Gp Turchia 2020-Qualifiche: Stroll batte Verstappen, delusione Ferrari…

Gp Turchia 2020-Qualifiche: Stroll batte Verstappen, delusione Ferrari…


Condizioni meteorologiche all’avvio delle qualifiche: cielo nuvoloso in assenza di pioggia, temperatura pista 14°C, ambiente 12°C, umidità 90%. Pista bagnata.

Q1. Non appena dato il semaforo verde inizia a scendere una leggera pioggia che incrementa nel corso di poco tempo. Dei piloti usciti con le Intermedie: Stroll, Perez, Norris, Vettel, Sainz, Verstappen e Leclerc, la sola Racing Point riesce ad ottenere un buon piazzamento (terzo Lance, quinto Checo). Ovviamente tutti gli altri su Full Wet. Ferrari sbaglia gomme e le tempestiche, così Vettel finisce 13° e Leclerc 16° prima dell’esposizione della bandiera rossa, la cui esposizione si è resa necessaria alle 13:11 a causa dell’intensa pioggia e dell’eccessiva scivolosità. Questa la classifica che vede la Renault di Esteban Ocon in testa.

Gp Turchia 2020-Qualifiche: Stroll batte Verstappen, delusione Ferrari...
Classifica Q1 ore 13:11

La sessione di Q1 riprende alle 13:55, quando mancano 6:56 al termine. Purtroppo però prima che tutti possano tentare il proprio tempo su Full Wet si insabbia Romain Grosjean (Haas) e viene esposta un’altra bandiera rossa. La sessione riprende alle 14:03 quando mancano 3:30 alla conclusione. Montano tutti gomma Full Wet. Nel corso del giro lanciato si gira Daniil Kvyat nel prmo settore e vengono esposte le bandiere gialle. Nonostante l’indicazione di pericolo, molte vetture migliorano il proprio crono (tra cui le Ferrari), per questo la FIA decide di aprire un’investigazione che avrà luogo al termine delle qualifiche. Esclusi: 16° Magnussen (Haas), Kvyat (AlphaTauri), Russell (Williams), Grosjean (Haas), Latifi (Williams).

Gp Turchia 2020-Qualifiche: Stroll batte Verstappen, delusione Ferrari...
Classifica finale Q1

Q2. La seconda sessione scorre senza interruzioni. Escono tutti su gomme Full Wet, tranne la McLaren che va su Intermedie. Tuttavia la scelta migliore si rivelerà essere la gomma da bagnato estremo, quindi Norris e Sainz saranno costretti a tornare ai box per montare le cinturate blu. Red Bull, Alfa Romeo e Mercedes si mostrranno subito competitive, mentre faticano moltissimo le Ferrari. A nulla servirà restare in pista e macinare chilometri. Vettel e Leclerc non riusciranno a qualificarsi per il Q3, i due non sono mai riusciti a mandare in finestra le gomme chiudendo rispettivamente a 5 e 6 secondi dal leader di sessione. Le Red Bull concludono in testa alla classifica. Si qualifciano in Q3 entrambe le Alfa Romeo ottenendo un gran risultato. Hamilton terzo sembra tenere botta al duo di testa. Eliminati: 11° Norris (McLaren), 12° Vettel (Ferrari), 13° Sainz (McLaren), 14° Leclerc (Ferrari), 15° Gasly (AlphaTauri).

Gp Turchia 2020-Qualifiche: Stroll batte Verstappen, delusione Ferrari...
Classifica Q2

Q3. Un peccato non avere almeno una Ferrari nell’ultima sessione, ma di certo non possiamo dire che nn sia stata entusiasmante. Tutti si attendevano una supremazia Red Bull e invece a sorpresa ad ottenere la Pole Position è Lance Stroll su Racing Point in 1’47”765. La chiave? Pronti via tutti escono dai box con gomme Full Wet, tranne Ocon e Perez che lo fanno con le Intermedie. Stroll copia il compagno andando a montare le intermedie. Forse Max attende un giro di troppo, decidendo di abortire il proprio giro buono per copiare la strategia Racing Point credendola nettamente migliore. Le Intermedie si riveleranno giuste, ma Max non riceverà mai delle buone sensazioni, rischierà tanto a livello di guida, ma non riuscirà ad andare oltre il secondo posto, comunque distante soltanto 290 millesimi. Di seguito la classifica.

Gp Turchia 2020-Qualifiche: Stroll batte Verstappen, delusione Ferrari...
La griglia di partenza provvisoria

Terzo posto per l’altra Racing Point di Perez a testimonianza del gran lavoro fatto oggi dalla squadra di rosa vestita. Bella prova anche di Albon che scatterà quarto comunque dalla seconda fila. Male la Mercedes, anche se poco importa oramai. Hamilton si qualifica sesto comunque davanti al rivale Bottas e di conseguenza vede sempre più avvicinarsi il settimo titolo iridato. Arrivare davanti al compagno domani gli permetterebbe di raggiungere Michael Schumacher per numero di mondiali ottenuti. Grande prova della Renault e soprattutto dell’Alfa Romeo che riesce a mettersi alle spalle anche Valtteri Bottas. Q3 insperata per Kimi e Giovinazzi, che oggi possono sicuramente festeggiare.

I grandi delusi sono sicuramente tutti i piloti eliminati nel Q2. Se la McLaren si attendeva di essere in difficoltà oggi, per Ferrari e Gasly, dopo quanto fatto vedere nelle libere, è stata una doccia fredda. Come dicevamo prima Vettel e Leclerc non sono riusciti a far funzionare le gomme Full Wet. L’unica nota positiva arriva da Sebastian Vettel che dopo tantissimo tempo riesce a battere il proprio compagno di squadra. Vedremo domani se le cose andranno meglio. La gara si preannuncia pazza e può accadere ancora di tutto. Attenzione per quanto accaduto al termine del Q1. C’è un’investigazione in ballo e non sono esclusi altri colpi di scena da qui a fine serata. Indagato anche Carlos Sainz per aver causato un impedimento ai danni di Perez, i due saranno ascoltati a breve.

Per il momento è tutto, appuntamento a domani alle 11:10, quando i semafori si spegneranno e inizierà il 14° appuntamento mondiale sul circuito dell’Istanbul Park. Buon proseguimento di serata.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – F1

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
5,663FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo coperto
19.6 ° C
20 °
18.7 °
73 %
3.1kmh
100 %
Mar
18 °
Mer
24 °
Gio
25 °
Ven
25 °
Sab
23 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings