Gp Arabia Saudita 2021-Qualifiche: Hamilton in pole, Verstappen a muro. Seconda fila per Leclerc

Una qualifica in cui è successo davvero di tutto. La F1 quest’anno non ci risparmia certo le emozioni. Hamilton centra la sua 103° pole position in carriera, ma oggi deve molto anche a Verstappen… L’olandese si è andato a prendere molti rischi nell’ultimo giro. Dopo aver sfiorato i muri in un paio di occasioni commette un errore proprio all’ultima curva. Una sbavatura che provoca l’impatto a muro con l’assale posteriore. Rammarico per Max: stava letteralmente volando. Il giro realizzato in precedenza permetterà all’olandese di conquistare comunque la terza posizione, ma ora c’è un po’ d’apprensione per la trasmissione. L’impatto c’è stato e dovesse sostituirla andrebbe a scontare 5 posizioni di penalità sulla griglia di partenza.

Bottas (sostituzione della power unit prima della Q1, montata una vecchia specifica che non genererà penalità) centra la sua 100° Q3 in carriera e evita una penalità per un contatto con Raikkonen nel corso delle Q2. Forse qui i commissari son stati troppo clementi. Gran lavoro comunque di Valtteri che va ad occupare la seconda posizione garantendo alla Mercedes la prima fila. Fantastica qualifica da parte di Leclerc. Il quarto tempo alle spalle di Verstappen è qualcosa che nessuno avrebbe mai immaginato possibile solo qualche ora fa. Battuto anche Perez in quinta posizione.

Peccato per Sainz. Lo spagnolo durante il primo tentativo delle Q2 perde il controllo della vettura andando a baciare le barriere con l’ala posteriore. Non c’è tempo di sostituire l’ala, ma i danni riscontrati all’endplate sono tali da non permettergli di ritrovare il feeling con la vettura nei giri successivi. Queste le ragioni che hanno portato lo spagnolo ad ottenere la 15° casella dello schieramento di partenza.

Soltanto Lando Norris è andato ad utilizzare un set di gomme Soft nel corso della Q2. La McLaren numero 4 sarà l’unica all’interno della top-10 a scattare con la mescola rossa, tutti gli altri sulle Medie. Hamilton riceve una reprimenda per gli impeeding di cui si è reso protagonista durante le FP3 con la Mercedes che riceve 25.000 Euro di multa. Nessuna sanzione invece per quanto riguarda la doppia bandiera gialla.

Appuntamento per domani alle 18:30, quando i semafori sispegneranno e avrà inizio il 21° appuntamento del mondiale sul circuito di Jeddah.


F1 Live Qualifiche

19:04 – La classifica finale delle qualifiche a Jeddah!! Prima fila tutta Mercedes con Hamilton a centrare la sua 103° pole position! Apprensione per Verstappen terzo, capolavoro di Leclerc in quarta posizione!

Classifica finale qualifica

19:02 – Verstappen si era preso tantissimi rischi durante il giro e all’ultima curva prende male le misue, scoda e picchia con il posteriore sulle barriere. Apparentemente la vettura non ha riportato molti danni, però l’impatto con il posteriore c’è stato. Se dovesse aver rotto il cambio, rimedierebbe 5 posizioni di penalità.

19:01 – Leclerc aveva concluso il giro poco prima di Verstappen: 1’28”054! Quarto tempo per la Ferrari di Charles, davanti a Perez.

19:01 – Verstappen a muro!!!!!

19:00 – Bandiera a scacchi!

18:59 – Bottas in seconda posizione: 1’27”622

18:59 – Parte il giro di Verstappen e Leclerc

18:59 – Hamilton in pole provvisoria: 1’27”511

18:58 – Quarto posto per Perez: 1’28”123

18:57 – Tutti in pista

18:56 – La classifica

Gasly in quarta posizione davanti a Perez: 1’28”125

18:55 – Non è necessaria investigazione per il contatto avvenuto tra Bottas e Raikkonen in Q2.

18:55 – Secondo Bottas: 1’27”974, quarto Perez: 1’28”128

18:54 – Verstappen in testa: 1’27”653!

18:53 – 1’28”035 per Hamilton

18:53 – Gasly è tornato ai box senza tentativo

18:52 – Tsunoda secondo: 1’28”442, terzo Leclerc: 1’28”481

18:52 – Bottas in testa: 1’28”143!

18:50 – Perde la vettura Hamilton, ma riesce a farla sfilare evitando l’impatto con le barriere.

18:50 – Bottas centra un grandissimo traguardo!! 100° presenza in Q3 consecutiva per il finnico!! E’ il primo a riuscire in questa impresa dopo Senna e Prost.

18:49 – Mercedes, AlphaTauri e Leclerc subito in pista con la Soft.

18:48 – Luce verde in fondo alla pit lane! 12 minuti per stabilire il primo poleman della storia del Gp d’Arabia Saudita!

18:44 – Tutti i qualificati all’interno della Top-10 lo hanno fatto con mescola Media. L’unico a fare eccezione è Lando Norris che ha utilizzato la Soft. Gran lavoro per Giovinazzi a centrare una grande Q3.

18:43 – Contatto nel finale tra Bottas e Raikkonen, fortunatamente senza conseguenze. Potrebbe arrivare una penalità per Valtteri.

18:41 – Gli eliminati della sessione: 11° Ricciardo (McLaren), poi Raikkonen (Alfa Romeo), Alonso (Alpine), Russell (Williams), Sainz (Ferrari).

La classifica

Classifica Q2

18:41 – Hamilton in testa: 1’27”712!

18:40 – Bandiera a scacchi!

18:39 – Non si migliora Leclerc. Errore per Sainz… Eliminato lo spagnolo rimasto senza tempo.

18:38 – Gomma Soft anche per Verstappen in preparazione della Q3.

18:37 – Bottas sale in P3, Tsunoda in P5, Gasly sesto, Norris settimo su soft, ottavo Leclerc. Norris e Raikkonen con gomma Soft.

18:37 – Nessun intervento sull’ala posteriore di Carlos, non c’è tempo per sostituirla.

18:36 – Escono tutti con gomma gialla nuova (anche Sainz 15°). Norris in pista su Soft, l’unico al momento.

18:35 – La classifica a 5 minuti dal termine.

Perez in testa: 1’27”946 (6 giri su gomma Media)

18:34 – Hamilton in P2: 1’28”068

18:34 – Senza tempo ancora Carlos.

18:32 – Testacoda senza conseguenze per Carlos Sainz. Fortunatissimo lo spagnolo che ha sfiorato le barriere con l’ala posteriore. Piegato l’endplate dell’ala posteriore. Sosta ai box obbligatoria.

18:31 – P2 per Sergio Perez: 1’28”175.

18:31 – Bottas in seconda posizione: 1’28”230

18:30 – Terzo tempo per Hamilton: 1’28”715, quarto Ricciardo: 1’28”829

18:29 – Leclerc secondo ma ad oltre 6 decimi: 1’28”612, terzo Perez: 1’28”861

18:29 – Verstappen in testa: 1’27”953

18:27 – Finora solo Russell su mescole Soft, gli altri su gomma Media. Ocon, Giovinazzi e Alonso rimasti ai box. Chi riuscirà ad accedere alla Q3 domani sarà costretto ad effettuare il primo stint con il compound che userà in questa sessione.

18:26 – Bottas riesce a tornare in pista!

18:25 – Semaforo verde! Inizia la Q2! 15 minuti a disposizione dei piloti per entrare in Q3!

18:25 – Notato l’episodio tra Gasly e Sainz in curva-3. Possibile impeeding per Gasly. il francese potrebbe aver ostacolato Sainz nel giro veloce.

18:21 – Vengono eliminati: Latifi (Williams) in 16° posizione, a seguire Vettel (Aston Martin) sorpreso del proprio piazzamento, Stroll (Aston Martin), Schumacher (Haas) e Mazepin (Haas). Questa la classifica.

18:19 Ricciardo chiude terzo: 1’28”216, quarto Sainz: 1’28”237, sesto Leclerc: 1’28”310. Quinto Verstappen, 9° Hamilton senza tempo per quanto riguarda il secondo tentativo.

18:19 – Verstappen non riesce a migliorare per evitare il contatto con una Haas. Situazione molto pericolosa all’ultima curva.

18:19 – Si blocca la vettura di Bottas in pit lane!! I meccanici devono correre a recuperarla.

18:18 – Bandiera a scacchi!

18:18 – Problemi per Valtteri Bottas, il finnico torna ai box.

18:17 – Perez in testa: 1’28”021 con mescole usate

18:15 – Impedimenti nel corso delle FP3: Reprimenda per Lewis Hamilton e 25’000 Euro di multa per la Mercedes. Giudicato colpevole anche il team per gli errori avvenuti in fase di comunicazione con il pilota.

18:13 – La classifica dopo il primo tentativo

Classifica Q1 alle 18:13

18:12 – Bottas non molla e al suo sesto passaggio ottiene il giro più veloce: 1’28”057

18:10 – Balza al comando Verstappen: 1’28”285. Solo 45 millesimi meglio di Sainz.

Quarto Perez.

18:09 – Arriva Sainz: 1’28”330!! In testa lo spagnolo della Ferrari

18:09 – Bottas secondo: 1’28”523, terzo Leclerc 1’28”554

18:08 – Norris (1’28”574) e Ricciardo in seconda e terza posizione

18:08 – terzo Tsunoda 1’28”877, Gasly 1’28”892, poi Ocon e Giovinazzi

18:07 – Hamilton davanti: 1’28”466

18:06 – Secondo tempo per Perez: 1’29”039

18:05 – Secondo Norris: 1’29”136, poi Sainz: 1’29”178 e Bottas: 1’29”269. Errore per Hamilton in curva-1.

18:05 – Verstappen in testa: 1’28”659! Subito forte L’olandese!

18:02 – Anche Bottas e Hamilton lasciano la pit lane!

18:01 – Tutti in pista fatta eccezione per le due Mercedes. Soft l’unica mescola utilizzata.

18:00 – Semaforo verde! Inizia la sessione di Q1 a Jeddah! 18 minuti a disposizione dei piloti per qualificarsi in Q2.

17:58 – A due minuti dall’inizio della prima sessione ancora nessuna notizia in merito alla seconda investigazione che grava su Hamilton: impeding su Gasly e Mazepin.

17:48 – Nessuna penalità per Lewis Hamilton per quanto riguarda l’investigazione legata alla doppia bandiera gialla! Segnale di pericolo esposto accidentalmente dai marshall nell’occasione.

17:46 – Si lavora all’interno del box di Valtteri Bottas (Mercedes). Perdita di benzina sulla power unit N.6. I meccanici stano finendo di installare un’unità più datata. Nessuna penalità in griglia dunque per il finnico.

17:33 – Circa 15 minuti il tempo che Lewis Hamilton ha trascorso all’interno dell’uffici dei commissari. Il pilota della Mercedes ha fatto ritorno al proprio box alle 17:20 orario italiano. Siamo in attesa dunque di conoscere il punto di vista degli steward in merito alle trasgressioni commesse da Lewis nel corso delle FP3. Il britannico è indagato per impeding e per aver ignorato il segnale di doppia bandiera gialla.

17:32 – Buonasera amici e amiche appassionate. Meno di mezz’ora all’inizio della Q1…


Ci siamo. Tutto pronto pre assistere alla penultima qualifica della stagione 2021 di F1. E per non smentire l’andamento del campionato, non poteva certo mancare un po’ di pathos: Lewis Hamilton (Mercedes) è stato richiamato dai commissari per aver bloccato Pierre Gasly e Nikita Mazepin nel corso del loro giro veloce e per aver ingorato la segnalazione della doppia bandiera gialla durante le FP3. Il pilota ha dovuto presentarsi di fronte ai commissari alle 17:00 orario italiano per discutere dei due episodi. Vedremo cosa decideranno gli steward in questa occasione.

Per quanto riguarda le prestazioni. Difficile sapere cosa attendersi. Verstappen è stato il più veloce su gomma Soft, mentre Lewis, anche se non ha saputo sfruttare al meglio il compound più morbido è riuscito comunque a restare a due decimi di distanza dall’olandese con l’utilizzo delle mescole più dure, le Hard C2.

L’AlphaTauri è sembrata molto in palla, vicine alle Red Bull e davanti a Bottas. Più arretrate Ferrari e McLaren. Le due squadre dovrebbero dar vita ad un bel confronto per stabilire chi sia la migliore anche su questo velocissimo tracciato.

Le gomme dure si sono comportate molto bene sulla stragrande maggioranza delle mnoposto. Molto probabile un massiccio utilizzo del compound medio durante la Q2 per andare ad impostare la gara di domani su una strategia ad una sosta M-H.

Alle 18:00 l’inizio della sessione di Q1. Up per gli aggiornamenti.


F1-Autore: Marco Sassara – @marcofunoat

F1-Foto: Formula Uno – Mercedes AMG F1 Team – Scuderia Ferrari – Red Bull Racing Honda – Aston Martin F1 Team – McLaren F1 Team – AlphaTauri F1 Team – Alfa Romeo Racing Team – Pirelli

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

3,584FansLike
1,032FollowersFollow
4,214FollowersFollow

Meteo Prossimo GP

Austin
cielo coperto
10 ° C
11.3 °
8.5 °
92 %
0.9kmh
100 %
Mar
17 °
Mer
14 °
Gio
13 °
Ven
11 °
Sab
10 °
- Advertisement -

Latest Articles

- Advertisement -
Change privacy settings