Verstappen: “I nuovi pezzi funzionano…”

0
Verstappen
Max Verstappen, team Red Bull

Giornata positiva quella del venerdì di libere in casa Red Bull: Verstappen miglior crono nelle FP1 e Albon secondo tempo nella sessione pomeridiana;. Il buon quadro generale è stato macchiato, però, da un’uscita alla Stowe di Alex: una botta dalla decelerazione anche abbastanza violenta che ha costretto il giovane driver ad un controllo, fortunatamente negativo, presso il centro medico di Silverstone. Di un’inezia, 90 centesimi di secondo, Albon è stato più lento del leader delle FP2, Lance Stroll su Racing Point in 1:27.274. La scuderia di Milton Keynes ha mostrato anche un buon passo gara, secondo solo a Mercedes, che oggi è parsa leggermente meno brillante del solito, probabilmente a causa delle alte temperature registrate sul circuito inglese. 

Andiamo a sentire le dichiarazioni rilasciate da Max Verstappen in serata: “Possiamo dire che nel complesso per noi non sia stata una giornata negativa: la vettura sta funzionando un po’ meglio rispetto all’Ungheria e ne sono felice.” Non solo ottimismo nella testa dell’olandese: “Ovviamente, ci sono ancora margini di miglioramento su cui siamo già al lavoro.”  Sulla bontà del passo gara, Mad Max conferma le impressioni date dalla pista: “Mi è sembrato positivo nel suo complesso, proprio per questo definisco questo venerdì come buono”.

Vedremo se queste premesse incoraggianti segneranno una netta distanza dalla Red Bull opaca, confusa, quasi persa, vista all’Hungaroring. Di certo, il team diretto da Christian Horner ha portato in Inghilterra alcuni aggiornamenti aerodinamici alla RB16 riguardanti il muso e i bargeboard, verso cui l’olandese si dichiara ottimista: “I pezzi nuovi paiono funzionare.

Verstappen
Max Verstappen, team Red Bull

Per domani, il tempo potrebbe rappresentare una variabile a favore di Mercedes, penalizzando la squadra austriaca: è infatti ipotizzato un calo termico nell’ordine dei 10° – 15° C, ancora Verstappen: “Non sappiamo di preciso che meteo farà domani e in che modio influenzerà le qualifiche. Staremo a vedere.”

In conclusione, Max racconta il motivo del suo quattordicesimo crono in FP2: “Durante il mio giro veloce, sono stato ostacolato da Grosjean (le immagini FOM hanno mostrato l’episodio, cogliendo dall’onboard un suo gesto di fastidio rivolto a francese della Haas, ndr). “Mi sono un po’ arrabbiato, perchè ho avuto alzare il piede, ma non importa più di tanto, vista la nostra complessiva competitività mostrata oggi.”

Per capire se le premesse saranno confermate, appuntamento domani alle 12 con l’ultima sessione di prove libere e, sopratutto, alle 15 con il via alle qualifiche ufficiali del GP di Gran Bretagna.


Autore: Elisa Rubertelli – @Nerys__

Foto: Red Bull

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui