Leclerc: “Generalmente siamo bravi a risolvere i problemi dall’oggi al domani…”

0
Charles Leclerc, SF1000, Gp Bahrain 2020

Leclerc: “Generalmente siamo bravi a risolvere i problemi dall’oggi al domani…”


Il weekend della Ferrari non è certamente iniziato nel migliore dei modi. Nel corso delle FP1 si è visto un team decisamente più impegnato sulla racolta dati in chiave 2021, grazie all’adozione degli usuali rastrelli posti dietro le ruote anteriori e l’impiego di sensori luminosi volti a monitorare la deformazione degli pneumatici posteriori. Lavoro non svolto a caso, qui sulla pista del Bahrain. La Pirelli nella giornata odierna ha fornito ai piloti l’opportunità di testare due treni di C3 in versione 2021, e per la Ferrari è stato molto importante fare dei raffronti con le mescole attuali, soprattutto perché le C3 2020 erano tra le mescole a disposizione per questo weekend (C2 Hard, C3 Medium, C4 Soft).

Impegno di raccolta dati, a detta del team principal Ferrari, si possono attribuire tutte le colpe per questa mancanza di prestazione: “Sicuramente un inizio difficile. La vettura non si sta comportando come preventivato. Abbiamo raccolto dati e credo che con il lavoro fatto oggi, domani potremo fare dei passi avanti su tanti aspetti: giro secco, passo gara, gestione gomme e riscaldamento. Purtroppo un inizio in salita per noichiosa Mattia Binotto intervenuto tramite video-call in diretta ‘Sky‘. “Quanto ha pesato questo sulla performance pura e sul feeling dei piloti? Per loro certo è diventato tutto più difficile. Forse Charles, tra i due, al momento è quello che ha avuto i maggiori problemi a trovare il giusto assetto con la monoposto. Ha lavorato molto in ottica 2021 e questo è comprensibile“.

“La pista più gommata domani potrebbe aiutare i team che oggi si sono trovati più in difficoltà?” La domanda indirizzata al tecnico da Davide Valsecchi (ex pilota e opinionista ‘Sky’): Le gomme quest’anno sono uno step più tenero rispetto al 2019, edizione in cui abbiamo visto tanto degrado al posteriore” la risposta di Binotto che ha così concluso il proprio intervento. “Questo comporterà un grande utilizzo delle Medie e delle Hard nei prossimi due giorni. Le difficoltà maggiori le abbiamo incontrate sulle Soft, quindi domani contiamo di andare meglio con le mescole più dure. Abbiamo tutta la serata per lavorare sull’assetto, sul bilanciamento, e contiamo di avere una vettura più performante già nelle FP3.

Leclerc: "Generalmente siamo bravi a risolvere i problemi dall'oggi al domani..."
Sebastian Vettel, SF1000, Gp Bahrain 2020

Speranze condivise da Sebastian Vettel (oggi 12° nelle FP2 davanti al compagno terminato 14°), attraverso il sito ufficiale della Ferrari: “La pista di Sakhir quest’anno non sembra adattarsi alle nostre caretteristiche come avvenuto in passato. Il tedesco ha vinto qui nel 2017 e nel 2018, con Leclerc che lo scorso anno ha visto sfumare la vittoria a causa di un problema tecnico. Abbiamo comunque ancora del lavoro da fare e possiamo migliorare in vista di domani. Guardando alla gara, sappiamo quanto il tracciato sia severo con le gomme e quindi sarà molto difficile farle durare a lungo”. Ha proseguito il tedesco riprendendo un po’ gli argomenti toccati in precedenza dal tecnico italiano. “Credo però che sarà lo stesso per tutti“.

Non è ancora ben chiaro quale sarà la mescola migliore, e di conseguenza è difficile ipotizzare quante soste sarà necessario fare per terminare il gp nel più breve tempo possibile. Prima di fare questo però” chiosa Sebastan Vettel prima di lasciare la parola al compagno di squadra,“dovremo concentrarci sulla qualifica. I punti si assegnano domenica, questo è chiaro, come è indubbio che più avanti si riesce a partire migliori saranno le tue chance di fare una buona gara”.

Leclerc: "Generalmente siamo bravi a risolvere i problemi dall'oggi al domani..."
Charles Leclerc, SF1000, Gp Bahrain 2020

Il monegasco, nella giornata odierna, è stato invece molto impegnato a livello di correzioni al volante e, terminare il venerdì alle spalle di Vettel, cosa che non è certo capitata spesso quest’anno, è certamente un indicatore del suo momento di difficoltà: “Mi aspettavo qualcosa di diverso da questa giornata” esordisce Charles Leclerc sempre parlando atttraverso il sito ufficiale della squadra. “Tradizionalmente quella di Sakhir è stata sempre una pista a noi molto amica negli ultimi anni. Questa volta però sembriamo più in difficoltà, per lo meno oggi. Solitamente però siamo abbastanza bravi nel risolvere i problemi da un giorno all’altro, quindi speriamo di fare un buon lavoro stasera e di tornare forti per la qualifica”.

Prima di concludere, un accenno alle noie patite nel corso di questa giornata e sulle quali il team si impegnerà maggiormente nel corso della notte: Penso siano abbastanza chiari quali siano gli aspetti da migliorare. Uno sicuramente è il bilanciamento, poiché al momento abbiamo difficoltà nel gestire la macchina in curva… Ho commesso anche alcuni errori chiosa Charles che non perde occasione per fare un po’ di autocritica. “Complessivamente, non ho guidato benissimo oggi. Il gap tra i piloti è molto ridotto, quindi tutto ciò che possiamo guadagnare potrà darci un grande vantaggio”.


AutoreMarco Sassara – @marcofunoat

Foto: Ferrari – F1

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui