giovedì, Maggio 30, 2024

Gp Turchia 2021-Sainz: “Abbiamo lavorato per risolvere il degrado cambiando lo stile di guida”

Una qualifica di F1 diversa quella sostenuta da Carlos Sainz rispetto al compagno di squadra. Il team Ferrari ha deciso di mettere lo spagnolo nelle stesse condizioni di Leclerc montando sulla SF21 N.55 l’ultima specifica di power unit dotata dell’aggiornamento alla parte ibrida che andrà a supportare il propulsore della prossima stagione (qui i dettagli).

Sapendo che questo avrebbe comportato una partenza dal fondo della griglia, per il nativo di Madrid era inutile prendere parte attivamente alle qualifiche. Il suo obiettivo era semplice: passare il taglio della Q1 per poi scendere dalla vettura e aspettare l’inizio della gara. Nonostante ciò, Carlos riuscirà a fare anche più di quanto inizialmente richiesto.

F1
Carlos Sainz Jr (Scuderia Ferrari) in pista sul tracciato turco nel corso delle Q1

Intanto ottenendo il pass alla Q2, in condizioni di pista davvero difficili, impedirà a Ricciardo (McLaren) di passare al secondo step di qualificazione. L’australiano sarà autore della 16° prestazione. Il capolavoro però verrà compiuto in Q2, quando verrà mandato in pista per cedere la propria scia ad un Leclerc momentaneamente in difficoltà con le mescole C3 Medium.

“Il piano era quello di partecipare alla Q1 per passare il taglio a scapito di altri piloti, cosa che effettivamente ci è riuscita eliminando un competitor importante come la McLaren di Ricciardo. Dopo abbiamo dato la scia a Charles per farlo entrare in Q3 ed è andata bene” ha dichiarato Sainz ai microfoni dei media al termine delle qualifiche.

F1
Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) in pista con le Soft nel corso delle qualifiche del Gp di Turchia 2021

“L’asfalto presenta ora molto grip” ha proseguito lo spagnolo parlando degli interventi svolti sull’asfalto dagli organizzatori a pochi giorni dallo svolgimento del weekend. Adesso è sicuramente uno dei circuiti migliori del mondiale sotto quest’aspetto. Ci permette di avere molta confidenza con la vettura. Il degrado però mette a dura prova le mescole anteriori. Abbiamo iniziato il fine settimana con un set up diverso per vedere se possiamo correggere questo problema di base, cambiando anche lo stile di guida…”

“Domani partiremo dalle retrovie, speriamo di avere una gara pulita e di ottenere qualcosa. Su questa pista è difficile sorpassare. Lo abbiamo visto già al venerdì. In curva-8 è difficile seguire le vetture di fronte. Quando si ha pista libera si riesce a farla in pieno, ma dietro qualcuno si perde tantissimo carico. Sarà una gara difficile.”

Infine, sui progressi compiuti con la nuova power unit ha aggiunto:La squadra non vuole parlare troppo dello step fatto grazie a questo sviluppo. Non voglio essere io quello che svela tutto ai quattro venti. Sicuramente è stato fatto un bel passo avanti, ma non posso dire di più. Ci sta aiutando ad ottenere dei buoni risultati.”


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

Foto: Scuderia Ferrari

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Monte Carlo
nubi sparse
22.4 ° C
24.9 °
19.2 °
60 %
4.1kmh
42 %
Gio
22 °
Ven
16 °
Sab
17 °
Dom
16 °
Lun
16 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings