sabato, Giugno 22, 2024

Monaco 2022: Perez ha volutamente “sgasato” al Portier. Guerra contro Verstappen?

Il penultimo appuntamento stagionale con la F1 sta facendo molto parlare di sé. Oltre la gara rocambolesca, ricca di emozioni ed episodi da “moviola” per vari contatti (clicca qui per l’approfondimento tecnico), c’è un fatto concreto da attenzionare. Verstappen “comanda” in Red Bull: un concetto forte ma oltremodo veritiero. Non serve un genio per capirlo. D’altronde, i fatti degli ultimi anni parlano da soli.

A margine della riflessione, se ancora dovesse servire qualche prova in merito, ecco l’atteggiamento del giovane talento di Hasselt nella seconda parte della corsa. Tuttavia, l’obbiettivo dello scritto non è quello di giudicare il “cannibalismo sportivo” di Max. L’accento della questione, infatti, va posto sul dopo gara.

La risposta per le rime di Verstappen ai microfoni televisivi spiega il suo atteggiamento in pista. O per lo meno è quello che sostiene il duplice campione del mondo. L’acredine maturata nell’arco del mondiale che ha spinto al rifiuto di aiutare il messicano nella conquista del secondo posto nella classifica piloti, affonda le radici in un fatto passato.

Parliamo del Gran Premio di Monaco edizione 2022 dove, come ha lasciato intendere il figlio d’arte, Perez avrebbe deliberatamente “bloccato” la Q3 sul più bello, andando a schiantarsi contro le barriere al Portier.


F1. Monaco 2022: Perez accelera bruscamente e non corregge la vettura

Le “illazioni” di Verstappen hanno fondamenta solide? Beh… una risposta la si può ottenere solamente analizzando la telemetria. Noi di Formula Uno Analisi Tecnica lo abbiamo fatto focalizzandoci sull’episodio incriminato, prendendo in esame, nel dettaglio, la posizione dell’acceleratore di Perez in quegli istanti.

La traccia blu si riferisce ai dati concernenti il giro veloce di Max, mentre quella bianca riguarda l’andamento della RB18 dell’ex Racing Point. Il primo grafico (speed) conferma in maniera piuttosto chiara quanto avvenuto: giunta all’apice della curva, infatti, la velocità di Perez si annulla.

Concentriamoci ora sul secondo diagramma (throttle) che illustra l’andamento dell’acceleratore nell’arco della tornata. Appare molto evidente come il messicano sia andato sul gas molto prima rispetto a Verstappen e soprattutto come abbia pigiato il pedale in modo piuttosto brusco.

Benché i dati siano molto eloquenti, scevri da sospetto, nessuno dei media aveva ipotizzato uno scenario intenzionale e, di conseguenza, il botto contro le barriere di Checo venne bollato come semplice errore di guida.

I tecnici di Milton Keynes però, dati alla mano, potrebbero aver capito le presunte finalità del loro pilota interpretando la telemetria, concludendo che la seconda guida Red Bull avrebbe deliberatamente provocato la bandiera rossa. A quanto pare infatti, interrogato sulla questione, Perez avrebbe addirittura ammesso la sua colpa a Marko e Horner.


F1. Monaco 2022: Analisi on board incidente Perez

Esaminando il feed video della RB18, per di più, emerge un’ulteriore particolare utile al giudizio complessivo: Perez non realizza nessun movimento con il volante durante la dinamica che porta allo scontro con il guard rail. Senza dubbio l’atteggiamento risulta alquanto sospetto per un pilota di F1, abituato istintivamente a correggere la monoposto quando quest’ultima perde aderenza.

La canonica controsterzata che puntualmente si palesa in questi casi non fa presenza, sebbene tale azione avrebbe potuto mitigare l’impatto sulle barriere. Malgrado non sia certo questo il luogo per stabilire il supposto dolo, le prove a carico di una condotta premeditata potrebbero emergere.

In tal caso verrebbe spontaneo chiedersi il perché di tale azione e la risposta al quesito non sarebbe poi così difficile una volta accertata la volontarietà. In quel momento della qualifica le due Ferrari occupavano le prime due posizioni, mentre Perez, in terza piazza, precedeva il compagno di squadra. Lo stop della sessione ha negato a Max la possibilità di centrare la pole, dovendosi accontentare del quarto posto.

Lasciamo a voi il giudizio….


Autori e grafici: Arcari Alessandro – @berrageiz – Niccolò Arnerich – @niccoloarnerich

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Montréal
cielo coperto
19.1 ° C
20 °
18.3 °
76 %
2.1kmh
100 %
Sab
21 °
Dom
21 °
Lun
22 °
Mar
26 °
Mer
26 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings