Mattia l’innovatore…

0
Mattia
Mattia Binotto, team principal scuderia Ferrari

Mattia l’innovatore…


Mattia resta a casa. Ovviamente lo fa per scelta, convinto che il suo contributo in pista nelle ultime gare non sia poi così importante come il futuro prossimo. Mantiene pertanto le parole del dopo Imola, dove aveva annunciato una probabile assenza per qualche Gran Premio magari già dalla Turchia. Preciso, l’obbiettivo è quello di guidare vis a vis il gruppo di lavoro 2021. Consapevole che la tecnologia lo aiuterà ad ostentare comunque la sua presenza ad Istanbul, partecipando alle decisioni importanti che andranno prese nel fine settimana.

Senza Binotto non cambierà nulla nella sostanza. Lo rivela direttamente il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies. Oltre alla stranezza di non vederlo fisicamente nel paddock, il francese rivela come il tecnico svizzero, ragionando fuori dagli schemi, abbia costruito un modus operandi addirittura innovativo, poi trasferito e applicato nelle menti dei suoi collaboratori.

Probabilmente potrebbe sembrare strano non vederlo fisicamente durante i briefing o seduto al muretto dei box. Fortunatamente, grazie all’utilizzo delle attuali tecnologie di comunicazione, la sua voce e il suo input saranno forti e chiari per tutti. Sia all’interno che all’esterno del gruppo.”

Mattia
Mattia Binotto, team principal fuori dagli schemi

Mattia ha escogitato un metodo di lavoro che offre parecchia flessibilità, in grado di gestire le priorità nel modo più efficiente possibile. In passato aveva già adottato questo tipo di approccio quando era direttore tecnico, applicandolo maggiormente una volta presi i gradi da team principal.”

Tralasciando i risultati, importanti ma non fondamentali nel ragionamento, mi chiedo come questa “genialità mentale”, che dovrebbe essere capace di procedure sopraffine, quasi d’avanguardia, non si sia mai premurata di evitare i soliti e reiterati errori strategici che vediamo ogni fine settimana in pista. Forse, bisognerebbe aspettare prima di appuntare medaglie su di un petto consumato dalle delusioni…


Autore e foto: Alessandro Arcari – @berrageiz

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui