domenica, Marzo 3, 2024

Gp Gran Inghilterra2022/Fp1: poca azione in pista a causa dalla pioggia

Il campionato del mondo di F1 ritorna nel Vecchio Continente per il più storico degli appuntamenti. Tanti i temi che il GP di Silverstone offre a partire da quelli tecnici con diversi team che hanno presentato importanti novità alle rispettive vetture in cerca di quelle prestazioni smarrite.

Altro elemento chiave sarà quello riferibile al meteo, da sempre “ballerino” in terra d’Albione. Mai come questa volta le squadre sperano nell’asciutto sia per testare le migliorie di cui parlavamo in apertura sia per iniziare a capire come applicare la Direttiva tecnica 39 sul porpoising che diverrà pienamente operativa a partire dal Gp di Francia (leggi per approfondire).

Con queste – ed altre – premesse, caliamoci nella diretta testuale della prima ora di attività del weekend inglese.


Sessione che non ha dato indicazioni di rilievo. Solo dieci i piloti che hanno assaggiato la pista. Sul finale abbiamo visto qualche pilota azzardare la gomma da asciutto. Solo Hamilton ha conseguito miglioramenti significativi agguantando la seconda piazza. La prima ora si chiude con Bottas in cima alla lista dei tempi.

Lance Stroll, anch’egli con gomma soft, va lungo in curva 9 e rimane nella ghiaia. Bandiera rossa e sessione terminata anzitempo.

-Ulteriore miglioramento per Lewis che marca la seconda prestazione: 1.42.781.

-Nel frattempo Carlos Sainz fa un rapido passaggio in pit lane per montare gomma soft.

Hamilton illumina vi viola il primo e il terzo settore. Ma nel T2 la situazione non è delle migliori. L’inglese scala in P5: 1.44.798.

Bottas, con intermedia, si prende la testa della classifica: 1.42.249.

Carlos Sainz in pista con slick hard.

Hamilton ha montato su un set di soft nonostante il T2 sia abbastanza bagnato. C’è la necessità di testare le novità sui tratti asciutti.

Hamilton e Peter Bonnington ragionano sulla possibilità di montare gomma slick.

-1.49.476 per Lewis: P7 per il britannico.

Lewis Hamilton rimette il casco e ritorna in azione quando mancano 12 minuti al bandiera a scacchi.

-A quindici minuti dal termine si muove ben poco poiché ha ricominciato a piovere. Perez è fuori dalla sua vettura.

-Aggiornamento power unit Ferrari: nuovi turbo, MGU-H e MGU-K per Sainz. Nuovo scarico per Leclerc.

-Ecco la situazione a 20 minuti dalla fine:

Hamilton va a salutare il pubblico. Segno evidente che difficilmente la sessione avrà qualcosa da dire.

-Dopo mezz’ora c’è poco da raccontare. L’attività in pista è scarsissima. Max Verstappen è addirittura fuori dall’auto. Meteo France fa sapere che altra pioggia potrebbe arrivare a breve. Da qui la scelta dei team di rimanere rintanati dei box.

-Solo una tornata d’assaggio per il sette volte iridato che riprende la via del box.

-Ritorna in pista Lewis Hamilton che utilizza ancora gomme intermedia. Il compagno resta ai box ad osservarne l’azione.

-Le due Alfa Romeo scendono in pista. Adoperano ancora le gomme intermedie ma siamo vicini allo switch perché la pista asciuga rapidamente.

Pista in rapida evoluzione. Tanto che Sainz illumina di viola i tre settori. Lo spagnolo si mette a dettare il passo: 1.42.967.

-Dal muretto AlphaTauri, dopo 15 minuti di attività, avvertono che non ci si attende altra pioggia.

Sebastian Vettel e Lance Stroll si aggiungono al gruppo dei “cronometrati”: tempo altissimo per il tedesco. Secondo il canadese con 1.51.243.

-Al momento gli unici ad aver segnato un giro cronometrato sono Charles Leclerc e Yuki Tsunoda: 1.43.801 per il monegasco, 1.51.373 per il giapponese.

Tsunoda e Albon in azione.

-Curva 6 e Curva 7, al momento, sono i tratti più complicati. Lo riferisce Perez al suo muretto. Nel resto della pista la situazione è pienamente da intermedie.

-Assaggio di pista anche per la Red Bull e le Alpine: Sergio Perez, Esteban Ocon e Fernando Alonso iniziano a prendere confidenza con l’asfalto bagnato.

F1

-In pista anche le due Ferrari per assaggiare l’asfalto britannico. Gomme inter anche per la “16” e la “55”.

Russell, non appena mette le ruote in pista, si apre in radio per riferire che l’asfalto è già bagnato. Il pilota procede con gomme intermedie. Idem Hamilton.

Piove a Silverstone. I primi a prendere la via della pista sono George Russell e Lewis Hamilton, gli idoli di casa insieme a Lando Norris.

Le due Mercedes in pista a Silverstone

-Come al solito, per chi lo volesse, è possibile seguire la diretta on board dei due piloti Ferrari:

14:00. Sessione al via.

Nel frattempo muta la situazione meteo: si alza il vento e qualche goccia di pioggia fa capolino sull’ex aeroporto inglese.

Nell’attesa dell’inizio della sessione vediamo quali sono le modifiche portate in Inghilterra dalla Ferrari:

La nostra diretta non poteva non avviarsi facendo un cenno alla situazione ambientale. La temperatura dell’aria a dieci minuti dal semaforo verde è di e 17°. Quella dell’asfalto si aggira sui 26.5°C. Il cielo è leggermente velato.


Autore: Diego Catalano @diegocat1977

Foto: F1TV, Scuderia Ferrari F1

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Bahrain
nubi sparse
16.1 ° C
16.1 °
13.1 °
52 %
3kmh
79 %
Dom
21 °
Lun
22 °
Mar
22 °
Mer
22 °
Gio
21 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings