sabato, Marzo 2, 2024

Gp Las Vegas 2023: Red Bull imperfetta, ma non è come a Singapore

Red Bull resta la scuderia da battere anche se nelle Fp2 non si è vista al top. La giornata di prove libere del Gran Premio di Las Vegas ha avuto un inizio piuttosto caotico: la prima sessione è durata appena 12 minuti a causa del sollevamento di un tombino che ha danneggiato pesantemente la Ferrari di Carlos Sainz e l’Alpine di Esteban Ocon. Sgambata in pista annullata per riparare la zona incriminata ed effettuare controlli completi sul resto del tracciato.

Questo è il comunicato diramato dalla FIA e la Formula Uno: “dopo l’ispezione di Formula 1 e della FIA, si comunica che un solo tombino ha ceduto lungo tutto il circuito del Las Vegas GP Circuit durante la prima sessione di prove libere. La FIA, la F1 e gli ingegneri del tracciato sono già a lavoro per risolvere il problema. Presto verrà comunicato il programma della giornata aggiornato

Dopo aver effettuato tutte le operazioni di verifica, alle ore 2:30 locali (le 11:30 italiane) ha avuto inizio la seconda sessione di libere: le squadre e i piloti hanno avuto novanta minuti a disposizione per poter raccogliere più dati possibili e prendere confidenza con questo nuovo circuito. Il pilota più veloce è stato Charles Leclerc, che ha preceduto il compagno di squadra Sainz e l’Aston Martin di Fernando Alonso.

Red Bull Verstappen
Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) in azione a bordo della sua SF-23 – Fp2 – Gp Las Vegas 2023

Solo sesto il campione della Red Bull Max Verstappen, che paga un distacco di ben nove decimi dal pilota monegasco. Sebbene la squadra di Milton Keynes si ritrovi in un contesto molto simile a quello di Marina Bay, dove ha sofferto enormi difficoltà, le cose sembra possano andare in maniera differente a Las Vegas.


Red Bull: una giornata imperfetta che attende risoluzione

Al termine delle Fp2 il talento di Hasselt paga un distacco importante nel giro secco, ma nelle simulazioni di passo gara è parso molto competitivo risultando nettamente il migliore. Verstappen nelle dichiarazioni rilasciate al termine delle libere, ha ammesso di non essere ancora completamente a posto con il setup della sua RB19:

“Ci sono ancora un po’ di cose da fare per migliorare il ritmo di gara. Al momento non è semplice decidere le gomme da utilizzare per la gara. Il tracciato all’inizio era molto scivoloso. Non abbiamo girato molto nelle Fp1, per cui c’è voluto del tempo per gommare la pista. Poi è andata meglio. Siamo comunque stati in grado di completare il nostro intero programma“

Red Bull Verstappen
Max Verstappen (Oracle Red Bull Racing) – Fp2 – Gp Las Vegas 2023

La temperatura della pista è scesa al di sotto dei quattordici gradi durante la sessione e i piloti hanno avuto difficoltà nel tenere in temperatura le mescole, compresa la quella più morbida. Max ha dichiarato che non sarà semplice scegliere quali gomme tenere da parte per la gara:

“Penso che la morbida sul giro singolo sia ovviamente buona. Il long run è stato un po’ più difficile, sembrava che la gomma morbida faticasse parecchio, quindi siamo passati molto rapidamente alla media. Ma sembra che anche la media non sia una gomma facile nel lungo periodo. Ci sono ancora alcune cose che dobbiamo esaminare, per vedere come possiamo migliorare il nostro grado a lungo termine. Non sarà semplice scegliere le gomme per la gara”.

Sergio Perez ha concluso la sessione di libere in quarta posizione, risultato che conferma l’ottimo feeling che il pilota messicano ha sempre avuto con i tracciati cittadini: “E’ un peccato che le Fp1 siano finite così e mi dispiace molto per i tifosi. Tuttavia, sono sicuro che avremo davanti a noi un buon fine settimana di gare. È una pista nuova e il livello di grip è basso, il che rende le cose molto più impegnative. Abbiamo fatto buoni progressi e sono contento della prestazione. Ferrari ha un buon ritmo di gara, ma vedremo cosa porterà domani”.

La gara di Las Vegas promette di essere molto interessante soprattutto per quello che riguarda la gestione degli pneumatici, sia in qualifica che durante la corsa. L’appuntamento è fissato per domani mattina alle ore 5:30 con la terza sessione di libere. Due ore più tardi ecco la sessione classificatoria che prenderà il via alle 9:00 per definire la grigia di partenza.


Autore: Roberta Nibali – @Roberta07love

Immagini: Oracle Red Bull Racing

Articoli Collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Collegato

3,584FansMi piace
1,032FollowerSegui
7,558FollowerSegui
- Advertisement -

Meteo Prossimo GP

Bahrain
cielo coperto
17.9 ° C
18 °
17.1 °
46 %
3.2kmh
86 %
Sab
18 °
Dom
21 °
Lun
22 °
Mar
21 °
Mer
21 °
- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -
Change privacy settings