
19 °
Mer
19 °
Gio
19 °
Ven
20 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings